Coronavirus a Irsina, sindaco Morea sollecita governatore Bardi e assessore regionale: “Chiediamo tamponi e dispositivi di protezione individuale”

29 Marzo, 2020 16:53 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Dopo aver registrato undici contagi da Coronavirus nel Comune di Irsina, dichiarata zona rossa dalla Regione Basilicata il Sindaco Nicola Morea, in una lettera inviata al governatore lucano Vito Bardi e all’assessore regionale Leone chiede che “vengano effettuati con immediatezza tamponi sui contatti stretti dei positivi, su forze dell’ordine, operatori sanitari e sociali, commercianti e tutti coloro che sono maggiormente esposti ai contatti sociali e dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti) per i cittadini. Di seguito la nota integrale.

Come noto, con ordinanza del Governatore Bardi le città di Irsina e Tricarico sono state dichiarate zone rosse a causa del verificarsi di numerosi casi di positività al coronavirus.

Per la città di Irsina si tratta di una prova difficilissima. Paura e preoccupazione sono diffuse in città, anche alla luce del ruolo rivestito dalle persone purtroppo risultate positive, alle quali va l’affetto e la solidarietà dell’intera città.

Il provvedimento regionale, motivato da una esigenza di precauzione, ha comportato la chiusura di tutte le strade di accesso all’abitato, ad eccezione della bretella di collegamento Irsina – SS96 bis.

Ad oggi risultano positivi undici concittadini, due dei quali ricoverati presso il Presidio Ospedaliero di Matera.

Tanti sono i rapporti sociali tenuti dalle persone positive, ragion per cui la città di Irsina pretende che vengano effettuati con immediatezza tamponi sui contatti stretti dei positivi, su forze dell’ordine, operatori sanitari e sociali, commercianti e tutti coloro che sono maggiormente esposti ai contatti sociali.

Con separata nota, ho chiesto al Governatore ed al competente Assessorato di destinare ad Irsina dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti), atteso che l’avvenuta individuazione di Irsina quale zona rossa deve determinare una serie di misure da parte della Regione.

La città di Irsina chiede massima attenzione e massicci interventi per evitare il propagarsi dell’epidemia. I blocchi stradali non servono a nulla se non sono accompagnati da provvedimenti a sostegno dei cittadini di Irsina.

Su questo non accetterò alcun indugio da parte del Governo regionale e del Servizio Sanitario.

Irsina pretende rapidità di azione.

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.