Hockey e calcio a 5, no ai PISU per il nuovo impianto

20 Febbraio, 2008 15:07 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

futura_real.jpg

Un’altra occasione persa …. alla faccia della coerenza.

Bocciato dalla maggioranza di Centro Destra l’emendamento del consigliere del PD Braia Luca che proponeva di destinare  300.000 euro alla costruzione di un nuovo impianto sportivo al coperto per le  attività sportive indoor nel Parco di Serra Rifusa.
Con dispiacere e rammarico, mi tocca segnalare come nel consiglio comunale di ieri, tra le delibere approvate dall’attuale Amministrazione di Centro Destra, ci sia stata quella relativa alla rimodulazione dei progetti PISU (Progetti Integrati di Sviluppo Urbano), nella quale purtroppo non è stato individuato nessun importo da destinare alla realizzazione di un nuovo impianto (tensostruttura o palazzetto) adeguato ad ospitare le società sportive che svolgono attività al coperto, mortificando ancora una volta le loro legittime e sacrosante aspettative.
E pensare che questa volta, forse c’erano realmente i presupposti per cominciare a porre rimedio ad un problema che si trascina da anni e che ha trovato tutti d’accordo nel corso del precedente consiglio comunale, allorquando unanimemente ed in particolare i consiglieri Toto Augusto e Tataranni  Eustachio ex liste civiche ed oggi appartenenti ai Circoli della Liberta avevano invitato il sottoscritto a ritirare l’ordine del giorno che avrebbe dovuto impegnare la giunta a destinare alla tanta agoniata costruzione di un nuovo palazzetto (o di una tensostruttura adeguata) con l’impegno, poi non mantenuto, di formulare una proposta congiunta e collegiale, attraverso la discussione da fare in commissione , con la quale reperire , all’interno dei progetti PISU, le risorse economiche necessarie da aggiungere all’eventuale ribasso d’asta del bando in corsi di aggiudicazione per la riqualificazione del Parco di Serra Rifusa , da destinare alla costruzione del palazzetto di cui sopra.
Purtroppo le buone intenzioni e le proposte di questa “variabile” maggioranza , sono rimaste ancora una volta tali  e non sono bastate né le 2 commissioni convocate appositamente nelle quali tutti i consiglieri di maggioranza e di opposizione all’unanimità avevano espresso totale accordo (i verbali lo testimoniano), nè la presentazione, da parte del sottoscritto, di un emendamento alla proposta di rimodulazione dei progetti PISU e la conseguente discussione, per indurre in particolare i consiglieri sopra citati e tutta la maggioranza a mostrare un po’ di quella coerenza e consequenzialità che deve contraddistinguere i comportamenti sempre e comunque a prescindere dai propri convincimenti politici.
Al sottoscritto, all’intera cittadinanza ed in particolare e a tutti quegli sportivi che pur dando lustro e prestigio alla città di Matera, sono costretti a disputare campionati nazionali di serie B,  A2 (Es:  società di Calcio a 5 e di Hockey ) o ad esibirsi ed imporsi in palcoscenici mondiali (Ginnastica, Kick Boxing, Karate) in  impianti, quando esistenti, assolutamente inadeguati e fatiscenti (Es: Tensostruttura di via dei Sanniti), non resta che sperare nelle ennesime assicurazioni anche questa volta solo “verbali” , venute dall’Assessore al ramo e dal Sindaco di destinare le risorse rivenienti dall’eventuale ribasso derivante dal bando sulla riqualificazione del Parco di Serra Rifusa , alla costruzione dell’impianto sportivo tanto atteso (tra l’altro da me proposto) e di trovare altri fondi aggiuntivi, all’interno della nuova programmazione dei fondi PISU di prossima realizzazione, per la costruzione di un nuovo grande palazzetto in grado di soddisfare adeguatamente le crescenti esigenze  sportive agonistiche di questa nostra cara Città .
Attendiamo, tra l’altro l’esito del lavoro affidato alla new entry della maggioranza consigliere Giovanni Angelino , impazienti che questa volta le aspettative non vengano nuovamente deluse e che dagli impegni verbali  si passi all’azione con coerenza e senza temere di assecondare  un’iniziativa che proviene da consiglieri dell’opposizione, soprattutto se questa porta benefici all’intera collettività …
in fondo la città è di tutti.  

Il Consigliere Comunale del PD  – Luca Braia

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.