Due morti e due feriti nell’incidente stradale sulla strada statale Basentana presso Macchia di Ferrandina. Interventi Pirretti (Consigliera Comunale Ferrandina) e Russo (Ipazia)

4 Agosto, 2019 19:57 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

 

E’ di due morti e due feriti il tragico bilancio di un incidente stradale avvenuto questa mattina intorno alle 10,40 sulla strada statale Basentana, in direzione Potenza, al Km 71+600 (zona Macchia di Ferrandina). Coinvolte tre auto, una Fiat Uno, una Toyota Rav 4 e una Seat Ateca, In particolare la Fiat Uno e la Toyota Suv viaggiavano nella stessa direzione, verso Potenza mentre la Seat Ateca verso Matera. Hanno perso la vita l’uomo al volante della Toyota Rav 4, un uomo residente a Latina di 57 anni e la donna che guidava una Seat Ateca, romana di 45 anni.

Si presume che l’incidente sia stato determinato da un sorpasso visto che l’impatto è stato frontale tra la Toyota Rav 4 e la Seat Ateca. La squadra dei Vigili del Fuoco della sede centrale di Matera è intervenuta per estrarre dalle lamiere dei veicoli cinque persone. In particolare quattro sono state estratte da una Toyota e una da una Seat. La strada è stata interrotta al traffico nei due sensi di marcia per alcune ore, con i veicoli deviati su percorsi alternativi. Sul posto due ambulanze di elisoccorso, quattro ambulanze del 118, Polizia e Carabinieri.

L’invito alle autorità competenti di installare uno spartitraffico su questo tratto della 407 Basentana è stato recepito dalle istituzioni ma nonostante gli annunci ad oggi nessun intervento è stato ancora effettuato e questa carenza aumenta i rischi per chi viaggia quotidianamente su questa arteria, una delle più utilizzate sul territorio regionale.

Michele Capolupo

Incidente stradale con due morti sulla strada statale Basentana, intervento di Tiziana Pirretti, Consigliera comunale di Ferrandina e coordinatrice provinciale di Alleanza per il territorio

Ancora sangue sulle strade lucane e sulla S.S. 407 Basentana, ormai divenuta un cimitero a cielo aperto. Questa mattina in prima persona ho assistito al terribile impatto che solo per un caso non mi ha vista protagonista insieme alla mia famiglia sulla strada per andare a trascorrere qualche ora spensierata e tranquilla al mare.
Lo scontro, il fumo, i volti delle persone coinvolte sono fissi nella mia mente. Poi in queste ore che il bilancio si sta facendo sempre più pesante con un uomo che è morto per le gravi ferite riportate, la rabbia e lo sgomento mi spingono a chiedere a gran voce di fare qualcosa per fermare questo stillicidio di vite. Proroghe su proroghe relative all’inizio dei lavori portano ancora tanto dolore e siamo davvero stanchi. Forse è l’ora di occupare le strade e, a questo punto, ci denunciassero pure. Io non ho paura. Con gli occhi e l’animo disperati mi rivolgo ancora una volta alle istituzioni che devono e possono fare qualcosa per porre fine a questa mattanza. Immenso dolore per la vittima e per la sua famiglia, come quello già troppe volte provato su questa “strada della morte” che ancora una volta riapre ferite recenti che soprattutto la comunità ferrandinese negli ultimi anni ha patito con una vera e propria strage di innocenti vite umane.

Incidente stradale con due morti sulla strada statale Basentana, Associazione IPAZIA di Salandra chiede un incontro urgente con l’assessore Merra.

Si continua a morire sulla SS407 Basentana. L’incidente, avvenuto nel territorio di Ferrandina, ha un bilancio pesante: due morti e due feriti gravi.
Questo ennesimo episodio riapre il dibattito sulla messa in sicurezza della SS407 Basentana di cui ancora aspettiamo la cantierizzazione del primo lotto, appaltato nel mese di maggio e l’avvio delle procedure di gara previste nel cronoprogramma redatto alla presenza di sua eccellenza il Prefetto nel giugno del 2018.
Oggi, così come già detto, trascorsi i tempi tecnici, siamo qui insieme agli amici dell’Associazione Ambiente e legalità di Ferrandina, con la sua presidente Anna Maria Dubla a chiedere all’assessore alle Infrastrutture Donatella Marra un incontro al fine di valutare i tempi per l’attuazione del cronoprogramma per la messa in sicurezza della Basentana

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 commento

  1. 2 mesi  

    MATERANOMATERANO

    Le signore Tiziana Pirretti e Anna Maria Dubla e quelle che la pensano come loro, possono spiegare cosa c’entra la messa in sicurezza della SS407 Basentana, con il sorpasso in “TERZA” Corsia effettuato probabilmente dall’autista della TOYOTA, che ha causato la tragedia? Oppure la Basentana bisogna farla a 3 corsie per ogni senso di marcia? Resto allibito di fronte a queste dichiarazioni. Grande cordoglio e vicinanza alle vittime innocenti di questa tragedia.