Coronavirus in Italia, bollettino 28 novembre: 541 morti, 20648 casi positivi

29 Novembre, 2020 18:43 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Sono 20.648 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia (ieri il bilancio era di 26.323), mentre le vittime registrate oggi sono state 541 contro le 686 di ieri. I tamponi eseguiti oggi sono stati 176.934, mentre ieri erano stati 225.940. Il rapporto tra positivi al Covid-19 e tamponi effettuati in Italia è invariato all’11.7%.

Controlli e sanzioni
Sono state 73.320 le persone controllate dalle forze di polizia nell’ambito delle verifiche sulle misure anti-Covid del 28 novembre. Inoltre, sono state sanzionate 1.464 persone e 22 sono state denunciate. Lo comunica il Viminale su Twitter. Gli esercizi commerciali e le attività controllate sono state 15.147: 59 titolari sono stati sanzionati e 21 attività sono state chiuse.

VALLE D’AOSTA
Sono 47 i nuovi casi di contagi da Covid-19 in Valle d’Aosta secondo il bollettino reso noto oggi. Da ieri è stato registrato un’altro morto. Le vittime sono in totale nella Regione, da inizio epidemia, 311. Mentre gli attualmente positivi al virus 1.450, 15 in meno rispetto a ieri. Sono 138 i ricoverati in ospedale, 13 in terapia intensiva, e 1.299 in isolamento domiciliare. Da inizio emergenza i casi positivi sono 6.463, i guariti sono 4.702, +61, i tamponi fino ad oggi eseguiti sono 59.860, +772.

PIEMONTE
Sono 2.021 i nuovi casi di coronavirus in Piemonte, pari al 14,3% dei 14.157 tamponi eseguiti. Dei 2021 nuovi casi, gli asintomatici sono 797, pari al 39,4%. Il totale dei casi positivi eraggiunge quota 166.331. I ricoverati in terapia intensiva sono 385 (+1 rispetto a ieri); i ricoverati non in terapia intensiva sono 4.734 (-47). I morti delle ultime 24 ore sono stati 84, per un totale che ha raggiunto quota 6.154. Lo rende noto l’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

LIGURIA
Sono 437 i nuovi positivi in Liguria, individuati nelle ultime 24 ore attraverso 3.859 tamponi. L’incidenza è dell’11.3% in crescita rispetto a ieri quando era del 9,5%. I positivi sono complessivamente 12671, ancora in calo: sono diminuiti di 122 casi. I nuovi casi sono stati registrati 77 nell’Imperiese, 75 nel Savonese (24 nel settore socio sanitario), 208 nella Asl3 di Genova (20 nel settore socio sanitario), 5 nel Tigullio e 72 nello Spezzino. I guariti sono 541, i morti 19 per un totale di 2380. Cinque decessi sono avvenuti all’ospedale di Sanremo, 8 all’ospedale San Martino, 5 in quello di Sarzana e uno al Villa Scassi: qui la vittima più giovane, un uomo di 59 anni, mentre gli altri hanno un’età compresa tra i 72 e i 93 anni.
La situazione negli ospedali registra un lieve miglioramento: i ricoverati sono 1081, 4 in meno rispetto a ieri, con 111 pazienti in terapia intensiva, mentre ieri ce ne erano 117. In isolamento domiciliare ci sono 11525 persone, 115 in meno rispetto al giorno precedente; mentre in sorveglianza attiva ce ne sono 10.004, nelle 24 ore precedenti ce ne erano 10.150.

LOMBARDIA
In Lombardia diminuiscono i ricoverati a causa del coronavirus sia nei reparti (-216) che in terapia intensiva (-12). Il numero dei tamponi effettuati è 28.434 e 3.203 sono i nuovi positivi (11,2%). I guariti/dimessi sono 756. Lo riferisce la Regione Lombardia specificando che i tamponi effettuati in un giorno sono stati 28.434 per un totale complessivo di 4.055.691. Per quanto riguarda i decessi, ne sono stati registrati altri 135 in un giorno facendo salire il bilancio a 21.647. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono stati 3.203 (di cui 287 ‘debolmente positivi’ e 63 a seguito di test sierologico), i guariti/dimessi sono in totale 251.588 (+756), di cui 6.604 dimessi e 244.984 guariti. In terapia intensiva sono ricoverate 907 persone (-12), i ricoverati non in terapia intensiva sono stati 7.400 (-216).

