Calcio, Eccellenza, Coppa Italia, Vultur fa fuori il Matera Grumentum con Grieco, pagata a caro prezzo espulsione portiere Salerno: 1-0. Cronaca, intervista Finamore e highlights

27 Ottobre, 2021 16:04 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Con la rete di Grieco al 6’ del secondo tempo la Vultur piega il Matera Grumentum e conquista il passaggio al secondo turno di Coppa Italia di Eccellenza. La squadra biancoazzurra, che aveva vinto la gara di andata per 2-1, nella sfida di ritorno ha pagato a caro prezzo l’espulsione del portiere Salerno al 9’ del primo tempo e nella ripresa dopo aver incassato il gol di Grieco non è riuscita a recuperare lo svantaggio. Per il Matera Grumentum è maturata in Coppa Italia la seconda sconfitta stagionale, dopo quella in campionato rimediata a Montescaglioso. Di seguito tabellino e fotogallery del match.

Calcio, Eccellenza, Coppa Italia, gara di ritorno

Vultur-Matera Grumentum 1-0  (p.t. 0-0)

Vultur: Mastrangelo, Salcino, Lomaestro, Magliano, Montenegro, Pietragalla, Sambataro, Figliomeni, Grieco, CLementi, Alassani. All. De Stefano. A disposiione: Donnaianna, Luciano, Petagine, Prisco, Cerone, Larotonda, Martoccia, Haruna, Igbinedion

Matera Grumentum: Salerno, Pellegrini, Lobosco, Marotta, Ditalia, Lira Ferreira, Mastrobertti, Cordisco, Lacarra, Dimatera, Gerardi. All. Finamore. A disposizione: Pakgratis, Angelastri, Falco, Fiore, Hysaj, Latorre, Palma, Storsillo, Tisti

Arbitro: Coviello di Potenza

Assistenti: Catino di Venosa e Mecca di Potenza

Rete: st 6′ Grieco (V)

Cronaca primo tempo

Ore 14.40: partiti
7’ ottima occasione per la Vultur con l’ex biancoazzurro Alassani che non trova la porta per pochi centimetri

9’ atterramento di Alassani al limite dell’area, espulso il portiere del Matera, Salerno

10’ Finamore costretto al cambio: esce l’attaccante Dimatera, entra il secondo portiere Pagkratis

13’ punizione di Pietragalla, pallone bloccato dal portiere del Vultur

21′ Annullato gol per fuorigioco alla Vultur

22′ Palo colpito dalla Vultur

27’ parata di Mastrangelo su cross di Cordisco

28’ ammonito Salvini della Vultur

32’ tiro di Gerardi respinto con i piedi da Mastrangelo

33’ ammonito Cordisco

36′ Mastroberti in area per Gerardi che calcia alto sulla traversa

44′ parata in due tempi di Pagkratis su tiro di Alassani

45′ Colpo di testa di Marotta, blocca il portiere Mastrangelo

45′ 2′ di recupero

47′ Finisce il primo tempo sullo 0-0 ma il Matera gioca con un uomo in meno dal 9′ del primo tempo per l’espulsione del portiere Salerno

cronaca secondo tempo

ore 16.41 ripartiti

6′ GOL DELLA VULTUR: Gran tiro di Grieco che beffa Pakgratis: 1-0 per la Vultur

7′ Ammonito Grieco perchè si è tolto la maglia per esultare

9′ Ammonito Ditalia nel Matera Grumentum

10′ Ammonito Pellegrini nel Matera Grumentum

13′ cambio Matera Grumentum: esce Cordisco, entra Hysaj

13′ cambio Vultur: esce Lomaestro, entra Petagine

19′ Ammonito Lacarra nel Mattera Grumentum

21′ tiro di Alassani alto sulla traversa

23′ cambio Matera Grumentum: esce Mastroberti, entra Falco

26′ ammonito Clementi

28′ ci prova Sambataro, palla di poco alta sulla traversa

30′ Ci prova Lira Ferreira, palla alta sulla traversa

38′ cross di Sambataro, blocca Pakgratis

41′ ammonito Pietragalla nella Vultur per fallo su Lobosco

45′ 3′ di recupero

48′ E’ finita. Vultur batte Matera Grumentum 1-0 e passa al secondo turno di Coppa Italia

Mister Finamore a fine gara ha dichiaratto: “Dover giocare in casa di una squadra attrezzata per il salto di categoria, 90′ in Inferiorità numerica, cambia inevitabilmente la storia della gara. L’abbiamo affrontata comunque con testa e cuore. Usciamo dalla competizione con l’amarezza di chi non ha potuto giocarla alla pari, ma con la certezza di una prestazione da squadra con la S maiuscola. Ora la delusione la trasformiamo in forza da spendere in campo già dalla prossima gara di campionato, che arriva subito. Complimenti alla Vultur per la qualificazione e per noi solo puntare dritto all’obiettivo senza distrazioni. Ho visto tutti i ragazzi dare l’anima in campo . Bravi. Ma una menzione speciale la faccio ad Antonio Falco: non era al meglio e doveva rimanere ai box, ma quando siamo andati sotto mi ha detto di voler stringere i denti e dare il suo contributo ai compagni che stavano lottando su ogni pallone. Questo è un gran gruppo che non molla un centimetro. È questa la nostra forza”.

 

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.