Turismo: giapponesi truffati a Roma e coccolati nella città dei Sassi

7 Agosto, 2009 13:38 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

La notizia dei prezzi esorbitanti imposti a turisti giapponesi in un ristorante di Roma ha fatto naturalmente il giro del mondo e per evitare la “fuga” del flusso turistico nipponico dal nostro Paese,  Matera prova a rimediare offrendo suite gratuite ai turisti del Sol Levante che vorranno visitare nelle prossime settimane la città dei Sassi. L’idea brillante è venuta all’imprenditrice materana Alessandra Antodaro, titolare del Residence San Giorgio, ubicato in via Fiorentini nel Sasso Barisano. L’imprenditrice ha annunciato che nel mese di ottobre saranno messe a disposizione 3 suite doppie per un totale di 93 pernottamenti”. Per prenotare sara’ sufficiente contattare la struttura telefonicamente o tramite mail, entro il 20 settembre. ‘L’iniziativa – ha precisato Antodaro – è  ispirata dai recenti spiacevoli episodi che hanno visto turisti giapponesi (e non) vittime  di atteggiamenti speculativi e mira a riabilitare il senso di ospitalita’ del popolo italiano e a promuovere la conoscenza della citta’ di Matera, patrimonio Unesco”.
 Per prenotare sara’ sufficiente contattare la struttura telefonicamente o tramite mail, entro il 20 settembre. Il legame tra la città dei Sassi e il popolo giapponese è molto forte perchè ogni anno sono migliaia le presenze di turisti che dal Sol Levante si trasferiscono in Italia per visitare il fantastico scenario degli antichi rioni sassi e tutto il patrimonio culturale-religioso rappresentato dal parco della murgia e dalle chiese rupestri.

 

L’iniziativa del residence San Giorgio è stata commentata così dalla Cna di Matera: “L´iniziativa dell´albergatore materano che ha offerto weekend gratuiti ai turisti giapponesi, invita ad una riflessione sul sistema turistico e sugli strumenti di promozione che la Cna ritiene  di sottoscrivere in pieno”. Lo sostiene il segretario regionale, Leonardo Montemurro che annuncia azioni di sostegno e promozione che verranno messe in atto dalla sezione Turismo della Cna, illustrate dal presidente Carmelo Ambrico. “Il primo passo significativo deve  necessariamente passare da una adeguamento delle tariffe che, purtroppo, finora nella nostra città risultano essere al di sopra della media. Credo che l´iniziativa di promozione rivolta da un albergatore cittadino ai turisti giapponesi rientri nello spirito giusto che, comunque, deve essere ampliato, consentendo una adeguata promozione della città e del territorio. Non dimentichiamo, infatti, che centri come Montescaglioso o Irsina rappresentano un patrimonio altrettanto suggestivo per i turisti, così come il Metapontino. Credo, dunque, sia giusto proseguire la riflessione che conduca ad una migliore politica turistica e ad una maggiore conoscenza della città e del territorio”.


 

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.