Syskrack 3 Days a Grassano dal 3 al 5 luglio 2015 per ricordare Giuseppe Porsia

29 giugno, 2015 14:38 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

 

Presentata nella sede del CSV di Matera la seconda edizione del “Syskrack 3 Days”, evento organizzato dall’associazione di Promozione Sociale Syskrack Giuseppe Porsia per celebrare il secondo anniversario della tragica scomparsa dell’amico Peps, deceduto il 5 luglio 2013 alla giovane età di 29 anni a seguito di una caduta da una scala che gli provocò una ferita letale all’addome durante un soggiorno a Madrid per motivi di lavoro. Laureato in ingegneria informatica e amante della scienza e della natura, Porsia ha fatto parte di importanti associazioni studentesche che aiutava a mettere in rete grazie alle sue sviluppate conoscenze informatiche, presidente del Best Roma e organizzatore di eventi per ESN Italia.

All’incontro con i giornalisti che hanno partecipato Giovanni Spadafino, responsabile comunicazione Fidas, Giuseppe Liuzzi, socio fondatore dell’associazione Syskrack e responsabile del laboratorio Fablab e Pasquale Montemurro, membro del laboratorio Fablab.

Syskrack 3 Days 2015 nasce non solo con l’obiettivo di ricordare la scomparsa di Giuseppe Porsia ma per continuare attraverso una serie di eventi la sua opera e la sua passione per la scienza e la natura. Giuseppe  Porsia era anche un campeggiatore e l’evento di Grassano prevede anche un camping allestito presso il campo sportivo del paese oltre a laboratori per bambini con vecchie e nuove tecnologie, street art con i ragazzi di Vox Populi ed eventi musicali con Hugo Colin e Alex Posas dal Messico, la Banda Bandanica, vincitori lucani della selezione per Arezzo Wave e Danilo Vignola con Giò Didonna con l’ukulele revolver tour. L’ambizione è quella di fare del Syskrack 3 Days il più grande festival dell’autoproduzione, dove ogni cittadino diventa produttore e consumatore.
Syskrack 3 Days 2015 partirà venerdì 3 luglio 2015 alle ore 16 con una conferenza presso Palazzo Materi a Grassano.

Alla conferenza, che segna l’avvio dell’evento che nel primo weekend di luglio prevede un fitto calendario di attività culturali nel paese di Grassano, verranno presentati i progetti di promozione sociale che l’Associazione porta avanti sia all’interno del paese che all’esterno, proponendosi come opportunità per lo sviluppo del territorio e come catalizzatore di possibilità per la riuscita degli stessi. Inoltre, verranno presentati dei progetti di associazioni e reti amiche, che sposano la filosofia di SSyskrack volte al superamento dei limiti di condivisione tecnologica ed economici finora imposti. Verrà presentato il progetto delle reti mesh libere: la rete libera è una Community wireless di persone che porta avanti un progetto alternativo di rete aperta, decentralizzata e di proprietà del cittadino. Inoltre verrà introdotto il tema connesso allo sfruttamento del petrolio sia per l’uso delle stampanti 3D sia in funzione di salvaguardia territoriale e ambientale. In proposito durante la conferenza stampa di Matera è stata presentata una stampante 3D sviluppata da Rocco Degiacomo, Michele Labbate e Giuseppe Liuzzi, tre dei membri fondatori di Syskrack, nonché responsabili del laboratorio e già presentata all’Università di Napoli e in occasione di incontri formativi con istituti superiori della città di Matera.

Alla conferenza di Grassano di venerdì 3 luglio interverranno:

Giuseppe Liuzzi, membro del Consiglio direttivo dell’A.P.S. Syskrack Giuseppe Porsia, nonché membro del FabLab omonimo;
Francesco Sanseverino, Sindaco di Grassano;
Marco Turra, promotore dello Scec e di forme di pagamento alternative;
Savino Sasso, membro di RaspiBo -community di makers bolognesi- e di Ninux -progetto delle reti mesh libere;
Alessandro Bollettieri, membro e attivista del gruppo NoTriv.

L’associazione Syskrack

L’A.P.S. Syskrack Giuseppe Porsia è promotrice delle idee innovative e felicemente utopistiche dell’Ing. Giuseppe Porsia di Grassano, per gli amici Peps. Fondata da amici, parenti e conoscenti, il 24 Gennaio 2014, in occasione del trentesimo compleanno di Peps, l’associazione ha come obiettivo quello di commemorarne la sua prematura scomparsa avvenuta il 5 Luglio 2013, oggi ricorrenza dell’evento annuale associativo, e di sviluppare le idee ed i progetti culturali che Giuseppe si augurava di realizzare ed importare nella sua terra.

