Le magnifiche dieci della Coppa Scirea 2009

23 Gennaio, 2009 22:18 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

fc_matera_nuovo_logo.jpg

Il comitato organizzatore della tredicesima edizione della Coppa Gaetano Scirea “la lealtà nello sport”, Trofeo Datacontact, in programma dal 5 al 12 giugno 2009 ha ufficializzato il lotto delle squadre che parteciperanno alla nuova edizione del torne torneo intercontinentale di calcio under 16 che conferma quest’anno le sedi di Matera e Laterza e si allarga in Puglia sui campi di Noicattaro e Castellaneta. Con la Juventus, campione uscente e titolare in ogni caso di una “wild card” in qualità di squadra che partecipa alla competizione in memoriale del suo grande campione Gaetano Scirea saranno in campo lo Sparta Praga, finalista nell’ultima edizione, Inter, Sampdoria, Real Madrid, Arsenal Fc Los Angeles (U.S.A), tre formazioni pugliesi Bari, Taranto e Noia Calcio Pro Gioventù Noicattaro e per la prima volta il Football Club Matera con una selezione under 16.

Michele Capolupo

 

Dopo aver annunciato il ritorno dell’Inter a distanza di cinque anni, quello del Real Madrid dopo 17 anni e la prima volta di Sampdoria e Arsenal Fc di Los Angeles (U.S.A), la squadra campione in carica del calcio americano, la Coppa Scirea 2009 vedrà in campo anche tre pugliesi: oltre al Bari, ritorna dopo quattro anni di assenza il Taranto e per la prima volta sarà ospitata una squadra di puro settore giovanile come la Noia Calcio Pro Gioventù Noicattaro, società affiliata ad uno dei migliori club italiani che hanno puntato sul settore giovanile ottenendo grandi risultati e tra questi anche la vittoria all’undicesima edizione della Coppa Scirea. E per la prima volta la squadra di casa sarà presente con una selezione giovanile del Football Club Matera, la squadra di calcio più importante della nostra città. Toccherà a queste nove formazioni sfidare la Juventus, che ritorna ogni anno per onorare la memoria del suo grande campione al quale è dedicato il torneo e che sarà presente quest’anno anche come squadra campione in carica.


La formula del torneo prevede anche per la tredicesima edizione dieci squadre divise in due gironi, con partite di sola andata che saranno disputate ogni giorno sui quattro campi scelti per questa tredicesima edizione. E anche in questo caso la Coppa Scirea fa registrare una novità.
Il comitato organizzatore non avendo trovato in provincia di Matera i campi adeguati allo spessore tecnico e prestigioso del torneo intercontinentale ha deciso di trasferire le altre tre partite delle giornate eliminatorie sui campi limitrofi di Laterza, confermata dopo aver offerto il proprio impianto anche nella scorsa edizione, Castellaneta e Noci.
A seguire le semifinali e la finalissima.
I nomi delle squadre che andranno a comporre i due gironi e il calendario del torneo saranno diffusi nei prossimi mesi.


