Coronavirus in Italia, bollettino 15 agosto: 4 morti, 629 casi positivi, 314 guariti

15 Agosto, 2020 17:58 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Quattro vittime e 629 nuovi casi: sono questi i nuovi dati diffusi dal Ministero della Salute sul Coronavirus in Italia del 15 agosto. I contagi continuano a salire: ieri erano 574 (+157). In Veneto (+120), Lombardia (+94) e Emilia Romagna (+71) i maggiori incrementi. Solo in Trentino e Valle d’Aosta non si sono registrati nuovi casi. I tamponi effettuati sono stati 53.123, in crescita rispetto ai 46.723 di ieri. Il numero dei decessi sale a 35.392 (quasi la metà in Lombardia), quello dei contagi a 253.438, quello dei dimessi guariti a 203.640 (+314). Le persone attualmente positive nelle ultime 24 ore sono 14.406. Calano invece i ricoverati con sintomi (764, -7), quelli in terapia intensiva (55, -1). Crescono i soggetti in isolamento domiciliare (13.587, +165) .

LOMBARDIA
In Lombardia si registrano oggi 94 nuovi casi positivi al coronavirus, di cui 10 ‘debolmente positivi’ e 3 a seguito di test sierologico, mentre i guariti/dimessi sono in totale 75.125 (+113), di cui 1.338 dimessi e 73.787 guariti. Le persone in terapia intensiva sono sempre 12, i pazienti ricoverati in altri reparti sono 149 (-4). Si registra anche un decesso, che porta il totale complessivo a 16.837. I nuovi casi per provincia: Milano: 34, di cui 16 a Milano città; Bergamo: 5; Brescia: 19; Como: 0; Cremona: 3; Lecco: 1; Lodi: 0; Mantova: 10; Monza e Brianza: 2; Pavia: 6; Sondrio: 2; Varese: 7.

VENETO
Il Veneto registra 120 nuovi contagi da Coronavirus nelle ultime 24 ore, per un dato complessivo di 21.132 positivi dall’inizio dell’epidemia. Sale anche il numero delle vittime, con un nuovo decesso; il totale dei morti (tra ospedali e case di riposo) raggiunge così i 2.096. Lo riferisce il bollettino della Regione. Resta fermo invece il numero dei soggetti in isolamento domiciliare fiduciario, 5.963, dei quali 143 presentano sintomi della malattia, e si conferma rispetto a ieri anche il dato dei ricoverati nei normali reparti ospedalieri, 116, mentre scendono a 5 (-2) i pazienti nelle terapie intensive.

ALTO ADIGE
Nelle ultime 24 ore l’azienda sanitaria dell’Alto Adige ha identificato 9 nuove infezioni da coronavirus (su 1.463 tamponi effettuati il 14 agosto), il che porta il numero totale dei positivi a 2.793 (sui 120.894 tamponi effettuati complessivamente). Lo riferisce la provincia di Bolzano, aggiungendo che non si registrano nuovi decessi; questo dato infatti rimane fisso a 292, numero che include i decessi nelle case di riposo. A livello provinciale l’azienda sanitaria dell’Alto Adige informa che ad oggi (15 agosto) sono stati effettuati in totale 120.894 tamponi su 63.420 persone.

LIGURIA
Sono cresciuti anche oggi i positivi al Covid-19 in Liguria. Il bollettino diramato dalla Regione indica 33 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Sei di loro sono rientrati da viaggi. Gli ospedalizzati restano 20, di cui tre in terapia intensiva: c’è stato un nuovo ricovero nella Asl2 Savonese mentre un paziente è stato dimesso dall’Ospedale Villa Scassi a Genova. I 33 nuovi positivi sono registrati in tutte le province. Sei nell’Imperiese, di cui 2 in strutture sociosanitarie (di cui 1 operatore sottoposto a tampone come da indicazioni Alisa), 3 contatti di casi confermati, 1 segnalazione a dipartimento di prevenzione
Nel savonese 6 positivi di cui 5 contatti di casi confermati (4 del focolaio della grigliata), 1 è un paziente rientrato da un viaggio. Nel Genovese sono 17 i nuovi positivi, di cui 3 rientrati da viaggi, 5 contatti di casi confermati, 9 segnalati al dipartimento di prevenzione. Nel Tigullio c’è un nuovo positivo rientrato da un viaggio. Nello Spezzino ci sono 3 casi: due persone rientrate da viaggi mentre una è un contatto di un caso confermato.

