L’antica alimentazione mediterranea di Aliano: convegno per “Il Piccolo Festival delle Radici”

21 Settembre, 2017 06:08 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Nell’ambito de “Il Piccolo Festival delle Radici. Le Case con gli occhi: tradizioni, magia, racconti” in programma sabato 23 e domenica 24 settembre ad Aliano, sabato 23 settembre dalle ore 17.30 alle 19 è in programma il convegno “L’antica alimentazione mediterranea di Aliano”. Intervengono: Luca Braia assessore regionale Politiche Agricole e Forestali, Luca La Fauci, Biologo Nutrizionista, Antonio Santoro, nefrologo e Nicola D’Imperio, gastroenterologo.
Di seguito i principali contenuti dela relazione di Nicola D’Imperio.

L’antica Alimentazione Mediterranea ad Aliano

L’Alimentazione Mediterranea, dopo anni di analisi, dopo essere stata presentata la proposta nel 2006 dal ministro dell’agricoltura italiana De Castro nel 2006, che insegna alla facoltà di Agraria dell’Università di Bologna,  nel 2010 è diventata patrimonio immateriale dell’Umanità dell’Unesco.

Definizione di Alimentazione Mediterranea: modello nutrizionale di Grecia e Sud dell’Italia uguale a quello dell’inizio anni 60, dove l’aspettativa di vita era tra le più alte al mondo, insieme al Giappone, dove c’erano poche malattie cardiovascolari, dismetaboliche e tumori del colon-retto), dove gli elementi caratterizzanti sono i cereali non raffinati, frutta e verdura freschi di origine locale, olio d’oliva extravergine e vino.   Questo avveniva nonostante l’elevato tabagismo, le condizioni economiche modeste e l’assistenza sanitaria carente di quell’epoca nel sud d’Italia e in Grecia a Creta.

Alimentazione mediterranea: è una cultura alimentare sviluppatasi nel bacino del M. nel corso dei millenni, dove cresce l’olivo, dalle antiche civiltà Assire, Egizie, greche, Romane, ha contribuito al benessere dell’uomo e quindi al fiorire di queste civiltà.
L’alimentazione mediterranea è l’insieme di cibi, rituali, simboli, tradizioni, preparazioni, conservazioni, socializzazione, consumo, aspetti connessi all’artigianato (piatti.bicchieri, recipienti), con le stagioni, feste laiche e religiose, mercati. La Dieta Mediterranea è quindi parte dell’AM determinante, ma solo una parte. Da sottolineare il ruolo della donna nella salvaguardia e nella trasmissione dell’AM nei secoli e nei millenni.

Un’analisi ad i singoli componenti della dieta mediterranea:
cereali, pane e pasta poco raffinati (non più del 30-50%), rappresentano il 50 -60% delle calorie giornaliere introdotte. Hanno effetto protettivo su colesterolo, m. cardiovascolari, ipertensione, obesità, diabete, tumori app. digerente, in particolare del colon, Parkinson, Alzeimer.
olio d’oliva extravergine, cioè solo da olive spremute a freddo e meccanicamente, senza additivi, acidità max 1%, crudo meglio. Ricco di polifenoli (antiossidanti), omega 3, ac grassi polinsaturi. Uno studio fatto su 840.000 persone conclude che solo l’olio extravergine di oliva è correlato a un calo degli eventi cardiovascolari.
vino rosso: non più di 2 bicchieri per uomo e 1 per donna, ricco di polifenoli antiossidanti e dicumarine.
frutta e verdura: sono determinanti nell’alimentazione mediterranea, ma non caratterizzanti come i cereali, l’olivo e la vite da millenni coltivati nel bacino del Mediterraneo. Frutta e verdura hanno avuto notevoli cambiamenti nei secoli e nei millenni e la scoperta dell’America ha comportato un vero sconvolgimento.

