- SassiLive - https://www.sassilive.it -

Giro d’Italia 2020, Tao Geoghegan Hart vince 15^ tappa Base aerea Rivolto-Piancavallo, il lucano Pozzovivo 8° in classifica. Report di Carmine Acquasanta

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Tao Geoghegan Hart vince 15^ tappa Base aerea Rivolto-Piancavallo di 185 chilometri, il lucano Pozzovivo 8° in classifica. Report di Carmine Acquasanta, presidente comitato regionale Basilicata della FCI.

Tappa con tre Gran Premi della Montagna di 2° categoria prima della salita finale di Piancavallo.
Fuga con 11 corridori con Visconti in particolare evidenza che, aggiudicandosi i prime due Gran Premi della Montagna, conquista la maglia azzurra di leader della Classifica di miglior scalatore.
Dopo vari tentativi il gruppetto degli 11 si sgretola con Dennis che riesce a lasciare i compagni di fuga e prosegue da solo fino all’inizio dell’ultima asperità quando viene raggiunto dal gruppo degli uomini di classifica che, proprio nell’ultima salita che conduce al traguardo, aumentano il ritmo sia per la vittoria di tappa che, eventualmente per strappare la maglia rosa al portoghese Almeida.
Ed infatti a km. 7 dall’arrivo va via proprio Kelderrman, secondo nella Classifica Generale, con il compagno di squadra Hindley e con il britannico Tao Geoghegan Hart.
E’ l’azione vincente che si conclude con la vittoria di tappa del britannico Hart su Kelderman e Hindely.
La fuga dei tre ha visto staccarsi man mano i migliori della Classifica con Pozzovivo che accusa un ritardo all’arrivo di 1’ 54”, Nibali di 1’ 36” ed Almeida di 37” che riesce a conservare la maglia rosa per soli 15” sull’olandese Kelderman.

ORDINE DI ARRIVO 15° tappa
1 Tao Geghegan Hart (GBR) 4h 58’ 42”
2 Wilco Kelderman (OLA) a 02”
3 Jai Hindley (AUS) a 04”
4 Joao Almeida (POR) a 37”
5 Rafal Maika (POL) a 1’ 21”
6 Patrick Konrad (AUT) a 1’ 29”
7 James Knox (GBR) a 1’ 36”
8 Pello Bilbao (SPA) s.t.
9 Jacob Fuglsang (DAN) s.t.
10 Vincenzo Nibali (ITA) s.t.
Lunedì giornata di riposo.

Il Giro riprende martedì con la 16° tappa “Udine – San Daniele del Friuli” di km. 229.
Tappa con presenza di continui saliscendi nei primi km. 150 dove si affrontano 4 Gran Premi della Montagna di cui il primo in località “Madonnina del Domm” di 2° categoria e gli altri tre di 3° categoria fino all’ingresso in circuito attorno a San Daniele del Friuli.
Nel circuito di circa km. 53 si affronta il Monte di Radogna (salita di km. 2,8 con pendenza media del 10,4% e massima del 16%) che verrà scalato, dopo averlo già affrontato prima dell’ingresso nel circuito, per due volte con altri due Gran Premi della Montagna di 3° categoria.
Parte finale della tappa con una breve ed impegnativa discesa ed a km. 3 dall’arrivo, nell’abitato di San Daniele del Friuli, si affrontano alcune asperità fino all’ultimo chilometro dove, dopo un muro seguito da una brevissima discesa, si affronta il rettilineo finale di m. 200.
Si prevede, pertanto, una tappa combattuta alla vigilia della successiva tappa di alta montagna.
Previsti, oltre ai 6 Gran Premi della Montagna citati, due traguardi volanti.

CLASSIFICA GENERALE
1 Joao Almeida (POR) 59h 27’ 38”
2 Wilco Kelderman (NED) a 15”
3 Jai Hindley (AUS) a 2’ 56”
4 Tao Geoghegan Hart (GBR) a 2’ 57”
5 Pello Bilbao (SPA) a 3’ 10”
6 Rafal Maika (POL) a 3’ 18”
7 Vincenzo Nibali (ITA) a 3’ 29”
8 Domenico Pozzovivo (ITA) a 3’ 50”
9 Patrick Konrad (AUT) a 4’ 09”
10 Fausto Masnada (ITA) a 4’ 12”

LE MAGLIE DEL GIRO
MAGLIA ROSA (Leader Classifica Generale) Joao Almeida (POR)
MAGLIA CICLAMINO (Leader Classifica a Punti) Arnaud Demare (FRA)
MAGLIA AZZURRA (Leader Classifica Gran Premio della Montagna) Giovanni Visconti (ITA)
MAGLIA BIANCA (Leader Classifica miglior giovane) Joao Almeida (POR)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail