Coronavirus, vendita online di mascherine con pagamento anticipato è una truffa, Guardia di Finanza denuncia due persone e sequestra 700 mila mascherine

8 Aprile, 2020 20:12 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Vendevano online, chiedendo il pagamento anticipato, mascherine Ffp3, tra le più richieste per l’emergenza Coronavirus, ma non hanno mai consegnato i prodotti per cui avevano raccolto ordini per 700mila euro anche da clienti nelle zone più colpite dalla pandemia, tra cui Brescia. La presunta truffa è stata scoperta a Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi,  dove i militari della guardia di finanza hanno sequestrato oltre 700.000 euro che sarebbero stati versati dagli acquirenti a un’azienda i cui titolari, padre e figlio, sono stati denunciati. L’azienda, a quanto si apprende, agiva da intermediario tra chi avrebbe prodotto le mascherine e i clienti. Vittime del presunto raggiro sarebbero più di 100 clienti, tra farmacie, parafarmacie, associazioni di volontariato operanti sull’intero territorio nazionale.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.