Con la presenza della formazione americana di
Arsenal Fc di Los Angeles (U.S.A) e l’ospitalità offerta dal Comune di Castellaneta durante la Coppa Scirea potrà nascere un ponte ideale proprio tra il comune che ha dato i natali a Rodolfo Valentino e gli Stati Uniti d’America. Rodolfo Valentino,mito e sex symbol che proprio in America è riuscito ad affermarsi proprio in America come uno dei più apprezzati attori del cinema muto, ammirato per questo anche dai grandi divi come Charlie Chaplin. Ancora oggi sono tanti i fans americani che arrivano a Castellaneta per visitare la casa dove è nato Rodolfo Valentino. In occasione della Coppa Scirea potrebbero ripetere l’esperienza anche per ammirare dal vivo la selezione under 16 di Los Angeles USA sui campi scelti per la tredicesima edizione della Coppa Scirea.
Sempre nel tarantino la Coppa Scirea ha confermato la sedi di Laterza, che lo scorso anno anche a causa di un violento acquazzone che si è abbattuto a Matera, ha ospitato entrambe le semifinali della manifestazione. Laterza è un centro agricolo che ha una grande tradizione gastronomica legata soprattutto al pane e alle carni locali.
Il quarto campo che ogni giorno ospiterà una gara della Coppa Scirea sarà Noci e dunque per la prima volta la Coppa Scirea ritorna in territorio barese. Noci è un centro agricolo di grande qualità e sede di uno dei più grandi allevamenti di cinghiali presenti in Italia.
Soddisfatto per la scelta delle squadre presenti alla prossima edizione, il presidente Mimmo Bellacicco esprime un vivo ringraziamento alla società del Fc Matera per aver mantenuto la promessa fatta lo scorso anno. “La società parteciperà al torneo con la propria selezione under 16, dimostrando di aver compreso perfettamente lo spirito del torneo, che nasce come vetrina intercontinentale in cui possono mettersi in mostra anche i nostri calciatori. Solo in questo modo anche il Fc Matera, che ha programmato il salto nel calcio professionistico, potrà reggere la competizione con le altre società in un mercato dove si registrano sempre cifre da capogiro per ingaggiare i giocatori più esperti. Come dimostra anche la storia dell’Empoli, che ha vinto anche un’edizione del nostro torneo, l’investimento sul settore giovanile paga sempre e così anche il Fc Matera deve dotarsi di quel serbatoio necessario per gestire una squadra di calcio senza fare follie sul mercato”.
La presenza del Fc Matera alla Coppa Scirea 2009 sarà un’occasione in più per catturare l’attenzione di tutti gli appassionati di calcio della nostra città che grazie alla nuova dirigenza ha deciso quest’anno di ritornare allo stadio per sostenere il grande progetto portato avanti dalla società del presidente Tommaso Perniola. E con il Fc Matera alla Coppa Scirea siamo convinti che il tifo materano sarà ancora più caloroso nei confronti dei ragazzi che scenderà in campo con la gloriosa maglia biancoazzurra e lo stemma del Football Club Matera cucito sul petto.
“L’ausipico – ha concluso Bellacicco – è di assistere a tanti spettacoli di altissimo livello. Naturalmente è motivo di orgoglio per il comitato organizzatore registrare la presenza in pianta stabile in squadre di massima serie e nelle rispettive nazionali di tanti giocatori che sono passati dalla nostra Coppa Scirea.
La tradizione che vede passare dalla Coppa Scirea le nuove stelle del calcio mondiale si è ripetuta negli anni duemila con la Juve: ricordiamo che fanno parte dell’attuale rosa a disposizione di Ranieri l’astro nascente Giovinco, Molinaro, De Ceglie, Marchisio, Esposito, Rossi, Daud mentre Lanzafame gioca a Bari, Dantoni nell’Ancona, Pasquato a Vicenza, il portiere Merlano nel Melfi. Inoltre il difensore centrale Ariaudo è stato l’osservato speciale in questi giorni di mister Ranieri: il giovane ha superato brillantemente i test ed è considerato il difensore del futuro prossimo per la nazionale italiana.
Un’altra formazione ricca di giovani campioni ammirata nella Coppa Scirea è stato il Partizan Belgardo: dopo la cessione di Jovetic alla Fiorentina, voglio ricordare che la società serba ha ceduto al Manchester United sia Evi Tosic, classe ’88 e già vincitore della ottava edizione del nostro torneo che Adem Ljajic, classe ’91, che ha partecipato alla decima edizione, mentre Sulejmani Miralem, classe ‘88 è stato trasferito all’Ajax con una cifra record pagata dalla società olandese: 19 milioni di euro. Sempre dal Partizan Radovanovi è passato in serie A con l’Atalanta mentre il giovane Darmian del Milan ha giocato il torneo con la prima squadra in Arabia Saudita.
Tanti giovani talenti di Juve, Partizan e Milan ma anche l’Ajax, a Matera nella decima edizione, ha lanciato già promesse in prima squadra e in nazionale: si tratta di Ivo De Heus e Jeffrey Sarpong, classe ’88.
Per il Nizza infine ricordiamo che Messens, Soussan e Darmon sono titolari in prima squadra e Sousassn e Darmon convocati già nella nazionale francese.

 

Michele Capolupo

 

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.