PIEMONTE
Sono 47 i nuovi casi di positività al Coronavirus in Piemonte. Quindici, però, sono stati diagnosticati il 13 agosto e inseriti in ritardo a causa di un guasto tecnico che ha riguardato la piattaforma informatica.

EMILIA-ROMAGNA
Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus in Emilia-Romagna si sono registrati 30.385 casi di positività, 71 in più rispetto a ieri, di cui 40 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Dei 71 nuovi casi, 43 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 29 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti, 21 sono collegati a vacanze o rientri dall’estero (per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen, mentre per chi rientra da Croazia, Spagna, Grecia e Malta è stato introdotto un tampone senza isolamento domiciliare preventivo). Per quanto riguarda la situazione nelle province, i numeri più elevati si registrano in 5 città: a Ferrara (11 casi), a Reggio Emilia (11), a Bologna (10), a Modena (10), a Ravenna (9). I tamponi effettuati ieri sono 6.089, per un totale di 765.122. A questi si aggiungono anche 1.146 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.754 (42 in più di quelli registrati ieri). Purtroppo si registra un nuovo decesso in provincia di Ravenna. Il numero totale sale dunque a 4.453. In seguito ad una verifica interna dei suoi dati la Regione Emilia Romagna ha conteggiato oggi 154 decessi per Coronavirus avvenuti tra marzo, aprile e maggio e finora non considerati.

MARCHE
Sono 11 i nuovi casi positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore nelle Marche, nel percorso nuove diagnosi: tre in provincia di Pesaro Urbino, sette in provincia di Ascoli Piceno e uno in provincia di Macerata. Questi casi comprendono rientri dall’estero, soggetti sintomatici, asintomatici contatti di casi positivi e screening ambiente di lavoro. Lo rende noto il Gores (Gruppo Operativo Regionale Emergenza Sanitaria) . Nelle ultime 24 ore sono stati testati 1.135 tamponi: 687 nel percorso nuove diagnosi e 448 nel percorso guariti.

TOSCANA
In Toscana sono 10.799 i casi di positività al Coronavirus, 38 in più rispetto a ieri (7 identificati in corso di tracciamento e 31 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 9.028 (83,6% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 467.475, 3.767 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 633, +4,8% rispetto a ieri. Purtroppo, oggi si registra 1 nuovo decesso: un uomo di 89 anni. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. L’età media dei 38 casi odierni è di 30 anni circa e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 46% è risultato asintomatico, il 46% pauci-sintomatico e l’8% con sintomatologia lieve. Sono 12 i casi di rientro dall’estero, di cui 9 provenienti da periodi di vacanza (più 3 contatti). 1 caso è collegato al cluster della discoteca seven apples (più 2 contatti). Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio. Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.378 i casi complessivi ad oggi a Firenze (18 in più rispetto a ieri), 579 a Prato (3 in più), 772 a Pistoia (1 in più), 1.078 a Massa, 1.440 a Lucca (10 in più), 974 a Pisa (2 in più), 498 a Livorno (2 in più), 734 ad Arezzo, 451 a Siena, 424 a Grosseto (2 in più).

LAZIO
Nel Lazio oggi si registrano 58 casi e zero decessi. Di questi oltre la metà dei casi sono di importazione o riguardano giovani di rientro dalle vacanze: sette i casi di rientro da Malta, sette da Romania, quattro casi da Spagna, sei casi da Grecia (4 da Corfù), tre casi da Croazia, due casi da Bielorussia e un caso da Albania. I drive-in lavorano a pieno regime. “Siamo tornati ai livelli di maggio, se continua così si rischia di pregiudicare l’apertura delle scuole in sicurezza. Occorre il rispetto delle misure di prevenzione e lo stop agli assembramenti e l’obbligo di mascherina nei luoghi di maggior frequentazione. Occorre la limitazione dei viaggi nelle aree a rischio”, dice l’assessore alla sanità Alessio D’Amato.