Ad Aliano si produce l’olio di majatica, uno degli oli extravergine di oliva a più alto contenuto di acidi grassi insaturi e di polifenoli.
Ad Aliano si producono ancora prodotti cerealicoli costituiti da semola rimacinata.
Ad Aliano si fa largo uso di frutta e verdura.
Aliano può essere il centro propulsore di questi prodotti, che sono una caratteristica di tutta la Regione.
Il simposio sull’Antica Alimentazione Mediterranea di Aliano sarà introdotto dagli Assessori Regionali all’Agricoltura ed alla Salute, quindi il Prof. L. Le Fauci, alimentarista noto a livello nazionale, parlerà di alimentazione e dieta mediterranea, il prof. A. Santoro, primario nefrologo di Bologna, presidente della Società Italiana di Nefrologia, illustrerà i rapporti tra l’alimentazione mediterranea e la prevenzione delle malattie cardiovascolari e nefrologiche, il prof. N. D’Imperio, già primario gastroenterologo a Bologna e Presidente della Società Italiana di Endoscopia Digestiva, quelli tra l’alimentazione mediterranea e la prevenzione delle patologie gastroenterologiche. Infine verrà presentato un gruppo di studio, costituito dalle Signore di Aliano, per la ricerca delle ricette tradizionali della zona.

Nella foto in basso Nicola D’Imperio

nicola d'imperio

“Il Piccolo Festival delle Radici. Le Case con gli occhi: tradizioni, magia, racconti”

Il Piccolo Festival delle Radici (PFR), alla sua prima edizione, si terrà sabato 23 e domenica 24 settembre in contemporanea ad Aliano, in provincia di Matera, in Basilicata e Monte Santa Maria Tiberina (Perugia) in Umbria, due comuni della rete Borghi Autentici d’Italia che intendono raccontarsi e far emozionare chi ricerca esperienze autentiche in luoghi fuori dalle rotte del turismo di massa.

Il PFR è un’iniziativa proposta dall’Associazione di promozione sociale Club Amici dei Borghi Autentici e dall’Associazione Borghi Autentici d’Italia e si svolge anche nell’ambito della Giornata Nazionale dei Borghi Autentici d’Italia di domenica 24 settembre realizzata in collaborazione con Legambiente.

I due borghi ospiteranno giornate ricche di proposte: conferenze, spettacoli, musica e cibo per raccontare come la scoperta delle proprie radici offra divertimento, cultura e convivialità. L’obiettivo del PFR è fare conoscere Comunità Ospitali ricche di storia, biodiversità eproduzioni di eccellenza; Borghi Autentici che esprimono anche attraverso la rilettura delle proprie radici, il loro impegno per una Italia migliore, inclusiva e sostenibile.

Il PFR sarà un’occasione unica per immergersi in tradizioni, miti e luoghi magici, in storie e racconti appuntati nei libri, nelle musiche e nelle immagini e per comprendere quanto il presente sia legato alle radici di un’identità in continua evoluzione, un’identità narrante che si svela per far conoscere la propria storia.

Aliano – Le Case con gli occhi: tradizioni, magia, racconti

Nel piccolo borgo lucano si potrà rivivere l’atmosfera di Aliano ai tempi in cui Carlo Levitrasse l’ispirazione per il suo capolavoro letterario “Cristo si è fermato ad Eboli”. Come in passato, il paese sarà popolato da pastori, pecore, capre e balle di fieno. Le viuzze del paese saranno caratterizzate da “suggestioni sonore”, con racconti e suoni antichi provenienti dalle abitazioni del borgo: le storie magiche delle case con gli occhi, il rumore delle stoviglie, le favole recitate in dialetto ai bambini, i rumori degli animali custoditi all’interno delle case e così via.

La due giorni di eventi, organizzata in collaborazione con il Comune di Aliano, la Pro loco e il Parco Letterario Carlo Levi, con la direzione artistica di Lodovico Alessandri, sarà animata da concerti di musica folk con danze e maschere tradizionali. All’aperto, nella suggestiva piazzetta Panevino, sarà proiettato il film documentario “Aliano di Carlo Levi. Oggi e Ieri” di Lodovico Alessandri. Da non perdere la mostra “Ti racconto il mio Sud” della giovane alianese Teresa Lardino.

Non mancheranno reading, dibattiti e convegni, tra cui quello sull’antropologia lucana (Polvere antica sulle case di pietra) e sull’antica alimentazione mediterranea ad Aliano. Non si potrà andar via senza aver degustato i prodotti tipici locali o passeggiato nel “paesaggio lunare”, un percorso al tramonto tra i calanchi con narrazione di alcuni passi delle opere di Carlo Levi.

Per informazioni e dettagli:
Parco Letterario Carlo Levi: 349 7576705 – [email protected]
Pro Loco Aliano: 329 9636664
www.borghiautenticiditalia.it

Programma dell’iniziativa:

SABATO 23 Settembre 2017

9:00 – SALUTI DI BENVENUTO del Sindaco Luigi De Lorenzo, del Presidente del Parco Letterario Carlo Levi Dott.
Antonio Colaiacovo e accoglienza dalla Pro Loco D. Pierino Dilenge
presso la “Casa Confino di Carlo Levi

9:30 – 12:00 – ALIANO AI TEMPI DI CARLO LEVI: il borgo popolato da pastori, capre e balle di fieno.
Centro Storico

9:30 – 11:45 – APERTURA DEI MUSEI DI ALIANO (MuA) – visite guidate gratuite
10:00 – Visita della Casa di Confino Carlo Levi e del Museo della Civiltà Contadina
10:30 – Visita al Museo Paul Russotto. (Palazzo Caporale)
11:15 – Visita della esposizione fotografica “Tracce di Universo…sulle orme di Levi” (Palazzo De Leo)
11:45 – Visita della Pinacoteca Carlo Levi

10:00 – 22:00
IL MERCATINO DEL BORGO: bancarelle con prodotti a KM0, streetfood e artigianato
A cura unicamente dei soli esercizi alianesi e da svolgersi nelle immediate vicinanze dei medesimi utilizzando appositi espositori o banchetti.

12:30 – 13:30
TI RACCONTO IL BORGO reading l’autore del libro “La Casa con gli Occhi”
Intervengono: Lodovico Alessandri, Dino Becagli , Rocco Brancati, Angelo Colangelo, Luigi De Lorenzo (Sindaco), Antonio Colaiacovo (Presidente del Parco Letterario Carlo Levi di Aliano), D.PierinoDilenge (Presidente del Circolo Culturale N.Panivino e della Pro-Loco Aliano). Recitazione, dibattiti, proiezioni
Sala Conferenze

13:30 – 15:30
MENU’ DEL PICCOLO FESTIVAL NEI RISTORANTI DEL BORGO
A pranzo con i contadini: menù della tradizione agricola al prezzo convenzionato di 15€
Taverna “La Contadina Sisina” – “La Locanda con gli occhi” – Pizzeria “Gli Amici di Levi”

16:00 – 17:00 – SPETTACOLO DI MUSICA FOLK ALIANESE CON DANZE E MASCHERE CORNUTE
Via Roma – 1° gruppo Slargo, nei pressi della Chiesa di S.Luigi

17:30 – 19:00 – L’ANTICA ALIMENTAZIONE MEDITERRANEA DI ALIANO
Intervengono: Luca Braia (Ass. Politiche Agricole e Forestali Regione Basilicata), Luca La Fauci (Biologo Nutrizionista), Antonio Santoro (Nefrologo), Nicola D’Imperio (Gastroenterologo)
Sala Conferenze

19:00 – PREMIAZIONE DEL “CONCORSO NAZIONALE STORICO-LETTERARIO ED ARTISTICO”
Sala Conferenze

19:30 – 20:00
PROIEZIONE DEL FILM DOCUMENTARIO “Aliano di Carlo Levi. Oggi e ieri” di Lodovico Alessandri con voce narrante di Dino Becagli
Piazza Panevino, all’aperto. (Sala conferenze in caso di maltempo)

20:00 – 23:00
MENU’ DEL PICCOLO FESTIVAL NEI RISTORANTI DEL BORGO
CENA MEDITERRANEA menù della tradizione mediterranea alianese al prezzo convenzionato di 15€
Taverna “La Contadina Sisina” – “La Locanda con gli occhi” – Pizzeria “Gli Amici di Levi”

