Insulti e minacce via web da parte dell’allenatore del Castelluccio Daniele De Marco ad Antonio Mutasci (Quotidiano del Sud), solidarietà al giornalista materano di Assostampa e Ussi Basilicata

26 Ottobre, 2021 12:04 |
Facebooktwitterlinkedinmail

L’Associazione della Stampa di Basilicata ed il gruppo Ussi Basilicata “Augusto Viggiani” esprimono solidarietà al collega del Quotidiano del Sud, Antonio Mutasci, oggetto di insulti e minacce via web da parte dell’allenatore del Castelluccio, dopo la partita di campionato contro il Grumentum Matera.

È assurdo che un tesserato, un allenatore e dunque un “maestro” per i più giovani,

che dovrebbe rappresentare esempio dei reali valori dello sport, possa lasciarsi andare fino a questo punto.

Un articolo giornalistico, un commento può piacere non piacere ma questo non è motivo valido per rivolgere frasi offensive o peggio minacce di ritorsione. Ci sono modi civili per affrontate tutte le questioni senza scadere nella volgarità o violenza. Assostampa Basilicata ed il Gruppo lucano dell’Ussi saranno al fianco del collega Antonio Mutasci in ogni iniziativa che vorrà intraprendere.

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti

  1. 1 mese  

    Mingo

    Ma chi sono questi barbari? da dove vengono? Mi dispiace per la cittadina bella e ridente della ns. regione e per i suoi accoglienti cittadini, però annoverare fra di loro simili personaggi, oltre all’allenatore anche la società ne ha dette di cotte e di crude. Spero che il buon Mutasci prenda in considerazione una difesa altrettanto dura nei confronti di questo indegno individuo.
    VergognateVi! Avete fatta arrossire la Vs. ridente cittadina e aizzato i vs. tifosi per la gara di ritorno.

  2. 1 mese  

    redfox69

    Hanno visto un’altra partita… Con un tiro in porta volevano vincere e si sentono vittima di chissà quali torti arbitrali. Anzi per come erano fallosi devono ringraziare l’arbitro per aver finito in 11. Purtroppo stanno alzando un clima infuocato per la partita di ritorno.