Scirea Cup 2012, trionfo del Partizan ma la Roma esce a testa alta. Report e fotogallery di SassiLive.it sulla finale. Differita Rai Sport 2 lunedì 18 giugno 2012 ore 23.18

17 Giugno, 2012 21:19 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Il Partizan batte la Roma per 3-1 al XXI Settembre-Franco Salerno di Matera e conquista la Scirea Cup 2012. Per i serbi un trionfo meritatissimo, il terzo su quattro finali disputate nel torneo internazionale di calcio under 16 dedicato a Gaetano Scirea, indimenticato  campione della Juventus e della Nazionale Italiana. La finale sarà trasmessa in differita su Rai Sport 2 lunedì 18 giugno 2012 a partire dalle 23,18 al termine della partita degli Europei tra Italia e Irlanda. Riportiamo di seguito tabellino commento e fotogallery sulla finale (foto www.sassilive.it), la classifica marcatori e tutti i risultati della Scirea Cup 2012.

Scirea Cup 2012, Matera – stadio XXI Settembre-Franco Salerno

Partizan-Roma 3-1 (p.t. 0-0

Partizan: Mirkovic, Tepavac, Bogosavac, Stanimirovic, Mladenovic, Stevanovic, Radonjic, Lukic Sasa, Pantic, Zivkovic, Sajcic (15′ st Arsenijevic). All. Zavisic. A disp.: Vasic, Vukcevic, Andjelkovic, Mrsevic, Lapcevic, Lukic Stefan.

Roma: Romano, Selvaggio, Mantovani, Montesi, Pellegrini (22′ st D’Antoni), Taviani, Zeccolella, Shahinas (31′ st Ferraro), Ansini (28′ st Serrone), Condemi, Muzz (15′ st Taranto). All. Mattioli. A disp.: Mastropierro, Utzeri.  

Arbitro: Pasquale Martinelli di Matera. Assistenti: Santarsia Francesco e Marco Capolupo di Matera. Quarto uomo: Vito Di Pelo di Matera.

Reti: st 26′  Arsenijevic, 37′ Zivkovic, 40′ Montesi, 41′ Arsenijevic.

Ammonito: Radonjic del Partizan.

Recupero: pt 1′, st 4′.

Spettatori: 6 mila circa.

Note: prima della gara e durante l’intervallo si è esibito Nicola Cardinale, il giovane cantante di Ginosa che si è messo in luce nel talent “Ti lascio una canzone” condotto da Antonella Clerici su Rai Uno.  Cardinale ha presentato al pubblico “Un’estate italiana” di Gianna Nannini ed Edoardo Bennato, Alleluja, l’Inno di Mameli e Come un pittore dei Modà.

Prima di dare spazio alla finalissima tra Partizan e Roma la madrina della serata, Annamaria Sodano, ha avviato le premiazioni di rito: le targhe sono state consegnate a Mimmo Cataldo, rappresentante del Comitato regionale arbitri della regione Puglia, a Roberto Sacco, vice-presidente della sezione AIA di Matera, a Franco Mottola, dirigente Juventus e componente della commissione benemerenza della LND e ai rappresentanti delle formazioni che hanno partecipato al torneo esordienti “Aspettando lo Scirea”:  riconoscimenti a Cosimo Matera, tecnico del Deportivo Montescaglioso, Ulderico Nuzzolese per Santeramo, Vito Colucci del Mateola, Domenico Stea per Delfini Altamura. Premiato anche il mister della Virtus Laterza, Gianvito Salluce e il giovane atleta dell’Invicta Matera Tommaso Colucci. Riconoscimenti anche per l’AEOP che ha curato il servizio di sicurezza e alla sezione Avis di Matera rappresentata dalla presidente Venezia. Durante l’intervallo è stato premiato anche il portiere della Lazio Guerrieri come giocatore più giovane del torneo. Ad accompagnare gli atleti in campo con il pallone di gara è Mara Albergo,  diciassettenne di Altamura eletta solo qualche giorno fa miss Murgia.

All’esecuzione degli inni nazionali hanno partecipato anche il sindaco di Matera Salvatore Adduce, l’assessore allo sport del Comune di Matera Sergio Cappella e il consigliere regionale del PDL Romeo Sarra.