Il Syskrack3Days oggi è un evento di tre giorni durante il quale il paese di Grassano si trasforma in contenitore di opportunità e luogo di aggregazione culturale e sociale per gli amici di Peps e non solo: un’opportunità in cui la rabbia di una prematura e ingiusta scomparsa viene canalizzata in energia, in attività, in passione.

Syskrack3Days

L’evento prevede la partecipazione dei tanti amici di Peps che da tutto il mondo hanno iniziato a darsi appuntamento a Grassano per ritrovarsi e confrontarsi, ma soprattutto coinvolge i grassanesi e i lucani che si sono avvicinati all’associazione, tutti coloro interessati a capire in mondo della stampa digitale ma anche coloro che vogliono far conoscere la Basilicata e abbiano voglia di confrontarsi con persone provenienti da tutto il mondo, proprio sulle orme della filosofia di vita di Peps.

L’associazione, infatti, collabora con le altre realtà presenti sul territorio il cui scopo è lo sviluppo locale attraverso metodi innovativi quali il confronto delle esperienze delle persone coinvolte, ovvero la condivisone della conoscenza.

Per favorire questo principio, alla base della filosofia di Peps, verrà creato un “Villaggio Syskrack” nel borgo grassanese in cui espositori ed associazioni locali, enti nazionali ed internazionali potranno condividere e mettere in mostra le proprie peculiarità ed in cui i produttori locali potranno far conoscere i frutti migliori del lavoro svolto nella terra lucana e promuovere ai visitatori un pizzico degli antichi sapori. Tutto questo accompagnato da momenti di intrattenimento incentrati sulla musica, sull’arte, sull’innovazione e sulla socializzazione ad opera di realtà lucane e non

Il “villaggio” sarà costituito da un allestimento di banchetti illustrativi all’interno della piazza principale del paese, che durante l’evento ospiterà anche un palco dove si terranno confronti sui temi socio-innovativi portati avanti dall’Associazione e da altri enti ed associazioni.

A questi si uniranno le forme di intrattenimento più disparate e coinvolgenti, al fine di rendere partecipe l’intera popolazione, i paesi limitrofi e la regione intera, in collaborazione con le associazioni, fablab e attività commerciali, proponendo così percorsi culturali, tecnologici, artistici e gastronomici.

Altro aspetto del “villaggio Syskrack” è anche la tribù che lo anima. Per accogliere al meglio le tante persone che parteciperanno all’evento e si lasceranno trasportare dall’energia di Peps, Syskrack ha organizzato la zona camping nel vecchio campo sportivo del paese, attualmente in stato di quasi abbandono, portando vita là dove non si prevedevano attività di socializzazione: di giorno sarà un vero e proprio parco artistico, in cui si terranno laboratori e attività sportive per grandi e bambini e avrà luogo la manifestazione di Street Art organizzata per l’occasione dai ragazzi di Vox Populi, che ha l’obiettivo di recuperare in modo low-cost strutture pubbliche abbandonate e sarà inoltre presente l’artista argentina Barbara Siebenlist, autrice del murales dello scorso anno ;di sera invece si trasformerà nel ritrovo della tribù Syskrack per momenti di raccoglimento, socializzazione e aggregazione.

Una vera e propria esplosione di energia e di colori, in una terra che cambia, che vuole abbattere gli schemi mentali derivati da anni di chiusura, di ostruzionismo ed aprirsi alle altre culture, alle altre terre, e capire che ha ancora tanto da imparare ma anche tanto da insegnare.

Il FabLab

Syskrack è il nickname utilizzato da Peps sulla rete che significa “System Kracking ovvero “Rompere il Sistema” che esprimeva l’evidente frattura fra Peps e l’oscura, maligna ed affamata società che lo circondava e che tutt’ora ci circonda. Da lì abbiamo deciso di ripartire e precisamente da un progetto scritto da Peps intitolato Syscrack [email protected] che nelle prime righe dice:

“La società malfunzionante e decadente che ci circonda è un sistema instabile, corrotto, totalmente obsoleto ed autodistruttivo e proprio perciò, come un sistema informatico con queste caratteristiche, risulta essere pieno di bug e vulnerabilità, che gente curiosa e attenta può individuare facilmente e sfruttare per guadagnare un accesso root e poter cambiare positivamente le cose. Per bug, intendo ogni forma ‘legale’ di aggirare divieti, burocrazia, problemi, leggi errate ma anche scorciatoie per raggiungere le masse, comunicare, replicarsi e crescere viricamente, distribuire, abbattere le barriere geografiche, liberare la conoscienza e raggiungere obiettivi di miglioramento della società e rispetto ed organizzazione nei confronti del pianeta e di tutti i suoi altri inquilini.”

Sulla base di queste parole l’associazione stessa ha messo su il Syskrack Lab, il primo fablab della Basilicata, a Grassano, in buona sostanza una cattedrale nel deserto. Un fablab è un “laboratorio di fabbricazione digitale”, cioè un laboratorio che mette a disposizione della comunità locale macchinari, strumentazioni, software e competenze all’avanguardia per la realizzazione di qualsiasi progetto. Il laboratorio (sede dell’associazione) è tuttavia ancora in fase di sviluppo e crescita, e i volontari giorno dopo giorno lavorando sodo, mattone su mattone continuano a credere nel suo completamento affinché possa realmente cambiare la triste realtà delle cose, e rappresenta per molti giovani frequentatori l’unica speranza e alternativa all’emigrazione, per una terra che si lascia andare deturpata dalle multinazionali senza scrupoli.

Orari del Syskrack 3 Days

L’evento si svolgerà dalle 9 di venerdì 3 Luglio alle 24 di Domenica 5 Luglio 2015, nella piazza principale e nel campo sportivo. I dopo cena sono a cura dei bar e dei pub convenzionati. Nel dettaglio:

VENERDI 3 LUGLIO

MATTINATA arrivo partecipanti

ORE 9:00 – 19:00

STREET ART : recupero dei centri urbani in disuso attraverso l’arte di strada

a cura di Vox Populi

ORE 16:00

Conferenza Inaugurale – Palazzo Materi (Ringraziamenti e Saluto alla Istituzioni, ass.ni coinvolte, programma, progetti per il paese)

ORE 17:00

Apertura Spazi Espositivi

ORE 18.00

Workshop di Hula Hoop

ORE 22.00 – Concerto

Apparato Dirigente

Cover band grassanese al suo debutto

Hugo Colin & Alex Pozas

Music From Mexico

SABATO 4 LUGLIO

ORE 7.00 > 12.30

Donazione del Sangue FIDAS – p.zza A. IlVento

ORE 8.00 – 15:00 > Gita a Matera (Capitale Europea della Cultura 2019) – partenza da Grassano in bus offerto dalle autolinee Grassani – prenotazione obbligatoria cliccando qui 

ORE 9:30 – 19:00

STREET ART

ORE 15:30

Workshop: “Ninux, il wireless libero”

ORE 17:00

Apertura spazi espositivi

ORE 17:30

Cultura dell’emergenza – Corso di Primo Soccorso

a cura dell’ass.ne Amici del Cuore

ORE 18:00

La Bottega del Ramingo – laboratori per bambini

ORE 20.30

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “Beps Non dovrebbe accadere” – Palazzo Materi

ORE 21:30 – Concerto

Balca Bandanica

Vincitori dell’Arezzo Wave Band 2015 per la Basilicata – Piazza A. Ilvento

DOMENICA 5 LUGLIO

ORE 10:00

Apertura spazi espositivi

ORE 14.00

Workshop: ”The Internet of Things”

a cura di Giacomo Falaschi – Palazzo Materi

Ore 15.00

Meeting Fablab – Palazzo Materi

ORE 17.00

Apertura spazi espositivi

ORE 21.00

Danilo Vignola & Giò Didonna

Vincitore del contest EleUke 2010 negli USA come migliore ukulelista elettrico

Free Flying Drone Zone: Sarà possibile per tutta la durata dell’evento far volare aeromobili UAV nelle zone adibite al volo.

FabLab Partecipanti:

Syskrack Lab

Open Lab

Makers Lagopesole

Baslug

Radio Amatori Tricarico

Giuseppe Ranù

Fablab Lecce

Monachers

Officine 080

Fablab Toscana

Associazioni/ Attività Commerciali / Gruppi Partecipanti:

Vignola Prodotti Tipici (attività)

Lucanapa

No Triv Grassano

CSV (rotazione di ass.ni)

Giordano (artigiano di MT)

Vox Populi

Fidas

PUC

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento