Real e Futura 3000 a caccia del Polignano

10 Novembre, 2007 17:57 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

alex-cavalcante.jpg

Calcio a 5, serie B, girone D

Barletta – Futura 3000 Matera 5-7

Barletta C/5: Stella, Bufo, Antonucci, Dibari, Capacchione, Musti, Bizzoca, Sciascia, Calamita, Riefolo, Dipinto, Papeo. All. Dazzaro.
Futura 3000 Matera: Volpe, Alvarez, Ferreira, Dos Santos, Ximenes, Gasparetto, Pavone, Peres, Stigliano, Valiente, Laviola. All. Crapulli.

Reti: 2' Gasparetto, 5' Musti, 9', 13' 16' e 18' Oscar Valiente, st 1' Bizzoca, 22' e 23' Dos Santos, 25' Riefolo, 28' Capacchione, 36' Calamita.

Note: nel Futura 3000 il giovane Laviola ha giocato in porta al posto dell'infortunato Volpe, a riposo dopo la botta alla mano sinistra già slogata nelle scorse settimane.

Arbitri: Dolcini di Roma e Pacifico di Albano Laziale.

Assistente: Ziri di Barletta.

Ammoniti: Riefolo e Gasparetto. 

 

Calcio a 5, serie B, girone D

Real Matera – Manfredonia 9-2 (p.t. 6-1)

Real Matera: Lopopolo, Gammariello, Martemucci, Caione, Guerra, Mercadante, Onforio, Vaccariello, Cavalcante, Conte, Paulinho, Appio. All. Pannarale.

Manfredonia: Portovenero, Totaro, Di Tommaso, Ese, Di Michele, Balzamo, D'Ambrosio, Facciorusso, Orbelli, Castriotta, Cotrufo, Fiotta. All. Vitulano.

Reti: pt 5' Paulinho, 5'30'' Martemucci, 5'45'' Vaccariello, 11' D'Ambrosio, 15'30'' e 16' Paulinho, 18' Onofrio, st 1'30'' Castriotta (rigore), 2' Orbelli (autorete), 13'30'' e 19' Cavalcante.

Espulso: 12' st Portovenero per fallo di mano fuori area.

Ammonito D'Ambrosio.

Altro che salvezza. Il carro armato Real travolge il Manfredonia e tiene il passo della corazzata Futura 3000 e della capolista Polignano, prossimo avversario della matricola terribile guidata da Pannarale. Il Real diverte e regala al pubblico un altro pomeriggio in allegria, con l'intervallo dedicato questa volta al karate made in Matera. Miriello è out dopo l'infortunio al ginocchio rimediato martedì in Coppa Italia contro il Termoli, Rondinone è squalificato. Ma dopo aver studiato l'avversario per cinque minuti, il Real segna tre volte in 55'': Paulino apre le danze, Martemucci raccoglie l'assist dell'influenzato Vaccariello e il barlettano può gioire sul passaggio perfetto di Onofrio: 3-0 e gara in discesa per la formidabile formazione materana. Il Manfredonia prova a reagire e al minuto 11 trova la via del gol con l'affondo del nuovo entrato Di Tommaso e il tocco ravvicinato firmato D'Ambrosio. Dauni rigenerati e pronti a colpire ancora in attacco con Di Tommaso: il secondo palo frena il tentativo di rimonta degli ospiti. Scampato il pericolo, mister Pannarale indovina i cambi giusti e il Real vola con lo scatenato Paulinho: tutta brasiliana la quarta rete con Santos che infila un pallonetto fantastico sul cucchiaio servito da Cavalcante e di Paulino anche il pokerissimo, bravo a sfruttare l'assist di Conte. Il Real è spietato e Martemucci spedisce in porta l'ottima rifinitura di Onofrio: 6-1 e gara archiviata già nel primo tempo. Il Manfredonia ci mette orgoglio e cuore ad inizio ripresa e Castriotta trasforma il penalty guadagnato da Orbelli per fallo di Paulinho. Ma dalla parte opposta è lo stesso Orbelli a provocare l'autorete sul diagonale insidioso di Paulinho: 7-2. Nel congelato impianto di via dei Sanniti c'è gloria anche per Alex Cavalcante, tornato in gran forma dopo aver rinunciato per infortunio al match di Brindisi. Il re Alex infiamma il pubblico con due perle e offre un pallone d'oro anche a Conte, che non arriva in tempo per la chicca personale. Finisce 9-2 con il Real assoluto padrone del campo.  A fine partita la ciliegina è del presidente Taratufolo che annuncia un ingresso di lusso in società. Giacomo Iula, già sponsor e presidente dello Iula Matera, diventa co-sponsor con le società di autotrasporti "Iula Berardino" e BNG srl. Una mossa a sorpresa che probabilmente farà cambiare in corsa il progetto stagionale del Real Matera. L'esame più arduo è in programma già sabato prossimo a Polignano ma la società preferisce fare i conti alla fine del girone d'andata prima di fissare nuovi obiettivi.

In ogni caso, complimenti al Real Matera.

Michele Capolupo

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.