21:00 – 24:00
SUGGESTIONI SONORE: I racconti itineranti tra le vie del borgo senza soluzione di continuità a cura di Lodovico Alessandri
Teatro dei Calanchi, Piazza Panevino, Via Umberto I, P.zza Giovanni XXIII, Via Stella-Casa della Vedova, Piazza u’ Cinanzell-Palazzo Montano, Via Martiri d’Ungheria-Casa dell’Americano

22:00 – 23:30
SPETTACOLO DI MUSICA FOLK ALIANESE CON DANZE E MASCHERE CORNUTE
Via Roma – 2° gruppo, Slargo nei pressi della Fontana e
contemporaneamente il 3° gruppo in Piazza Garibaldi

DOMENICA 24 SETTEMBRE 2017

9:30 – 10:00 – APERTURA DEI MUSEI DI ALIANO (MuA) con un vasto programma di visite guidate gratuite
9:30 – Visita della Casa di Confino Carlo Levi e del Museo della Civiltà Contadina
10:00 – Visita al Museo Paul Russotto. (Palazzo Caporale)

10:00 – 20:00
IL MERCATINO DEL BORGO: bancarelle con prodotti a KM0, streetfood e artigianato
A cura unicamente dei soli esercizi alianesi e da svolgersi nelle immediate vicinanze
dei medesimi utilizzando appositi espositori o banchetti.

10:30 – 11:00
PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA “Vi racconto il mio Sud.
Luoghi, paesaggi e tradizioni di un luogo magico” a cura di Teresa Lardino
Sala Conferenze

11:00 – LA TRANSUMANZA NEL BORGO
Tonino Lardino, il pastore di Aliano percorre le vie del borgo con capre e pecore al seguito.
Piazza del teatro dei calanchi

11:00 – 12:30
ANTROPOLOGIA LUCANA: “Polvere antica nelle Case di pietra”
Narrazione delle storie di Aliano con video e immagini. La memoria degli odori e il ricordo dei profumi.
Lodovico Alessandri, Stanislao De Marsanich, Aldo Imerito, Dino Becagli, D. Pierino Dilenge
Sala Conferenze

13:00 – 15:00
MENÙ DEL PICCOLO FESTIVAL NEI RISTORANTI DEL BORGO
A PRANZO CON I CONTADINI, menù della tradizione contadina al prezzo di 15€
Taverna “La Contadina Sisina” – La Locanda con gli occhi – Pizzeria “Gli Amici di Levi”

17:00 – 19:00
PASSEGGIATA AL TRAMONTO NEL PAESAGGIO LUNARE
Percorso tra i calanchi con narrazione di alcuni passi delle opere di Carlo Levi e altri autori.
Lunghezza 3 km, passeggiata adatta a tutti.
Partenza pulmino da P.zza Garibaldi

19:00 – 23:00
SUGGESTIONI SONORE: I racconti itineranti tra le vie del borgo senza soluzione di
continuità a cura di Lodovico Alessandri
Teatro dei Calanchi, Piazza Panevino, Via Umberto I, P.zza Giovanni XXIII, Via Stella-Casa della Vedova, Piazza u’
Cinanzell-Palazzo Montano, Via Martiri d’Ungheria-Casa dell’Americano

20:00 – 23:00
MENU’ DEL PICCOLO FESTIVAL NEI RISTORANTI DEL BORGO
A CENA CON I PASTORI menù della tradizione pastorale al prezzo convenzionato di 15€
Taverna “La Contadina Sisina” – La Locanda con gli occhi – Pizzeria “Gli Amici di Levi

DOMENICA 24 SETTEMBRE 2017
“Dove dormire”
Palazzo Scelzi: 392 9594060, 340 7415282
La Casa dell’Americano: 329 7223467, 339 6403277
La Contadina Sisina: 0835 568239, 327 0467263
Borgo Albergo: 0835 568529

????????????????????????????????????

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.