Giornata contro la violenza sulle donne a Potenza. Scarpe rosse in piazza, un selfie per sensibilizzare sul tema della violenza contro le donne

19 Novembre, 2019 12:27 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

 

Scarperosseinpiazza è l’hashtag lanciato dall’assessore alle Pari opportunità del Comune di Potenza, Marika Padula per presentare l’iniziative in programma in occasione della giornata contro la violenza sulle donne, che si svolgerà il prossimo 21 novembre. Le donne sono invitate a portare un paio di scarpe rosse dal pomeriggio del 20 alla mattina del 21 novembre in piazza Mario Pagano e collocarle sui gradini del teatro Stabile. “Farsi un selfie con le scarpe rosse, postarlo sui social, rendere virale l’hashtag #scarperosseinpiazza, e partecipare al convegno in programma alle ore 10 di giovedì 21 novembre, non sono solo modi per dire basta al terribile crimine della violenza sulle donne, ma vogliono segnare soprattutto il via a un cammino virtuoso che individui in un cambio culturale, in una accresciuta consapevolezza sociale e in una rafforzata coscienza civica, quegli elementi in grado di sensibilizzare prima e prevenire poi quella che è una palese violazione dei diritti umani”. Così l’assessore Padula presenta l’iniziativa del 21 novembre, che culminerà con il convegno organizzato dall’assessorato alle Pari opportunità, Politiche giovanili e Infanzia in collaborazione con i volontari che svolgono il Servizio Civile negli uffici comunali. Titolo dell’iniziativa una frase di Kofi Annan: ‘La violenza sulle donne è una delle più vergognose violazioni dei diritti umani’. Ad aprire la mattinata di giovedì 21 novembre alle ore 10, nella prestigiosa cornice del teatro Stabile in piazza Mario Pagano, saranno i saluti istituzionali del presidente della Giunta regionale Vito Bardi, seguiti da quelli dell’assessore regionale Franco Cupparo, del vicepresidente del Consiglio regionale Vincenzo Baldassarre e della consigliera Dina Sileo. Sarà poi il professor Raffaello Antonio Mecca a presentare ‘La voce delle donne nell’epica e nella tragedia greca’, con le voci narranti delle volontarie del Servizio civile comunale, Celeste Alberti, Marta Giannotta e Federica Lomuto. A seguire una performance musicale e coreografica curata dagli studenti del liceo W.Gropius di Potenza. Sarà quindi Marianna Catalano, dirigente dell’Istituto comprensivo ‘Torraca Bonaventura’ di Potenza, a presentare il progetto della stessa scuola: ‘Pietra d’inciampo’. Si proseguirà con la proiezione di alcuni cortometraggi dell’autrice e regista Rosita Larocca: ‘La verità’ e ‘Una lettera’. Dopo la testimonianza della famiglia Gioviale, previsti gli interventi di Angela Blasi, già presidente del Commissione regionale Pari opportunità, Renata Mecca, vice ispettore della Polizia di Stato, Carmen Galgano, consigliera comunale di Potenza. Le conclusioni saranno affidate al questore di Potenza Isabella Fusiello e all’assessore Padula, modererà e coordinerà i diversi momenti Agnese Belardi.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.