CAMPANIA
In Campania si registrano 18 nuovi contagiati dal coronavirus. Di questi, spiega una nota della Regione, sono provenienti dall’estero, o contatti di precedenti casi di rientro”. Le persone guarite sono 16. Sono stati eseguiti 1.723 tamponi. Non si registrano decessi.

BASILICATA
Cinque tamponi positivi sui 230 esaminati in Basilicata nelle ultime 24 ore: lo ha reso noto la task force regionale, spiegando che uno dei nuovi positivi riguarda un caso cosiddetto di rientro, di un giovane tornato in Basilicata da un periodo di vacanza in Croazia. Attualmente, sono 12 i residenti in Basilicata positivi al coronavirus e sono tutti in isolamento domiciliare, mentre una donna è tuttora ricoverata nel reparto di malattie infettive dell’ospedale “San Carlo” di Potenza: è guarita dal covid-19 ed è in attesa di essere dimessa. Sono 36 i migranti in isolamento in strutture di accoglienza. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria, in Basilicata sono morte 28 persone per il coronavirus e 374 sono guarite. Su 50.856 tamponi esaminati, 50.251 sono risultati negativi.

CALABRIA
“In Calabria ad oggi sono stati effettuati 132.030 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.345 (+10 rispetto a ieri), quelle negative sono 130.685”. Lo rende noto la Regione Calabria nel bollettino quotidiano dei dati relativi al coronavirus: restano 97 i decessi dall’inizio dell’emergenza (dato invariato da 78 giorni). “Territorialmente – prosegue il bollettino regionale – i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro 4 in reparto; 1 in rianimazione; 4 in isolamento domiciliare; 185 guariti; 33 deceduti. Cosenza 1 in reparto; 26 in isolamento domiciliare; 437 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria 2 in reparto; 40 in isolamento domiciliare; 273 guariti; 19 deceduti. Crotone 4 in isolamento domiciliare; 114 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia 4 in isolamento domiciliare; 82 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero: 71. Nei ricoveri segnalati presso l’ospedale di Catanzaro, 4 sono nel reparto di Malattie Infettive; due provengono dalla provincia di Vibo Valentia, di cui una è ricoverata in malattie infettive, successivamente al parto cesareo; uno proviene da fuori regione, mentre un altro è stato trasferito al reparto di rianimazione dell’Aou. Dei quattro casi rilevati dal laboratorio dell’Ao di Cosenza, tre sono di fuori regione e uno è autoctono. Dei cinque casi rilevati dall’Ao di Catanzaro, tre provengono dal Cara e 2 sono autoctoni. Il caso positivo rilevato a Reggio Calabria è un autoctono”. Nel bollettino, infine, la Regione riferisce che “dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 17.129. Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione civile nazionale”.

PUGLIA
Il presidente della Regione Puglia, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi sabato 15 agosto 2020 in Puglia, sono stati registrati 1.745 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono risultati positivi 22 (ventidue) casi: 7 casi residenti in provincia di Bari, 13 casi residenti in provincia di Foggia, 2 casi residenti in provincia di Taranto. Non sono stati registrati decessi. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 266.293 test. 3.981 sono i pazienti guariti. 308 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.843, così suddivisi: 1.578 nella provincia di Bari; 390 nella provincia di Bat; 681 nella provincia di Brindisi; 1.266 nella provincia di Foggia; 606 nella provincia di Lecce; 290 nella provincia di Taranto); 32 attribuiti a residenti fuori regione. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

SARDEGNA
Sono 1.489 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio Dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano cinque nuovi casi: nel Sud Sardegna, quattro cittadini extracomunitari, migranti, e nella Città Metropolitana di Cagliari, il caso di un residente in Sardegna testato al rientro dalla Spagna. Resta invariato il numero delle vittime, 134 in tutto. In totale sono stati eseguiti 117.404 tamponi. I pazienti ricoverati in ospedale sono 8, nessuno in terapia intensiva, mentre 93 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.249 pazienti guariti (+7 rispetto al dato precedente), più altri 5 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 1.489 casi positivi complessivamente accertati, 277 (+1) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 164 (+4) nel Sud Sardegna, 62 a Oristano, 85 a Nuoro, 901 a Sassari.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.