Beffa incredibile per Spazio Relax, Deportivo vince a tavolino

10 Gennaio, 2009 18:23 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

gasparetto.jpg

Calcio a 5, serie B, 14^ giornata

Vibo – Spazio Relax Matera 4-3 (primo tempo 0-2)

Vibo Valentia: Soso, Jener, Verrengia, Rotta,
Lanconi, De Simone, Nelsinho, Tavano, De Oliveira, Rosa, Carella. All.:
Dal Pozzo.

Spazio Relax Matera: Volpe, Sacco, Di Lecce, Pavone, Gasparetto, Arribas, Laccetti e Laviola. All. Crapulli. 

Arbitri: Maggione e Gregorio di Palermo. 

Reti: 10′ Arribas, 18’30” Gasparetto,  29′ Soso,  36’50” e 37’50”  De Oliveira, 38’10” Rotta, 38’20” Gasparetto.

 

VIBO – Non è la prima volta che accade nella storia della società materana più blasonata del calcio a 5 lucano. Ma questa è una magra consolazione. Una nuova beffa per il team di Nino Crapulli, ritornato in panchina prima di Natale dopo la scelta di Genchi e Incerto di lasciare il club del presidente Tamburrino, arriva sul campo della capolista Vibo. Lo Spazio Relax scende in campo senza sua maestà Stigliano, Latorre e Ximenes. E tutti ipotizzano la goleada della prima della classe. Ma sul campo sarà lo Spazio Relax a far tremare la squadra più forte del girone, almeno secondo la classifica. Il cuore, la grinta e l’attaccamento alla maglia sono valori che il condottiero Crapulli sa trasmettere molto bene alla sua squadra, completamente stravolta dalla rivoluzione tecnica di dicembre ma ulteriormente penalizzata da assenze pesanti nella gara più attesa del campionato. Pensate, sul campo della capolista con appena otto giocatori, compresi due portieri e un Arribas in precarie condizioni per problemi alla schiena. Eppure è lo Spazio Relax a stupire tutti prima con il vantaggio di Arribas, che dimostra tutta la sua classe anche con un fastidioso dolore che lo costringe a tornare spesso in panchina e poi con il raddoppio ad un minuto è mezzo dalla fine con Gasparetto, la bandiera di giornata per l’assenza del grande capitano Stigliano. N Nella ripresa il Matera deve fare i conti con l’organico ridotto ma Crapulli decide comunque di sostituire Volpe con Laviola. Il Vibo naturalmente va a caccia del riscatto e dopo aver disputato gà metà del primo tempo con il portiere di movimento Soso, realizza il primo gol proprio con il numero uno quando mancano solamente sei minuti alla fine. La capolista crede nella rimonta e sorpassa Matera con la doppietta di De Oliveira e il gol di Rotta. Matera cotto? Nemmeno per sogno. Il solito Gasparetto suona la circa e a dieci secondi dalla fine il materano doc Pavone, tornato alla corte di Crapulli dopo il prestito al Deportivo, insacca il poker del meritato pareggio. L’arbitraggio casalingo ha visto purtroppo un fallo a metacampo e il sogno del risultato positivo svanisce. A fine partita tanta amarezza nelle dichiarazioni di Nino Crapulli:

"Siamo stati in partita sino alla fine e se avessi avuto un cambio in più oggi avremmo portato a casa l’intera posta in palio. Ci siamo trovati in piena emergenza ma comunque chi è sceso in campo ha dato il massimo per tornare a casa con un risultato positivo. Con questo spirito sono convinto che ci toglieremo tante soddisfazioni sino al termine del campionato".

 

Michele Capolupo

 

Calcio a 5, serie B, 14^ giornata

Deportivo – Catanzaro 6-0 (a tavolino per assenza del Catanzaro)

Il Catanzaro non arriva nemmeno a Matera e il Deportivo conquista la prima vittoria dell’anno nuovo senza giocare. Dopo aver atteso trenta minuti gli arbitri Magliulo di Caserta e Francese di Battipaglia, assistiti dal cronometrista Frangione di Bernalda hanno proceduto come da regolamento al riconoscimento della squadra di casa e con il triplice fischio hanno dichiarato chiusa la gara con la vittoria a tavolino.  scendono in campo dopo  mezz’ora e con il triplice fischio ritengono chiusa la partita. Il Catanzaro aveva già rinunciato per una crisi societaria al match prima di Natale sul campo siciliano di Mazara del Vallo ed era dunque facile ipotizzare un’assenza dei calabresi anche a Matera. Il presidente Taratufolo ha commentato così la vittoria a tavolino ottenuta dal Deportivo. "Ottenere tre punti in questa maniera fa piacere fino ad un certo punto perchè non giochiamo una gara ufficiale da ormai tre settimane e un periodo di inattività fa perdere il ritmo partita". 

Il campionato intanto perde una delle quattordici protagoniste che avevano cominciato la stagione. Cosa ne pensa? "Il presidente del Catanzaro Mistico mi ha detto che la società è rimasta praticamente senza sponsor e non riesce più a trovare altre risorse per concludere il campionato. Il regolamento prevede che una squadra viene esclusa se rinuncia a quattro partite. Bisogna attendere dunque altre due giornate per ufficializzare l’esclusione del Catanzaro. Noi adesso pensiamo comunque alla prossima partita fuori casa con il Gragnano".


Questa la formazione materana convocata da mister Bommino per la gara che poi è stata vinta a tavolino per l’assenza del Catanzaro.

Lopopolo, Pereira, Caione, Rispoli, Miriello, Santos Paulo Sergio, Garcia, Vivilecchia, Cavalcante, Gammariello. All. Bommino

 

CLASSIFICA MARCATORI DEPORTIVO NIGRO-BNG MATERA

PAULINHO 21 reti

CAVALCANTE 11 reti

RISPOLI 6 reti

VERRONE 4 reti

GAMMARIELLO e PEREIRA 2 reti

MIRIELLO e GARCIA 1 rete

CLASSIFICA MARCATORI SPAZIO RELAX MATERA

STIGLIANO 17 reti



GASPARETTO 12 reti


LIMA 5 reti

LATORRE e AGOSTINO 4 reti

LACCETTI 2 reti

ARRIBAS, MARRA E XIMENES 1 rete

1 AUTORETE (Laino del Cosenza su tiro Gasparetto).

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.