Inaugurata a Matera nella “Dell’Osso Art Gallery” la mostra Who is Live di SassiLive e Vincenzo D’Acunzo: report e foto

2 ottobre, 2017 20:49 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

E’ stata inaugurata nel tardo pomeriggio in piazza Vittorio Veneto a Matera, negli spazi espositivi di Dell’Osso Art Gallery gentilmente concessi dall’artista Domenico Dell’Osso, la mostra d’arte “Who is Live”, che offre ai visitatori la possibilità di ammirare dal vivo i ritratti del gioco on line realizzato su www.SassiLive.it dall’artista tursitano Vincenzo D’Acunzo.

All’inaugurazione hanno partecipato  il giornalista Michele Capolupo, direttore responsabile di SassiLive, l’artista Vincenzo D’Acunzo e Saverio Omar Ciccimarra, docente di storia e filosofia e alcuni personaggi protagonisti del gioco on line “Who is Live”.

Presente anche l’artista materano Franco Di Pede, uno dei personaggi scelti dall’artista Vincenzo D’Acunzo per il gioco on line “Who is Live”.

Saverio Omar Ciccimarra ha sottolineato le qualità artistiche di Vincenzo D’Acunzo: “D’Acunzo è l’artista del volto. Uno dei primi artisti a raffigurare un volto caro alla Cristianità è stato Cimabue con San Francesco. Il culto per i volti nasce nel Rinascimento ed è doveroso ricordare il bello ideale espresso da Giorgione o la perfezione artistica di Raffaello. La fotografia ha “ucciso” la pittura dedicata ai volti.

Vincenzo D’Acunzo in questi ritratti mette in luce dei volti realisti, prodotti con materiali molto semplici, matite e pastelli che rispecchiano il suo stile. Già in passato D’Acunzo si è fatto apprezzare per una mostra realizzata con materiali di riciclo. Posso dire che l’artista tursitano partecipa alla bellezza ideale del volto pur raffigurandolo in maniera realistica. Si può ammirare un bambino che fai i capricci, un volto riposato, un bambino imbronciato e un giovane raffigurato durante una sua performance canora”.

Il giornalista e direttore responsabile di SassiLive.it Michele Capolupo, il cantautore Pino Daniele, l’attore Antonio Petrocelli, il cantautore Pino Mango, il politico Matteo Renzi, il dj Linus di Radio Deejay, il politico Marcello Pittella, l’Arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina Monsignor Antonio Giuseppe Caiazzo, l’artista Franco Di Pede, l’atleta di kickboxing Vito Plasmati, il regista, drammaturgo, sceneggiatore, traduttore, critico teatrale e saggista Gerardo Guerrieri.
Sono undici i personaggi selezionati per la prima edizione di “Who is Live”, il gioco on line realizzato dal maestro Vincenzo D’Acunzo e promosso sul portale di informazione  www.SassiLive.it nella stagione 2016-2017.
Gli utenti di SassiLive, regolarmente registrati, erano chiamati ad indovinare i personaggi misteriosi, uno ogni mese.
In palio due ritratti a scelta, uno assegnato al primo utente che commentava la notizia inserendo il nome e cognome esatto del personaggio misterioso realizzato dall’artista Vincenzo D’Acunzo e scomposto in 15 tasselli scoperti giorno dopo giorno e l’altro all’utente che mostrava fedeltà al gioco effettuando il numero più alto di tentativi.

Il gioco ha appassionato numerosi utenti di SassiLive e dopo aver concluso l’esperienza on line dal 2 al 7 ottobre 2017 i ritratti dei personaggi selezionati e quelli scelti dai vincitori del gioco sono esposti all’interno di “Dell’Osso Art Gallery”.

I vincitori dei ritratti, ai quali è stata già comunicata la notizia alla mail con cui si sono registrati sul sito SassiLive.it per partecipare al gioco, potranno ritirare in questa settimana il proprio ritratto commissionato all’artista Vincenzo D’Acunzo.

La mostra con i ritratti per la prima edizione di “Who is Live” su SassiLive si potrà visitare fino a sabato 7 ottobre dalle 10,30 alle 13,30 e dalle 17 alle 21.

La fotogallery dell’inaugurazione della mostra d’arte “Who is Live” (foto www.SassiLive.it)

Biografia Vincenzo D’Acunzo

Il maestro Vincenzo D’Acunzo è nato a Padula (Salerno) nel 1950 e dal 1966 si trasferisce a Tursi, dove vive e lavora.  Dal 1973 è nel campo dell’arte. La sua ricerca dell’ultimo periodo pur incentrata su ritratto e arte sacra si arricchisce di nuovi approdi con lo studio approfondito del territorio. I periodi artistici precedenti sono documentati sul sito vincenzodacunzo.it . Il maestro collabora da anni con storici, scrittori e saggisti illustrando copertine e libri e partecipando con loro a numerosi appuntamenti d’arte.
Va eseguendo, con matite colorate, centinaia di ritratti di calciatori, personaggi famosi o popolari ed eroi decorati con medaglia d’oro al valor militare oltre che ritratti premio ai vincitori di giochi da lui ideati e condotti sul web. Ottenendo consensi di pubblico stampa e tv, in tutta la Basilicata e anche fuori regione, ha svolto il Tour d’arte di 12 tappe “Equilibrio sopra la follia”, durato circa sei mesi. Ha realizzato numerose opere a tema sacro per varie chiese e per la Cattedrale diocesana di Tursi. In particolare ricordiamo Sant’Andrea Avellino Confessore; I quattro Evangelisti;  Il Battesimo di Gesù; un ovale al soffitto di circa 5 metri “L’Incoronazione della Vergine“,  “Padula è Gerusalemme; il 19 giugno 2016 ha ultimato 5 opere sulle origini della chiesa per l’abside del Buon Pastore a Policoro “La Pentecoste” e gli Evangelisti Giovanni, Luca, Marco e Matteo. Il maestro D’Acunzo per l’intera opera ha ricevuto dal Comune di Policoro e dalla comunità cittadina il premio “Heraclea” 2016.
Ha di recente ultimato l’opera di S. Michele Arcangelo di oltre mt 3,50.  Nel 2015 e 2016, confermando la validità della sua nuova e ultima ricerca pittorica di natura laica con opere a tecnica mista acrilico su tavola e plexiglass, ha partecipato alla XXXIII e XXXIV edizione della mostra internazionale Città di Firenze, entrando in entrambe le competizioni nella rosa dei 15 finalisti su alcune centinaia di partecipanti  provenienti da tutto il mondo. Nell’anno 2017  ha partecipato, per ammissione, alla Biennale d’Arte del Sud – Argille d’oro di Montalbano Jonico; il 6 agosto scorso gli è stato conferito il premio “Rabatana” 2017.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento