Super Milan, la Juve piega i campioni in carica

10 Novembre, 2007 10:01 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

fantalega.jpg

Milan inarrestabile, Fiorentina, Inter e Juventus le
principali antagoniste. La decima giornata della FantaLega di serie A conferma
i valori espressi dalle formazioni che stazionano in alta classifica: capolista
a valanga sulla modesta Sampdoria, polverizzata con le reti iniziali di Greco e
Cristalli, con cinquina di Bellacicco e la tripletta di Ventura. Se il Milan
corre come un treno, non mollano le immediate inseguitrici Inter e Fiorentina:
trascinati da bomber Bitetti, poker per lui, la squadra nerazzurra piega il
Genoa per 8-5. Ai
grifoni non è bastata la tripletta di Antonello Caserta. Successo convincente
anche per i viola che si impongono sul Napoli per 7-4, con reti tutte firmate
dalla premiata ditta Barbafolta (tripletta)-Castaldi (poker). Tiene il passo
delle grandi anche la Juve,
che si aggiudica lo scontro più impegnativo della giornata contro i campioni in
carica dell’Empoli. Anche in questa partita sono due i mattatori del big-match
per la Vecchia Signora:
poker per Rubino e doppietta per Convito. Clamoroso il crollo dell’Empoli:
rimonta il vantaggio iniziale di Rubino con doppio Santochirico e Rondinone,
poi la Juve va a
nozze. Dopo le grandi, ecco il Siena, che sfrutta al meglio il turno favorevole
e dilaga contro il fanalino di coda Catania (8-3). Successo prezioso per il
Torino, che la spunta in rimona sull’Udinese per 3-2: Sacco e Martoccia
illudono i friulani, poi il solito cuore Toro si materializza nella tripletta
di Sanchirico. Delude il Parma contro il Palermo: dopo una buona  partenza in avvio di campionato, la
formazione emiliana si sta confermando quest’anno quella più bizzarra di tutte.
Il bomber Tritto (doppietta) e Tataranni rimontano il doppio vantaggio rosanero
firmato da Romano e Maccarone, poi il Parma si spegne e il Palermo affonda la
tripletta decisiva con Bianco, Romano e Cuscianna. Inutile la quarta rete di
Rega. La decima giornata è stata anche quella del derby capitolino tra Roma e
Lazio, che metteva in palio solamente punti per il centro classifica: la sfida,
vinta dalla Roma per 6-3, ha
regalato gol, emozioni e spettacolo. Biancocelesti avanti in avvio con Volpe e
Darretta, poi la Roma
si sveglia e travolge i “cugini” con Passarelli, Orsi (tripletta) e Di Leo
(doppietta). Nella zona “calda” della classifica boccata d’ossigeno per la Reggina con il 3-1 imposto
al Livorno e vittoria di misura dell’Atalanta sul Cagliari dopo una gara
combattuta dal primo all’ultimo minuto (7-6).

Michele Capolupo

In serie B è sempre il Treviso a guardare tutti d’alto. La
squadra veneta si sbarazza del Messina (7-0) e resta a punteggio pieno dopo
cinque giornate. Nella scia dei biancolesti c’è la Triestina, che cala un
poker di gol sul Mantova. Al terzo posto sorridono in due: il Pisa piega il
Piacenza per 6-3 nella gara più difficile del quinto turno, l’Albinoleffe
supera di misura il Lecce (3-2). Lo stop del Piacenza consente l’aggancio in
classifica agli emiliani da parte di Avellino e Vicenza. I lupi campani
calpestano il Ravenna (7-0), Vicenza super sul Brescia e vittoria per 6-3. Il
Rimini conquista i tre punti con il tris sul Modena, il Bari si riscatta con il
successo tonificante sul Frosinone (5-3). Galletti pugliesi in compagnia del
Chievo, che accorcia al centro la classifica battendo il Bologna per 3-2.

Michele Capolupo

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.