Dpcm per emergenza Coronavirus, Confiva: “Responsabilità e sacrificio degli operatori turistici e della ristorazione siano premiati dal Governo”

26 Ottobre, 2020 09:08 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Coronavirus, Confiva (Confederazione a tutela delle Partite Iva):  “Responsabilità e sacrificio degli operatori turistici e della ristorazione siano premiati dal Governo”.  Di seguito la nota integrale.
” Gli operatori hanno chiesto di mantenere aperti ristoranti, bar, palestre ed esercizi commerciali con limitazioni chiare e controlli rigorosi. È questa l’indicazione giunta dagli operatori più responsabili, ma i consiglieri scientifici del governo hanno imposto la chiusura alle 18.
Con questo drastico provvedimento si rischia il fallimento di migliaia di attività economiche. Il governo deve immediatamente garantire aiuti reali, versare soldi veri direttamente ai danneggiati. I cittadini e le imprese sono consapevoli della necessità di agire con fermezza per provare a uscire dal livello di massima emergenza per non pregiudicare il periodo di Natale, ma a condizione che le ricadute economiche negative non gravino esclusivamente sulle imprese colpite da queste misure. Le imprese già pagano un prezzo troppo alto in termini di tassazione e contributi per sostenere l’economia generale dello stato, gravare ulteriormente su queste con un obbligo di chiusura così netto e anticipato significherà il fallimento di molte di esse con danni irreparabili al paese. I finanziamenti promesso devono arrivare subito così come la sospensione dei pagamenti di tutte le imposte a carico delle partite iva sacrificate dal muovo DPCM”.

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.