PROVINCIA DI TRENTO

PROVINCIA DI BOLZANO
In Alto Adige i dati legati alla pandemia di Covid-19 anche in questa prima domenica d’Avvento restano alti. Le nuove positività registrate nelle ultime 24 ore sono complessivamente 471. Si tratta di un dato complessivo perché l’Azienda sanitaria provinciale da alcuni giorni scinde i casi: 437 sono emersi da 3.482 tamponi pcr esaminati e 34 su 529 test antigenici effettuati. In totale su 148.650 persone sottoposte a tampone pcr, 23.594 sono risultate positive. Sette sono i nuovi decessi per un totale di 530. In leggero aumento da 262 a 273 i pazienti covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri. Il numero delle terapie intensive è stabile a 36. I pazienti infetti in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes sono scese in 24 ore da 110 a 86 Le persone in isolamento domiciliare sono 8.808. Crescita netta delle persone guarite, 651 in una giornata per un dato complessivo di 11.727.

FRIULI VENEZIA GIULIA
Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 680 nuovi contagi, di cui 203 registrati nei laboratori privati, e 16 decessi. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 30.075, di cui: 7159 a Trieste, 13.174 a Udine, 5.695 a Pordenone e 3.683 a Gorizia, alle quali si aggiungono 364 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione risultano essere 14.670. Aumentano a 57 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 620 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 817, con la seguente suddivisione territoriale: 301 a Trieste, 300 a Udine, 178 a Pordenone e 38 a Gorizia.

VENETO
Sono 2.617 i positivi in Veneto nelle ultime 24 ore, dato che porta il totale dei contagiati da inizio pandemia a 143.589. Attualmente sono positive 79.711 persone. I deceduti salgono di 33 unità, portando il totale a 3.677.

EMILIA – ROMAGNA
Dall’inizio dell’epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 121.032 casi di positività, 1.850 in più rispetto a ieri, su un totale di 13.434 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 13,8%. Si registrano in regione 30 nuovi decessi: 10 in provincia di Modena (7 donne rispettivamente di 99, 96, due di 92 anni, 87, 78 e 69 e 3 uomini di 91, 82 e 77 anni); 6 in quella di Piacenza (4 donne rispettivamente di 86 anni, due di 81 e una 71 anni e 2 uomini di 81 e 59 anni), 6 in quella di Reggio Emilia (4 donne di 96, 86, 74 e 54 anni e 2 uomini di 82 e 77 anni), 3 in quella di Parma (2 donne di 88 e 70 anni e un uomo di 94 anni), 2 a Imola (Bo) (un uomo di 96 e una donna di 91 anni) e uno in quella di Ferrara (uomo di 87 anni) e, infine, a Ravenna (una donna di 79 anni). Un’altra donna di 81 anni deceduta era residente fuori dal territorio regionale. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 5.714.

TOSCANA
Sono 908 i casi positivi di coronavirus in Toscana in più rispetto a ieri (546 identificati in corso di tracciamento e 362 da attività di screening), su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 102.548 unità. I nuovi casi sono lo 0,9% in più rispetto al totale del giorno precedente. Si registrano 38 nuovi morti: 16 uomini e 22 donne con un’età media di 79,9 anni. “Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nelle settimane scorse”, chiarisce una nota della Regione Toscana sul bollettino di oggi. I guariti crescono del 4,4% e raggiungono quota 56.403 (55% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.557.825, 14.376 in più rispetto a ieri, di cui il 6,3% positivo. Sono invece 6.096 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 14,9% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.942 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 43.544, -3,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.868 (4 in meno rispetto a ieri), di cui 278 in terapia intensiva (1 in meno). L’età media dei 908 casi odierni è di 48 anni circa (l’11% ha meno di 20 anni, il 26% tra 20 e 39 anni, il 33% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, il 10% ha 80 anni o più). Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 28.806 i casi complessivi ad oggi a Firenze (261 in più rispetto a ieri), 8.966 a Prato (63 in più), 8.929 a Pistoia (84 in più), 6.458 a Massa (60 in più), 10.300 a Lucca (128 in più), 14.134 a Pisa (139 in più), 7.191 a Livorno (57 in più), 9.424 ad Arezzo (62 in più), 4.170 a Siena (14 in più), 3.615 a Grosseto (40 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.
Sono 408 quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 384 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 116 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

UMBRIA
Ancora un giorno con i guariti dal Covid, 515, 14.903 totali, che superano i nuovi casi, 310, 23.740, in Umbria. Emerge dai dati aggiornati dalla Regione. Cinque sono stati i morti nell’ultimo giorno, 394, con gli attualmente positivi ancora in discesa, da 8.653 a 8.443, meno 210. I tamponi analizzati sono stati 3.232, 416.050 con un tasso di positività pari al 9,59 per cento (ieri era 8.16). Leggera crescita per i ricoverati in ospedale, ora 421, cinque in più di ieri, 65 dei quali (uno in più) in terapia intensiva.

LAZIO
“Oggi su quasi 23mila tamponi nel Lazio (-5.383) si registrano 1.993 casi positivi (-77), 19 i decessi (-6) e +1.524 record dei guariti. Il rapporto tra i positivi e i tamponi a 8%. Miglior dato del mese di novembre, dopo 26 giorni siamo sotto quota 2 mila casi”. Lo dichiara l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, in una nota. “Occorre continuare così, i risultati stanno premiando le scelte fatte: numero alto dei tamponi, rigore nei comportamenti e unità mobili nella gestione dei focolai”, aggiunge.

MARCHE
Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 518 nuovi casi di positività Covid, il 27% rispetto ai 1.921 tamponi processati per il percorso nuove diagnosi. Rispetto a ieri, è diminuito il rapporto casi positivi-test: era stato del 29,4%, con 473 casi su 1.610 tamponi. Il totale dei casi positivi individuati in tutta la regione dall’inizio della crisi pandemica è salito così a 29.554. Questi casi comprendono 68 soggetti sintomatici, 139 contatti in ambiente domestico, 143 contatti stretti con positivi, 28 rilevati in ambienti di lavoro, 18 in ambienti di socialità, 4 in ambito assistenziale, 17 contatti con coinvolgimento di studenti e 4 rilevati attraverso lo screening nel percorso sanitario; per altri 97 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Sempre ieri, sono stati effettuati anche 1.530 test nel percorso guariti. Lo si apprende dal primo aggiornamento del Servizio Sanità della Regione Marche.

ABRUZZO

CAMPANIA
Sono 2.022 i nuovi casi di emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall’analisi di 19.063 tamponi. La percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi analizzati è pari al 10,6%. Dei 2.022 nuovi positivi, 161 sono i sintomatici e 1.861 sono gli asintomatici. Il totale dei positivi in Campania dall’inizio dell’emergenza sale a 153.693, mentre i tamponi complessivamente analizzati sono 1.571.873. Nel bollettino odierno dell’Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 36 nuovi decessi, 11 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 25 deceduti in precedenza ma registrati ieri. Il totale dei deceduti in Campania dall’inizio dell’emergenza coronavirus è 1.631. Sono 1.583 i nuovi guariti: il totale dei guariti è 47.276.

MOLISE

BASILICATA
Altri 188 i nuovi casi positivi al Covid-19 sono stati accertati in Basilicata a fronte dei 1446 tamponi processati nella giornata di ieri. Diciannove contagi si riferiscono a cittadini residenti fuori regione. Venticinque dei casi di giornata arrivano dal comune di Maschito, nel materano. Si registrano altri tre decessi, mentre sono 60 le persone che hanno superato l’infezione. I ricoveri, in lieve aumento, salgono a 166, di cui 25 in terapia intensiva.

PUGLIA
Oggi in Puglia sono stati registrati 907 casi positivi su 8.285 test: 134 in provincia di Bari, 45 in provincia di Brindisi, 97 nella provincia BAT, 448 in provincia di Foggia, 54 in provincia di Lecce, 126 in provincia di Taranto, 4 residenti fuori regione.
Un caso di residenza non nota è stato attribuito e riclassificato. Sono stati inoltre registrati 21 decessi: 7 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 6 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 780.364 test, 13.521 sono i pazienti guariti e 38.244 sono i casi attualmente positivi.

CALABRIA
In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 353.026 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 362.488 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 16.444 (+294 rispetto a ieri), quelle negative 336.582. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare 405 ricoverati (-5), 43 persone in terapia intensiva (+1), 5.139 guariti/dimessi (+245) e 281 morti (+9). I casi attualmente attivi sono 11.024.

SICILIA
Il contagio da coronavirus rallenta in Sicilia. Secondo i dati riportati sul bollettino quotidiano del ministero della salute e dell’istituto superiore di sanità, infatti, l’isola, che da oggi è classificata ‘zona gialla’, ha contato nelle ultime 24 ore 1.024 Nuovi casi di covid-19 (ieri erano stati 1.189). Nelle ultime 24 ore, inoltre, in sicilia si sono contati 45 morti e 377 guarigioni. Il numero degli attuali positivi è di 40.484: Di questi, 1.522 Sono ricoverati in regime ordinario e 241 nelle terapie sub intensive e intensive.

SARDEGNA
Sono 21.146 i casi di positività complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 416 nuovi casi, 185 rilevati attraverso attività di screening e 231 da sospetto diagnostico. Si registrano 4 decessi (436 in tutto). Le vittime: due residenti nella Città Metropolitana di Cagliari e due rispettivamente nelle province di Sassari e Oristano.

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.