Matera capitale europea della cultura 2019: il 19 gennaio diretta su Rai 1 in Eurovisione da Matera. Presentato programma diretta a Palazzo Lanfranchi

18 Gennaio, 2019 13:13 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Presentato in tarda mattinata nel corso di una conferenza stampa nella sala Levi di Palazzo Lanfranchi il programma della diretta su Rai 1 e in Eurovisione della cerimonia inaugurale di Matera capitale europea della cultura 2019. All’incontro con i giornalisti hanno partecipato per la Rai la direttrice di Rai 1, Teresa De Santis, Angelo Mellone, capo struttura Rai, Salvatore Adduce e Paolo Verri, presidente e direttore generale della Fondazione, il sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, e Marta Ragozzino, direttrice del Polo museale della Basilicata.
Sabato 19 gennaio, dalle ore 18,50 alle 19,55 circa, andrà in onda su Rai1 in Eurovisione, in diretta da Matera (anche in HD sul Canale 501), la Cerimonia di Inaugurazione di Matera Capitale Europea della Cultura dal titolo “Matera 2019 – Open Future”, un grande e unico evento di arte, musica, spettacolo, tradizione e creatività, ospitato in una delle cornici più suggestive del mondo. Alla serata sarannopresenti il Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Alberto Bonisoli, il Presidente della Rai Marcello Foa, l’Amministratore Delegato Rai Fabrizio Salini, il Direttore di Rai1 Teresa De Santis.

Conduttore d’eccezione sarà Gigi Proietti, grande mattatore della serata, con un cast altrettanto prestigioso che vede in scena artisti come Rocco Papaleo e Stefano Bollani.

Il quartiere dei Sassi, e precisamente Piazza San Pietro Caveoso, sarà il set naturale e artistico di una performance collettiva in cui confluiranno decine e decine di “brass band” provenienti da tutta Europa, dalla stessa Basilicata e da molte nazioni mediterranee.

Tra gli ospiti ci saranno anche la cantante inglese Skin, che interpreterà alcuni dei suoi maggiori successi e il trasformista Arturo Brachetti, che preparerà un “dono speciale” per la città da Santa Lucia alle Malve, una delle più suggestive Chiese Rupestri di Matera.

Prenderanno parteall’evento altri performer, tra i quali la soprano bulgara ValyaBalkanska e le attrazioni internazionali “Supernova”, “Spark” e “Quidams”, protagonisti di spettacolari interventi coreografici, che avranno luogo da differenti location di Matera, inframezzando le altre esibizioni artistiche.

A chiusura della serata interverrà il Presidente della Repubblica con un messaggio di saluto, che aprirà ufficialmente l’anno di Matera2019 Capitale Europea della Cultura.

Rai 3 festeggia Matera 2019  con un programma in diretta da Matera sabato 19 gennaio dalle ore 15. La trasmissione sarà condotta dal direttore Marino Sinibaldi. Inoltre venerdì 18 gennaio 2019 Rai 3 dedicherà una giornata tematica del palinsesto alla città di Matera attraverso un ideale countdown in cui tutte le trasmissioni della rete si apriranno con i racconti e gli auguri degli ospiti di Materadio, la festa di Radio 3 che tornerà anche nell’edizione 2019 dal 13 al 15 settembre.

Sabato 19 gennaio è in programma anche uno Speciale Rai Radio 1 Centocittà, il nuovo programma dedicato al territorio e alle realtà locali realizzato in collaborazione con Tgr dalla città di Matera. Dalle 10,30 alle 12 in diretta da Cava del Sole, Ilaria Amenta e Gianluca Semprini racconteranno Open Sounds, l’esibizione di 13 bande, 7 lucane e 6 europee che eseguiranno le sinfonie e gli inni di tutta Europa. Musica, dunque ma sopratutto le voci dei protagonisti, le interviste, i contributi e la storia di come Matera si è preparata per questo momento storico.

Di seguito i numeri più significativi di Matera Capitale Europea della Cultura 2019

Un investimento complessivo per la realizzazione del programma culturale di 48 milioni di euro dall’inizio della candidatura derivanti da fondi regionali (11 meuro), nazionali (30 meuro) e privati (7 meuro).
La programmazione del 2019 consta di 48 settimane, dal 19 gennaio al 20 dicembre 2019
La metà del programma culturale, 27 progetti, realizzati da associazioni culturali lucane con un investimento della Fondazione di 6 milioni di euro. Questi progetti stanno coinvolgendo nella fase di produzione e realizzazione, direttamente e indirettamente, circa 5 mila materani e altrettanti lucani e una centinaio di partner internazionali.
Gli artisti e curatori coinvolti sono 120.
I paesi europei coinvolti sono 27, e, direttamente e indirettamente, sono state coinvolte tutte le regioni italiane.
L’80 percento del programma culturale è caratterizzato da produzioni originali, vale a dire anteprime assolute a livello mondiale.
Il lavoro è durato 7 anni, dal 2011 al 2018
Lo staff di Matera2019 è composto da circa 60 persone, soprattutto giovani dai 25 ai 40 anni.
Al momento sono 20 gli sponsor, 15 nazionali e 5 locali.

Turismo
I flussi turistici nel 2017 hanno registrato 450 mila presenze (comprensivi di turisti italiani, 320 mila, e stranieri, 130 mila), a fronte di 200 mila nel 2010 e un aumento del 10 percento rispetto al 2016.
Nel 2018 si prevede un aumento del 15 percento che porta a una previsione di 515 mila presenze.
Nell’ultimo decennio di forte crescita del turismo a Matera, il tasso annuale di crescita più elevato è stato toccato nel 2015 con un +44% delle presenze: nell’ottobre 2014 Matera era stata ufficialmente designata Capitale Europea della Cultura 2019.
Per il 2019 si prevede un flusso annuale di 700 mila presenze distribuite su 12 mesi.

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.