Amministrazione Comunale di Ferrandina contraria al Consorzio per lo Sviluppo Industriale unico regionale

19 Febbraio, 2020 08:44 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

L’ Amministrazione comunale di Ferrandina dichiara la propria contrarietà all’ipotesi, circolata in questi ultimi giorni, di accorpamento dei due Consorzi industriali di Matera e Potenza in un unico Ente regionale.
E’ quanto emerge in una nota congiunta inviata dal Sindaco Gennaro Martoccia e dall’ Assessore alle Attività produttive del Comune di Ferrandina, Angelo Zizzamia.
Riteniamo un errore immaginare che la situazione di crisi in cui versa da tempo il Consorzio industriale di Potenza possa trovare soluzione fondendo i due Enti che, tuttavia,gestiscono due territori diversi, mettendo in discussione la loro autonomia che deve essere necessariamente funzionale alle esigenze e alle peculiarità che ciascun territorio ha, a partire dalla programmazione e dalle scelte urbanistiche e di pianificazione territorialeche deve essere rapportata alle realtà istituzionali e alle comunità di riferimento.
Sarebbe il caso, invece,di addivenire in tempi certi alla bonifica dei Siti e che si investano e sostengano i Consorzi industriali in nuove e rinnovate funzioni per farli divenire a pieno soggetti in grado di attrarre nuovi investimenti, di dotare le Aree Industriali di infrastrutture a partire dalla Piattaforma logistica di Ferrandina,nell’ottica di offrire una valida area logistica per i flussi commerciali, anche in previsione dell’imminente avvio della operatività della ZES, che costituisce l’unica vera grande opportunità di sviluppo per la regione Basilicata.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.