Cronaca del match: Partizan e Roma si studiano per sette minuti, poi i serbi minacciano la porta giallorossa con Radonjic, che affonda dalla sinistra e si ritrova solo davanti a Romano: il portiere riesce a chiudere lo specchio e respinge la conclusione ravvicinata. Al 17′ è la Roma a rispondere con il colpo da fuori area di Shahinas che sorvola di pochi centimetri la traversa. Al 28′ viene ammonito Radonjic per un fallo tattico a metacampo. Al 41′ la stella del Partizan Zivkovic spara un diagonale insidioso dalla destra, Romano respinge sui piedi dell’accorrente Radonjic, palla alta sulla traversa. Anche la ripresa comincia a regalare emozioni dal 7′: incursione di Ansini con la difesa del Partizan che si salva in extremis. Al 14′ cross di Zeccarella per la testa di Muzzi, pallone di poco fuori. Poi al 18′ sale in cattedra Zivkovic: micidiale il taglio sulla destra per Arsenijevic, pronto ad involarsi per servire in area Radonjic: il tiro colpisce in pieno il palo alla sinistra di Romano. La pressione del Partizan si fa sempre più efficace e al 26′ arriva il vantaggio: Radonjic scatta in tempo, difesa romana scoperta e per Arsenijevic è un gioco da ragazzi infilare alle spalle di Romano. I giallorossi ci mettono il cuore per recuperare lo svantaggio ma si espongono al contropiede dei serbi, che chiudono virtualmente la gara al 37′ con Zivkovic, che raggiunge così Schick in testa alla classifica marcatori a quota sette reti. Nell’ultimo minuto regolamentare Taviani riaccende le speranze di una clamorosa rimonta romanista ma Arsenijevic è implacabile sotto rete e fissa il punteggio finale sul 3-1. La festa bianconera del Partizan può cominciare. Il capitano sale in tribuna per alzare la Scirea Cup e poi torna in campo per dividere con i compagni la gioia per questa meritata vittoria, la quarta del club serbo al torneo Scirea su quattro finali  disputate. L’ultimo successo era stato ottenuto nel 2005. Sette anni dopo il Partizan torna ad incidere il suo nome nell’albo doro della Scirea Cup.

Michele Capolupo

Sala stampa  – Roberto Mattioli, il tecnico della Roma, commenta così l’esperienza di sette giorni nel torneo internazionale di calcio under 16 Scirea Cup: “All’inizio l’obiettivo era quello di fare il meglio possibile e dopo aver raggiunto la finale non possiamo che essere felici. Questo traguardo ci riempie di soddisfazione anche perchè il risultato è arrivato in un torneo di qualità, un torneo che si gioca in sette giorni e che quindi ci permette di valutare la condizione di tutti gli atleti a disposizione per far disputare la gara sempre a chi è più in forma. Giocare la finalissima a Matera è un altro motivo di gioia anche perchè abbiamo avuto modo di apprezzare una città stupenda. Siamo rimasti sbalorditi per l’accoglienza ricevuta e per le bellezze naturalistiche e quindi credo che sia la città giusta per una gita culturale”.

Orgoglioso di ritornare a Matera anche Franco Mottola, storico dirigente della Juventus che negli anni scorsi ha festeggiato anche un successo nella Coppa Scirea con il mister Massimo Storgato e giocatori come Giovinco, Marchisio e Criscito. Attualmente Mottola è impegnato come componente della commissione benemerenza della Lega Nazionale Dilettanti: “Sono qui per rinnovare il mio sostegno ad uno dei tornei più importanti d’Europo a livello giovanile. La Coppa Scirea è un fiore all’occhiello, un patrimonio che va tutelato e per questo rivolgo un appello alle istituzioni locali affinchè possano sostenere sempre di più il comitato organizzatore guidato da Mimmo Bellacicco.” 

Michele Capolupo

Classifica marcatori aggiornata dopo le semifinali

7 reti Schick (Sparta Praga) e Zivkovic (Partizan)

5 reti: Muzzi (Roma), Steri (Lazio, 1 rigore)

4 reti: Mastrangelo (Bari), Milani (Lazio, 1 rigore)

3 reti: Taranto (Roma), Radonjic (Partizan), Fiore (Lazio), Guerra (Di Cagno), Vukcevic (Partizan), Arsenijevic (Partizan)

2 reti: Gili (Juventus), Consalvo (Capurso), Mianulli (Laterza), Ponti (Inter), Pachulia (Di Cagno), Tentoni (Lazio), Casale (Inter), D’Auria (Inter), Maiorano (Inter), Roncone (Bari), Lukic Stefan (Partizan), Spacek (Sparta Praga), Cappelluzzo (Juventus), Lukic Sasa (Partizan).

1 rete: Montesi (Roma), Shahinas (Roma), Lomolino (Inter), Mrazek (Sparta Praga), Surmaj (Sparta Praga), Schindler (Sparta Praga), Antezza (Juventus), Stanimirovic (Partizan), Sajcic (Partizan), Faliero (Capurso, rigore), De Dominicis (Lazio), Utzeri (Roma), Ortenzi (Roma), Serrone (Roma), Ramundo (Matera), Criscuolo (Laterza), Ansini (Roma), Moncino (Juventus), Manicone (Altamura), Palombi (Lazio), Leo (Bari), Runza (Bari), Patano (Capurso), Vladenovic (Partizan), Pantic (Partizan), Varetto (Juventus), Nemec (Sparta Praga), Spacek (Sparta Praga) Moralec (Sparta Praga), Benedetto (Laterza).

1 autogol: Cutecchia Avanti Altamura (pro Di Cagno Abbrescia).

Di seguito calendario completo e risultati della sedicesima edizione della Scirea Cup 2012.

I Giornata

Matera DOMENICA 10 GIUGNO ore 20.30 PARTIZAN vs LAZIO 3-1
Capurso LUNEDI 11 GIUGNO ore 20.30 JUVENTUS vs CAPURSO 3-2
Laterza LUNEDI 11 GIUGNO ore 20.30 S. PRAGA vs V. LATERZA 3-1
Bari LUNEDI 11 GIUGNO ore 20.30 A. ALTAMURA vs DI CAGNO 0-4
Matera LUNEDI 11 GIUGNO ore 20.30 INTER vs MATERA 5-0
Ginosa LUNEDI 11 GIUGNO ore 20.30 BARI vs ROMA 0-1

II Giornata

Matera MARTEDI’ 12 GIUGNO ore 20.30 S. PRAGA vs MATERA 5-0
Capurso MARTEDI’ 12 GIUGNO ore 20.30 BARI vs CAPURSO 7-1
Laterza MARTEDI’ 12 GIUGNO ore 20.30 V. LATERZA vs INTER 1-3
Bari MARTEDI’ 12 GIUGNO ore 20.30 DI CAGNO vs PARTIZAN 1-4
Ginosa MARTEDI’ 12 GIUGNO ore 20.30 ROMA vs JUVE 2-1
Altamura MARTEDI’ 12 GIUGNO ore 20.30 LAZIO vs A. ALTAMURA 7-1

III Giornata

Matera MERCOLEDI 13 GIUGNO ore 20.30 MATERA vs LATERZA 1-2
Capurso MERCOLEDI 13 GIUGNO ore 20.30 ROMA vs CAPURSO 9-1
Laterza MERCOLEDI 13 GIUGNO ore 20.30 BARI vs JUVE 1-1
Bari MERCOLEDI 13 GIUGNO ore 20.30 DI CAGNO vs LAZIO 1-5
Altamura MERCOLEDI 13 GIUGNO ore 20.30 PARTIZAN vs A.ALTAMURA 9-0
Ginosa MERCOLEDI 13 GIUGNO ore 20.30 INTER vs S. PRAGA 0-1
QUARTI DI FINALE

CAPURSO GIOVEDI 14 GIUGNO ore 20.30 Partizan-Inter 3-1
MATERA GIOVEDI 14 GIUGNO ore 20.30 Sparta Praga-Juventus 5-2
ALTAMURA GIOVEDI 14 GIUGNO ore 20.30 Roma-Di Cagno 2-1
GINOSA GIOVEDI 14 GIUGNO ore 20.30 Lazio-Bari 1-0

SEMIFINALI

MATERA VENERDI 15 GIUGNO ore 20.30 Partizan-Lazio 2-0
LATERZA VENERDI 15 GIUGNO ore 18.00 Sparta Praga-Roma 4-5 dopo i calci di rigore
FINALE 3/4 POSTO – CAPURSO SABATO 16 GIUGNO ore 18,30 Lazio-Sparta Praga 2-0

FINALISSIMA – MATERA DOMENICA 17 GIUGNO ore 20.45 Partizan-Roma 3-1

La fotogallery di Partizan-Roma (foto www.sassilive.it)

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.