Al via a Matera il 1° Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra “Nino Rota”

9 Ottobre, 2016 17:47 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Sarà Filippo Carretta, quarantaduenne da Grottole, sposato e padre di due figli, il primo a prendere la bacchetta per dirigere l’Orchestra ICO “Magna Grecia” lunedì 10 ottobre, alle ore 10.00 in punto presso l’Auditorium comunale “Gervasio” di Matera.

Sarà lui ad “aprire le danze” e guidare la carica dei 68 musicisti che partecipano alla prima prova pratica “eliminatoria” del Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra “Nino Rota”, la manifestazione organizzata a Matera dall’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna Grecia”.

Nei prossimi tre giorni (10-11-12 ottobre) i 68 musicisti si susseguiranno sul podio dirigendo, in parte o per intero, quindici minuti tratti da brani di Nino Rota e di Benjamin Britten che avranno concertato.

Domani, come detto, tocca ai primi ventitré: Carretta Filippo, Choi Andrew Joon, Crisanaz Federico, Damato Dominga, Dendievel Martijn, Depaulis Cesare, Di Mauro Vincenzo, Dragan Barbara, Farinelli Filippo, Favoino Valentino, Flaschberger Michael, Flores Coni Hilario, Folloni Federico, Ganvert Léonard, Gardolińska Marta, Gargiulo Carlo, Gharabekyan Gevorg, Ghazizadeh Mahani Farhad, Gonchak Nataliya, Hämäläinen Teemu, Hasegawa Yuki, Hayashi Naoyuki e Hut Ivan.

Solo dodici dei sessantotto musicisti in gara supereranno questa “tre-giorni” eliminatoria passando così alla seconda prova (13 ottobre); la valutazione dei candidati, espressa insindacabilmente dalla giuria all’unanimità o a maggioranza, sarà comunicata al termine di ciascuna prova.

La giuria è composta da Marco Tutino, compositore, Alberto Triola, direttore artistico Festival della Valle d’Itria e direttore operativo del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Deyan Pavlov, direttore principale della “Pleven State Philharmonie” e docente di direzione d’orchestra all’Accademia Musicale Nazionale di Sofia, Valentin Doni, direttore stabile dell’Orchestra Filarmonica “M. Jora” della Romania, Eduard Topchjan, direttore artistico e direttore principale dell’Orchestra Filarmonica Armena, e Piero Romano, direttore artistico Istituzione Concertistico Orchestrale “Magna Grecia”.

Al loro arrivo alcuni membri della giuria hanno visitato Matera, soffermandosi in particolare nella zona dei Sassi, avendo parole di meravigliato apprezzamento per le bellezze della città.

Gli importanti musicisti europei soggiorneranno a Matera fino a sabato prossimo, 15 ottobre, quando saranno chiamati a decretare il vincitore della prima edizione del Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra “Nino Rota”, scegliendolo nella terna dei tre finalisti che si alterneranno sul podio nel concerto finale di beneficenza, a favore dei terremotati del Centro Italia, in programma all’Auditorium ”Gervasio”.

tutino

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.