Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Nino Sangerardi: “Assemblea dei soci al tempo del Coronavirus”

29 Marzo, 2020 17:12 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Considerato il protrarsi dell’emergenza Covid-19 al fine di ridurre al minimo il rischio di contagio del virus e nel rispetto della salute di soci, dipendenti, esponenti della Banca Popolare di Puglia e Basilicata il consiglio di amministrazione delibera di mantenere ferma la data del 4 aprile 2020 in prima convocazione (5 aprile in seconda) per lo svolgimento dell’assemblea.

Stante il decreto Legge “Cura Italia” l’intervento dei soci avverrà senza partecipazione fisica ma tramite il Rappresentante designato o, in alternativa, per corrispondenza oppure utilizzando gli strumenti telematici ai sensi dell’articolo 23 dello Statuto sociale.
Il Rappresentante scelto è l’avvocato Dario Trevisan dello Studio legale milanese Trevisan & Associati, che vanta “…esperienza ventennale in termini di rappresentanza dei soci nelle assemblee delle principali società quotate italiane e offre garanzia di assoluta indipendenza”.
A quest’ultimo potranno essere conferite anche deleghe e sub deleghe da parte dell’azionista usufruendo del modulo che si trova sul sito internet della Banca.

Trevisan, tra l’altro, dal 2013 rappresenta azionisti in Telecom Italia riconfermato a maggio 2019 fino al 2021,componente dell’International council investors ubicato in Washington, cofondatore dell’International corporate governance network.
“La Banca sta reagendo con la massima prontezza possibile all’emergenza con una serie di iniziative tese a tutelare per prima cosa la salute dei propri dipendenti e propri clienti ed anche aiutare l’economia del Territorio con interventi di sostegno” scrive il presidente uscente avv.Leonardo Patroni Griffi.

Tra i punti all’ordine del giorno della riunione ci sono l’approvazione del Bilancio finanziario 2019,nomina consiglio di amministrazione e collegio sindacale e collegio probiviri, determinazione sovraprezzo emissione nuove azioni.
Ecco le liste dei candidati a componenti di consiglio amministrazione, collegio sindacale e collegio probiviri presentate dal Consiglio di amministrazione.

Consiglio di Amministrazione: Patroni Griffi avv. Leonardo,Calderazzi prof.ssa Rosa, Conca dott. Stefano, Di Leo cav. Pietro, Morea avv. Guglielmo, Rosso dott. Giovanni, Tammaccaro dott. Giuseppe, Piozzi sig. Alessandro Maria, Selvaggiulo avv. Eva:
Collegio sindacale: Grange dott. Alessandro, Tucci dott. Vincenzo, Basile dott. Pasquale, supplenti Boscia prof.Vittorio,Tarantino dott.ssa Giacinta;

Collegio probiviri: Pepe prof.Pietro, Ippolito avv. Eufemia,Tagarelli dott. Mario,Falcicchio dott.Donatangelo,Tresca rag.Vincenzo.
I soci hanno indicato la seguente lista per il Collegio sindacale: Dott.Filippo Tricarico, Dott. Salvatore Marangella, Dott.ssa Filomena Cipriani, supplenti Dott.ssa Pina Losito, Dott. Angelo Lucariello.

I candidati in gran parte risultano essere di Bari e Altamura, marginali quelli di Matera (fino al 20 aprile 2015 sede legale della Banca) e Gravina (protagonista con la Banca Cooperativa Agraria insieme alla Banca Mutua Popolare di Altamura della nascita della Banca Popolare della Murgia diventata Banca Popolare di Puglia e Basilicata).

L’Istituto bancario appulo lucano, sede legale e direzione generale in Altamura ,al 31 dicembre 2019 conta 39 mila azionisti,1038 dipendenti di cui 35 provenienti dall’acquisizione del ramo d’azienda Apulia Pronto prestito,104 sportelli presenti in 11 Regioni italiane,40 i consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede.

Patrimonio netto contabile pari a 265 milioni di euro con incremento di 14 milioni rispetto al 2018,utile netto 7 milioni di euro in crescita del 5,4%,il totale dei crediti deteriorati ammonta a 182 milioni in riduzione di 58 milioni a fronte dell’anno 2018.
Ai soci, il 4-5 aprile 2020, tocca un dividendo notevole: 5 centesimi per azione, in sviluppo del 67% rispetto a quello dell’anno precedente.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.