La nuova ASM secondo il neo direttore Vito Gaudiano

10 Gennaio, 2009 20:07 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

ospedale1.jpg

Vito Gaudiano si mette al lavoro. Il suo compito non sarà facile perchè il governo regionale lo ha chiamato a dirigere la neonata Azienda Sanitaria Matera, che dovrà occuparsi di gestire le problematiche di cui si occupavano in precedenza le aziende sanitarie locali n. 4 e 5.

Gaudiano succede al  commissario  pro tempore Giuseppe Montagano, dirigente del Dipartimento
Sanità della Regione Basilicata e nominato per svolgere azioni di carattere amministrativo in
attesa di risolvere la posizione del dottor Vito Nicola Gaudiano,
giudicata incompatibile con un altro incarico ricoperto nella struttura sanitaria. Dopo aver risolto anche questo piccolo intoppo di natura burocratica, Gaudiano ha presentato ufficialmente alla stampa il suo programma, che prevede
l’espletamento delle procedeure burocratiche e amministrative, l’attuazione dei distretti, il potenziamento dei servizi ospedalieri e terrioriali.

La nuova Azienda Sanitaria Matera arriva in attuazione della legge di riforma n.12/2008 della Regione Basilicata.

Gaudiano ha ricordato che l’azienda sanitaria è attesa da varie scadenze sul piano amministrativo e gestionale. Con i suoi collaboratori si è già interessato del servizio di tesoreria di altre funzioni gestionali, ma non vanno trascurati i servizi ospedalieri che devono essere potenziati e ottimizzati.

"L’ospedale di Matera – ha precisato il nuovo direttore dell’ASM – e’ il secondo della Basilicata e intendiamo mantenere e potenziare quello che e’ stato attivato. Adesso si dovrà lavorare per rimettere in funzione anche gli altri, come è già successo a Tricarico dove funziona un polo specialistico riabilativo. Penso per esempoi all’ospedale di Policoro che dovrà diventare un altro punto di eccellenza della sanità lucana, applicando le norme sul Pronto soccorso attivo.

Ma guardiamo anche alla medicina territoriale con la nascita dei Distretti. Avremo per questo un incontro con i sindaci, in attesa che la Regione fissi indirizzi e criteri di nomina”.

Gaudiano ha affrontato con i giornalisti anche il tema della spesa sanitaria, precisando che pur tenendo fede ai principi del risparimo si cercherà di conservare e potenziare i servizi offerti all’utenza.

Il neo direttore generale ha fatto anche riferimento durante il suo discorso alla questione che aveva bloccato la sua nomina per un difetto di incompatibilità: in proposito ha ribadito la volontà di attivarsi per far nascere un coordinamento dei direttori generali della Basilicata.

”E’ una tappa importante -ha detto Gaudiano- che consentira’ di coordinare il lavoro, le scelte che faremo per il territorio e per assicurare ai cittadini utenti prestazioni adeguate”.

Gaudiano ha annunciato infine che una commissione di esperti dell’Unione europea sara’ a Matera il 19 gennaio 2009 per la verifica dei requisiti di accredimento europeo del  laboratorio di tipizzazione tissutale per i trapianti d”organo, attivo presso l’ospedale Madonna delle Grazie.

”Si sta lavorando da un anno – ha concluso Gaudiano- per ottenere questo tipo di riconoscimento, che accrescerebbe ulteriormente la qualificazione di un laboratorio  che effettua gli esami di compatibilita’ genetica”.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.