Coronavirus in Basilicata, bollettino 26 ottobre: 32 positivi (9 Montalbano Jonico, 4 Rivello, 17 altri Comuni lucani, 1 Belgio dom. Bernalda, 1 Egitto dom. Palazzo San Gervasio), 14 guariti. 601 morti, 802 contagiati

27 Ottobre, 2021 14:36 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Nella giornata di martedì 26 ottobre 2021 sono stati processati 603 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19: si registrano 32 casi positivi.

Si registrano 32 casi positivi
30 positivi residenti:
1 Castelluccio Inferiore
1 Chiaromonte
1 Lagonegro
2 Lavello
1 Matera
9 Montalbano Jonico
2 Potenza
4 Rivello
5 Scanzano Jonico
1 Stigliano
2 Vietri di Potenza
1 Viggiano
2 non residenti ma domiciliati in Regione Basilicata:
1 Belgio (domiciliato a Bernalda)
1 Egitto (domiciliato a Palazzo San Gervasio)

Si registrano 14 guariti

13 Guariti residenti in Regione Basilicata
1 Bella
1 Genzano di Lucania
2 Latronico
4 Matera
2 Montalbano Jonico
3 Senise
Guariti non residenti ma domiciliati in Regione Basilicata: 1 Nigeria (domiciliato a Potenza)

I casi attuali residenti sono 802 casi positivi residenti in isolamento domiciliare 781

Sono 28.445 persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 601 quelle decedute.

A partire dal 6 agosto, dal giorno in cui sono ripartiti i contagi a Matera, le persone risultate positive al Coronavirus sono 1483.

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 21: a Potenza 9 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 5 in Pneumologia, nessuno in Medicina d’urgenza, nessuno in Medicina Interna Covid e nessuno in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 6 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 1 in Pneumologia, nessuno in Medicina Interna Covid e nessuno in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 457.742 tamponi molecolari, di cui 424.340 sono risultati negativi, e sono state testate 242.495 persone.Test antigenici totali 23.864

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.