Materadio – la festa di Radio 3 – concerti ed eventi nei Sassi e nel centro storico di Matera

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Sabato 22 settembre 2012 a Matera è in programma la seconda giornata di Materadio, la festa di Radio 3. Riportiamo di seguito il programma

Piazza San Pietro Barisano, ore 10.15-10.45
FILE URBANI: Suoni dalle città, conduce Valerio Corzani con Dupain
Dupain è un duo marsigliese formato da Sam Karpienia e Pierre Laurent Bertolino.
Il meltin pot della loro città entra prepotentemente negli immaginari della loro musica.
I Dupain, hanno elettrificato le mandole della tradizione occitana, ne hanno modulato e distorto il suono, dopodichè l’hanno affiancato ad una viella, ad un tamburello e a una batteria elettronica quasi rock. La voce acida e ipnotica di Karpienia ha fatto il resto, forgiando una glocal music davvero psichedelica.

Casa Cava, ore 10.50-11.20
RADIO3MONDO: l’Europa vista da qui, conduce Annamaria Giordano
con il Vicepresidente del Parlamento Europeo Gianni Pittella, il Sindaco di Matera Salvatore Adduce, il Direttore della Rappresentanza Commissione UE Lucio Battistotti

“Avremo questi grandi Stati Uniti d’Europa, che coroneranno il vecchio mondo come gli Stati Uniti d’America coronarono il nuovo”: si compirà mai la profezia di Victor Hugo? E chi é pronto oggi a scommetterci un Euro? A Matera fanno le loro puntate il vicepresidente del Parlamento Europeo Gianni Pittella, il direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea Lucio Battistotti, il sindaco Salvatore Adduce, il corrispondente della radio pubblica tedesca ARD Karl Hoffmann, e la corrispondente del Nouvel Observateur Marcelle Padovani.

Piazza San Pietro Barisano, ore 11.20-11.40
Loredana Paolicelli , Beatriz Fornabaio
Un collaudato duo materano in una proposta di musica argentina

Casa Cava, ore 11.40-12.00 - RADIO3MONDO: l’Europa vista da qui (seconda parte)
conduce Annamaria Giordano

Casa Cava, ore 12.00-13.00 CONCERTO - conduce Michele dall’Ongaro

Quartetto Bernini: Marco Serino e Yoko Ichihara (violini), Gianluca Saggini (viola),Valeriano Taddeo (violoncello).

Francesco Durante - Concerto a quattro n.2 in sol min
W.A. Mozart, Quartetto in sol magg. KV387

Casa Cava, ore 15.00-15.50
FAHRENHEIT: l’Europa vista da lontano, conduce Marino Sinibaldi con Luciano Canfora.
Un intellettuale in grado di confrontarsi con tempi e problemi di vastissimo respiro –dall’antichità classica alla nostra contemporaneità più tormentata- messo di fronte alla grandezza e all’ambiguità dell’Europa. Parola mitica, valore a lungo inseguito, promessa recente e ancora incompiuta oggi forse alla vigilia di una sfida definitiva.

Piazza San Pietro Barisano, ore 15.50-16.10
Oscar Del Barba (pianoforte)

Casa Cava, ore 16.10-16.45
FAHRENHEIT: l’Europa vista da lontano (seconda parte)
conduce Marino Sinibaldi
Ritratti sonori a cura di Mirko Guerrini e Mirio Cosottini

Piazza San Pietro Barisano, ore 16.50-18.00
ILTEATRO DI RADIO3 conduce Marino Sinibaldi 
Teatro delle Albe
LA CANZONE DEGLI F.P. E DEGLI I.M di Elsa Morante
lettura pubblica
con Alessandro Argnani, Roberto Magnani, Antonio Maiani, Alessandro Renda
ideazione e regia Marco Martinelli
produzione Teatro delle Albe/Ravenna Teatro
La canzone degli F.P. e degli I.M. lancia un messaggio eretico: si può essere felici. Anche in un mondo di cinici, di manipolatori e consapevolmente manipolati. Anche in questa dittatura della felicità nella quale viviamo, dove i felici pochi sono pericolosi eversori guardati con sospetto.
Nel centenario della nascita di Elsa Morante il Teatro delle Albe di Marco Martinelli e Ermanna Montanari ripropone questo straordinario testo poetico e rivoluzionario, interpretato dai quattro giovani attori della compagnia, tutti provenienti dalla non-scuola ravennate.

Piazza Vittorio: tensostruttura Unione Europea (fuori onda), ore 18.00-19.00
Workshop UE
Creare per crescere: la cultura come volano per l’economia
Con Emilio Dalmonte (vicedirettore Rappresentanza in Italia della Commissione europea), Giuseppe Massaro ( direttore Antenna Media – Italia), Enrico Bivio (giornalista il Sole 24 Ore), Giorgio Zanchini( giornalista Radio 3)
Partecipano i Direttori delle Capitali europee della cultura coinvolte
Cultura ed economia possono essere sinonimi, specie se declinati in un paradigma europeo. Sono tantissimi gli strumenti e le opportunità messe a disposizione dall’UE che stimolano la creatività, la mobilità, lo scambio culturale, l’invenzione. Spesso si dice che l’economia europea, attualmente scossa da una forte crisi, può sopravvivere se punterà soprattutto su una risorsa che ha a sufficienza – la capacità di innovare e di innovarsi.

Piazza San Giovanni, ore 19.00-19.50
CONCERTO JAZZ
conduce Pino Saulo
Duo Sandro Satta, Antonello Salis
Antonello Salis, pianoforte, fisarmonica
Sandro Satta, sax contralto

E’ una delle formazioni più longeve e apprezzate del jazz italiano, i cui primi concerti risalgono alla fine degli anni Settanta.
L’improvvisazione è la caratteristica fondamentale di questo duo che spazia dalla tradizione all’avanguardia ed utilizza elementi provenienti non solo dal jazz ma anche da altri linguaggi.
La prodigiosa tecnica di entrambi i musicisti non offusca mai la verve comunicativa e la loro urgenza espressiva ma dà forza e sostanza ad una performance intesa come una sorta di suite all’interno della quale parti scritte, standard e sezioni totalmente improvvisate si integrano reciprocamente.

Piazza San Pietro Barisano (fuori onda), ore 20.00-20.20
Concerto Soloist Chamber Orchestra (SOFIA)

Piazza San Pietro Barisano (fuori onda), ore 20.30-20.50
Short session Manuel D’Oliveira (GUIMARAES)

Piazza San Giovanni, ore 21.30-23.00
CONCERTO
conduce Michele dall’Ongaro - Orchestra di Piazza Vittorio

ore 23.30
DjSet Dj Oil (fuori onda)
Un dj navigato, animatore dei club di Marsiglia. Per sei anni ha condotto uno show radiofonico, “Soul Vibrations”, a base di funk, jazz anni Settanta e groove insoliti. Ha formato, con Fred Berthet e Arnaud, i Troublemakers

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Night & day di sabato 22 settembre 2012