“Abbattiamo il Dream Gap”, sorteggiate le scuole che partecipano al progetto a Potenza

14 Gennaio, 2020 12:58 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Sorteggiate le scuole che parteciperanno al progetto ‘Abbattiamo il Dream gap – puoi diventare tutto ciò che desideri’ di Mattel. Si tratta delle classi V B della primaria e terza A della secondaria di primo grado dell’I.C. ‘L. La Vista’, terza C della secondaria di primo grado dell’I.C. ‘Busciolano’, terza D della secondaria di primo grado dell’I.C. ‘Don Milani’. Si tratta di un progetto pilota, il primo in Italia, che ho inteso promuovere insieme con Arlab – Basilicata – ha spiegato l’assessore alle Pari opportunità Marika Padula – ritenendolo di grande importanza per la nostra comunità. Il messaggio che il progetto intende diffondere, anche attraverso il suo personaggio più noto, la Barbie, è quello che ogni bambina possa realizzare ciò che desidera della sua vita. Il coinvolgimento degli istituti scolastici potentini è stato voluto proprio per consentire, già alle nostre giovanissime concittadine, di partecipare a un percorso che possa illustrare, attraverso strumenti appositamente studiati per loro, il ventaglio di possibilità che ciascuna ragazzina avrà nel prosieguo della formazione e, successivamente, in ambito occupazionale. L’obiettivo è che nessuna barriera culturale, meglio, nessun ‘dream gap’ debba frapporsi tra i sogni e le potenzialità di ogni bambina e chi quella stessa bambina deciderà di essere da adulta. Dobbiamo – prosegue la Padula – fare in modo che, già a cominciare dalle più giovani, si diffonda una nuova visione di quelle che sono discipline fino a oggi considerate quasi esclusivamente appannaggio degli uomini, per esempio quelle scientifiche, restituendo a tutti, la possibilità di scegliere liberamente in base a quelle che sono le proprie legittime aspirazioni”. Il progetto prenderà il via nel mese di febbraio con attività laboratoriali, giochi e momenti di confronto, e “siamo certi che offrirà alle ragazzine che ne fruiranno, un preziosa opportunità di crescita e una divertente occasione per conoscersi e conoscere meglio un mondo nel quale le donne potranno e sapranno sempre più essere protagoniste”.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.