Serie C girone C 2020-2021, 1^ giornata: il punto di Pippo Franzò

28 Settembre, 2020 19:52 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Dopo il grande successo delle precedenti edizioni il giornalista siracusano Pippo Franzò ritorna su SassiLive per la rubrica dedicata al campionato di serie C girone C. Di seguito il punto sulle gare disputate per la 1^ giornata.

FRANCAVILLA – BARI 2-3

Parte il campionato di serie C girone C 2020-21 con il Bari che dovrebbe fare da lepre, vista la promozione sfuggita lo scorso anno proprio nel finale di play-off contro la Reggiana, anche se le inseguitrici (un manipolo di squadre ben attrezzate) hanno ottimi requisiti per poter competere a buoni livelli fino alla fine. Campionato difficile come non mai, con il Bari che ci ritenta con un nuovo tecnico e squadra quasi nuova. La prima di campionato vedeva i galletti sul difficile campo di Francavilla Fontana contro la squadra di Trocini che già bene si era comportata lo scorso anno.
Girandola di reti, ben cinque, tutti nel primo tempo che mette in ansia la squadra pugliese, dopo essere stata in vantaggio nei primi trenta minuti con tre reti. La replica del Francavilla scaturisce dal fatto che i biancorossi abbassano il baricentro dopo il rotondo punteggio, dando cosi spazio in avanti ai padroni di casa.
Le reti – Gaetano Auteri si presenta con il suo solito gioco spumeggiante fatto di pressing alto, movimento, e gioco sugli esterni. Non tarda molto ad arrivare il primo gol al 5’ con Antenucci che riprende una respinta del portiere ex Casertana su tiro di Di Cesare, e mette in rete. I ragazzi di Trocini allargano le maglie, e il gioco di Auteri si fa sempre più pericoloso. Al 18’ la seconda rete porta la firma di D’Orazio che batte Crispino con un passaggio a seguire di Maita. La terza rete ad opera di D’Ursi al 30’ che dopo uno scontro aereo tra giocatori, è bravo e rapido a mettere in rete. Il punteggio rotondo già alla mezz’ora induce i ragazzi di Auteri di abbassare la guardia ed arretrano quel tanto che basta per concedere campo ai padroni di casa. Infatti, negli ultimi dieci minuti del primo tempo il Francavilla va in gol ben due volte. Al 35’ con Perez che anticipa Frattali in uscita su passaggio di Nunzella, e allo scadere dei primi 45’ con il centrocampista Franco Domenico, ex Cesena, che di destro fulmina il portiere barese. Nella ripresa il Francavilla non è riuscito ad ottenere il pareggio che avrebbe sicuramente penalizzato più del dovuto la squadra ospite, infatti Il Bari nei secondi quarantacinque minuiti ha controllato, con un gioco lineare e preciso, gli avversari, riuscendo a fine gara a conquistare i primi tre punti di un lungo e tortuoso cammino verso la tanta sospirata serie B.

TERAMO – PALERMO 2-0

Il Palermo che è l’antagonista maggiore del Bari, almeno sulla carta, per la corsa alla leadership della classifica, stecca la prima di campionato in casa del Teramo con una secca sconfitta per 2 a 0. La squadra di Boscaglia si è dimostrata impreparata ad affrontare questo difficile campionato per diversi motivi legati alla squadra sul piano tecnico ed atletico. Diversi giocatori non sono attualmente nelle condizioni ideali per iniziare bene il campionato, e con una rosa sicuramente da completare. Il Teramo, che non nasconde velleità di alta classifica, si è fatta trovare con una condizione fisica buona ed un ottimo schema di gioco ben impartito dal tecnico Paci. La gara nella prima parte non ha prodotto grosse emozioni per entrambe le squadre ma nella ripresa ha prevalso l’ottima tenuta atletica degli abruzzesi che con buone geometrie di gioco sono andati a segno ben due volte. Al 57’ con il giovane Santoro, classe 1999 ex Primavera del Palermo, che trafigge Pelagotti al termine di un’azione veloce con Costa Ferreira. La reazione dei rosanero non ha impensierito la retroguardia del Teramo che si è spinta ancora in avanti alla circa del secondo gol. La rete arriva all’80’ grazie a Di Francesco, entrato in campo da qualche minuto, che con un diagonale perfetto mette alle spalle del numero uno palermitano. Partita chiusa, e con un Palermo in cerca della sua identità che per il momento non riesce a trovare per i motivi sopra descritti.

TERNANA-VITERBESE 0 -0

Una gara che aveva i numeri per presentarsi interessante, poiché le due formazioni sono candidate a lottare per i primi posti nei play-off. Alla fine, entrambe le squadre non hanno brillato per concretezza ed espressione di gioco, pertanto si sono dovute accontentare di uno zero a zero, dividendosi un punto ciascuno. Sotto una pioggia prolungata per quasi tutta la gara, nella prima parte della gara la Viterbese ha giocata bene, nonostante l’espulsione dell’attaccante senegalese Tounkara al 21’, che sfiora la rete con Rossi al 37’. Nella ripresa la Ternana, che era con diversi giocatori importanti assenti, ha prodotto un gioco offensivo incisivo, tanto da sfiorare il gol prima con Defendi e poi con Vantaggiato.

