4 nuovi team d’impresa entrano in Bi Cube

17 Ottobre, 2013 09:09 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Si è espresso positivamente il Comitato tecnico scientifico di BI CUBE su Bookasface, Bloggers&TheCity, Find Parking e Wreaders. I 4 nuovi Gruppi di Sviluppo entrano nell’incubatore d’impresa di Basilicata Innovazione, per mettere a punto nuove piattaforme web ed applicazioni, il loro modello di business ed entrare sul mercato con una startup innovativa. I team d’impresa saranno fisicamente operativi nelle due sedi di BI CUBE, a Potenza e Matera.

Potenza, 17 ottobre 2013 – Il settore ICT è il file rouge dei prodotti innovativi che 4 nuovi team d’impresa svilupperanno durante il periodo di incubazione in BI CUBE, l’incubatore di Basilicata Innovazione. Il Comitato tecnico scientifico ha infatti dato il “via libera” all’insediamento di 4 Gruppi di Sviluppo: Bookasface e Wreaders saranno i primi ad essere ospitati nei locali di BI CUBE a Matera (Via Don Minzoni, 10); Bloggers&TheCity e Find Parking prenderanno posizione nella sede di Potenza (Contrada Tora Centomani, 11). Un sostanzioso gruppo di  aspiranti imprenditori si mette a lavoro, beneficiando di tutto il supporto tecnico e specialistico dei coach di BI CUBE, oltre che di spazi e strumenti di business intelligence, per valutare la sostenibilità tecnologica ed economica dell’idea, lo status della proprietà intellettuale e scegliere il business model per trasformarsi un giorno in start up ad alto potenziale di crescita.

Andando in ordine alfabetico, vediamo nel dettaglio i progetti d’impresa che seguiranno un percorso di incubazione in BI CUBE di 12 mesi. Bloggers&TheCity vuole essere un portale di blogging territoriale (superlocal blog network) in cui i blogger scrivono contenuti su eventi ed iniziative delle propria regione/città e che consente agli utenti del portale di acquisire le informazioni di interesse sui luoghi in cui vivono o che intendono visitare. Nella fase di incubazione si realizzerà e testerà la versione beta della piattaforma, si inizierà a costruire la community di bloggers italiani da coinvolgere e si svilupperà anche un’app fruibile su dispositivi mobile. Bookasface era fino ad oggi conosciuto come un gioco di photosharing: un lettore copriva il proprio volto con la foto del libro di suo gradimento e la pubblicava sulla pagina Facebook di Bookasface, che conta  30.000 likers da tutto il mondo. Nel corso del prossimo anno quel gioco si trasformerà, tra le mura di BI CUBE, in una piattaforma web internazionale in grado di consigliare e orientare le scelte di lettura, partendo proprio dalle opinioni/foto degli utenti, e collegata ai principali siti di vendita di libri on line.

Find Parking implementerà un software proprietario, sviluppato da uno dei componenti del team, che, grazie all’analisi delle immagini generate dalle videocamere presenti o da installare nelle aree parcheggio (centri commerciali, porti, aeroporti, stazioni e strade delle grandi città), restituirà l’informazione sulla disponibilità o meno di un posto libero. Durante la fase di incubazione il software sarà testato in alcuni parcheggi a Potenza per poi procedere alla realizzazione di una app. Wreaders è il nome di una piattaforma web, che sarà sviluppata nella versione beta grazie al supporto di BI CUBE, dedicata alle opere letterarie inedite, in cui fare crowdediting, cioè favorire l’interazione tra tutti i soggetti coinvolti nel “mestiere di scrivere”: dagli autori che mettono on line l’opera, ai redattori che danno consigli su modifiche testuali, ai lettori qualificati che commentano e votano i manoscritti, alle case editrici che ricevono spunti utili sulle opera da pubblicare, proprio perché approvate dalla community di “addetti ai lavori”, attiva su Wreaders.

I 4 Gruppi di Sviluppo si sono già distinti con la loro idea d’impresa nell’edizione 2013 di NIDI|Tecnofrontiere, la business plan competition promossa da Basilicata Innovazione e Unioncamere Basilicata, classificandosi tra i 10 finalisti. Il naturale percorso di sviluppo di quell’idea è stato proprio l’entrata in BI CUBE, per trasformarsi  in un progetto d’impresa validato dal punto di vista tecnico-commerciale e con tutte “le carte in regola” per entrare con successo nel mercato. 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.