CAVESE – VIBONESE 0-1 – Anticipo di sabato

L’anticipo della prima giornata di serie C girone C ha visto di fronte la Cavese di Modica (squalificato) in panchina Facciolo, e la Vibonese di Angelo Galfano, un felice ritorno a Vibo.
Le due squadre si sono affrontate a viso aperto ma la determinazione, e la volontà degli ospiti ha prevalso sulla squadra di casa. Nella prima parte della gara le due formazioni si sono confrontate più a centro campo che in avanti. Nella ripresa la Vibonese è stata concreta ed ha osato di più, andando in gol al 58’ con Mattei che di testa sfrutta una punizione di Mario Pugliese, ex Cavese. La reazione della Cavese non si fa attendere, infatti, De Franco con un colpo di testa manda la sfera nello specchio della porta ma il portiere Mengoni risponde alla grande salvando gol e risultato. Tre punti preziosi da mettere in cascina per la squadra del presidente Caffo che potranno risultare determinanti alla fine del campionato.

CATANIA – PAGANESE 1-1

Il Catania riesce a raggiungere il pareggio contro una Paganese piena di ragazzini, a due minuti dalla fine con il non più giovane difensore brasiliano Dos Santos che su corner di testa mette alle spalle di Fasan, che alla fine è meritato. La Paganese di Erra aveva sbloccato il risultato con un rigore di Guadagno per l’uscita di Santurro a valanga per cercare di porre rimedio ad un passaggio audace di Silvestri. I tifosi etnei si attendevano un Catania rigenerato, dopo le mille vicissitudini che la società ha dovuto attraversare per non fallire ed essere iscritta al campionato. Poi sono arrivati i 4 punti di penalizzazione, per stipendi non pagati. La società non naviga certo nelle condizioni migliori per poter affrontare questo complicato campionato sia sotto il profilo amministrativo che quello tecnico. La società rosso azzurra ha bisogno di tranquillità, e di una rosa più completa con qualche elemento di categoria per reparto, per potere disputare un campionato di media-alta classifica.

POTENZA – CATANZARO 2-1

Vince il Potenza dei ragazzini, il portiere Andrea Brescia ( classe 2002, 18 anni a dicembre ) e l’attaccante Giovanni Volpe ( 18 anni fatti luglio 2020 ) ha piegato il Catanzaro il mister Calabro per 2 a 1. La squadra di Somma ha dominato sul piano del gioco, riuscendo a colpire una traversa con Pinna, quando era in vantaggio, ed un rigore parato del portiere ospite. Le reti a soli due minuti dal fischio d’inizio con Volpi, e di Salvemini il 2 a 0 al 26’ del primo tempo. Nella ripresa i giallorossi cercano la rete proiettandosi in avanti, e al 74’ i accorciano le distanze con un rigore trasformato da Carlini. Alla fine, la squadra allenata da Somma conquista tre punti importanti. Un Catanzaro da rivedere, e forse da modificare alcuni tasselli tattici, comunque siamo soltanto all’inizio di questo difficile ed inconsueto campionato. Non sarà per nessuna squadra facile portare a termine i programmi stabiliti inizialmente.

JUVE STABIA – MONOPOLI 1-2

La Juve Stabia consegna su un piatto d’argento i tre punti al Monopoli di Scienza. La squadra di Padalino ha sciupato molto anche quando era in vantaggio, al 37’ del primo tempo con un perfetto tiro a pelo d’erba che sorprende Pozzer. Nella ripresa la formazione ospite raggiunge il pareggio grazie ad un’autorete di Rizzo al 62’ che di testa insacca nella propria porta. Il vantaggio per Paolucci e company arriva 69’ sempre da un cattivo disimpegno di Allievi che favorisce la seconda rete per gli ospiti. La Juve Stabia non ha certamente disputata una buona gara, anche perché alcuni errori marchiani hanno compromesso gara e risultato. Il Monopoli trova tre punti con il minimo sforzo.

AVELLINO – TURRIS – Il derby è stato sospeso per nubifragio, dopo 10’ dall’inizio gara.

TRAPANI-CASERTANA – Il Trapani non gioca la gara contro la Casertana in quanto non è arrivato in tempo la ratifica per il tecnico Biagioni, e del medico sportivo in sostituzione del dott. Giuseppe Mazzarella, medico sociale del Trapani, indisponibile per motivi di salute.
Per la società siciliana si profila da parte del giudice sportivo un punto di penalizzazione e partita vinta alla Casertana per 3 a 0. La grave situazione economica dei granata potrebbe avere ripercussioni sul proseguo del campionato. La prossima settimana si potrebbe decidere il futuro del Trapani, infatti, mercoledì dovrebbe giocare a Brescia per la Coppa Italia, mentre domenica per il campionato dovrebbe andare a Catanzaro. Intanto Gianluca Pellino è il nuovo proprietario della società in quanto ha rilevato il 100% delle quote dell’ex proprietà , la Alvision di Fabio Petroni.

Nella fotogallery il giornalista Pippo Franzò e il nuovo logo della Lega pro per la serie C.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.