Proiezione del film “Via Appia” di Paolo De Falco e “In Now the river” un concerto in viaggio tra jazz rock e afro music – piazza Castello – Miglionico

Facebooktwitterlinkedinmail

Martedì 20 agosto 2013 alle ore 20 in Piazza Castello a Miglionico per la rassegna Gezziamoci 2013 è in programma la proiezione del film “Via Appia”, un film di Paolo De Falco e  seguire “In Now the river” un concerto in viaggio tra jazz rock e afro music.

PAOLO DE FALCO regista di cinema e teatro. Attore e musicista. Scrittore. Artista complesso e cosmopolita ha studiato e lavorato in diversi paesi. È stato il leader dei Fools che nel ‘92 vincono il concorso di Anagrumba come miglior gruppo rock pugliese, registrando un album collettivo insieme ai migliori gruppi italiani.

Ha composto per diversi coreografi italiani e internazionali. Con questo progetto torna alla musica dopo molti anni, proponendo un concerto di sue composizioni che si muove tra atmosfere rock e jazz, blues e afro rielaborate in una chiave personale, insieme intimista e solare.

 

GIACOMO MONGELLI batterista e percussionista ha partecipato a numerosi corsi e seminari tenuti da: G. Trovesi, G. Basso, C. Zingaro, J. Leandre, S. Battaglia, P. Damiani, D. Liebman, M. Stockhausen, S. Potts. Ha studiato batteria con Billy Drummond, Bobby Dhuram, Fabrizio Sferra, Roberto Gatto. Si diploma con lode presso la cattedra di Jazz primo livello presso il Conservatorio N. Rota di Monopoli. Ha suonato con diversi musicisti tra cui: S. Potts, G. Lenoci, D.Murray, P. Montagne, T. Ho Bynum, T. Ghiglioni, M. Stockhausen, I. Serto, K. Carter, M. Magliocchi, F. Mezzina, K. Berger, R. Ottaviano, G. Trovesi, G. Partipilo, G. Maier, partecipando a numerosi festival in Italia e all’estero. Vince il Premio delle Arti 2007 nella sezione Jazz e nello stesso anno registra il suo primo lavoro discografico, Suite 24, in compagnia dei musicisti G. Lenoci, G. Partipilo, G. Maier edito dalla Dodicilune. Parte dei brani presenti sul disco Suite 24 saranno la colonna sonora del film Via Appia del regista P. De Falco partecipando al Torino Film Festival, Bifest Bari, Festival del Cinema Europeo di Lecce.

 

ROBERTO INCIARDI studia chitarra jazz con i maestri Guido Di Leone e Gabriele D’Angela e teoria jazz con i maestri Nico Marziliano e Nico Catacchio presso Il Pentagramma di Bari. Si avvicina al contrabbasso studiando con il maestro Enzo Pietropaoli ed approfondendo gli studi attraverso un corso di perfezionamento jazz con Danilo Rea, Enzo Pietropaoli, Fabrizio Sferra e Daniele Scanappieco presso l’Accademia Musicale Romana. Ha avuto occasione di collaborare con musicisti di rilievo come Ian Paice (Deep Purple), Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Achille Succi, Steve Hudson, Roberto Ottaviano, Gaetano Partipilo, Tom Kirkpatrick, Giampaolo Ascolese, Francesco Villani ed altri, in varie occasioni tra cui il Sziget Sound Fest, il Salt Jazz Festival, Razziamoci (Basilicata), il Roccalling Festival, la 63a stagione concertistica di Taranto etc. Ha suonato con il gruppo Spiritonascosto che, al concorso nazionale di Albanella di musiche d’autore, si è classificato al primo posto. In qualità di ospite ha inciso il disco “Pazzo Van Gogh” un progetto di ricerca artistica ispirato ad un testo di Antonin Artaud per l’etichetta “Digressione Music”. Nel 2013 partecipa a Sea Winds lavoro discografico, per l’etichetta Four, dell’ European Sound Project, formazione con cui collabora da diversi anni composta da Nico Marziliano al pianoforte, Felice Mezzina ai sax e Franco Guarnieri alla batteria.

 

FRANCESCO FORNARELLI pianista barese di formazione jazzistica.

Dal 1989 inizia lo studio del pianoforte e delle tastiere seguendo diversi corsi di perfezionamento in armonia e pianoforte jazz presso il Pentagramma di Bari. Ha frequentato il corso avanzato di musica jazz al conservatorio “N. Paganini” di Genova e ha seguito corsi individuali di pianoforte Jazz con il maestro Gianni Lenoci. Ha suonato in diversi festival ed ha inciso per “Setola di Maiale”, collaborando con diversi musicisti pugliesi.

 

GIORGIO DISTANTE nato a Cisternino, comincia a suonare il clarinetto ed il pianoforte

all’età di 5 anni e la tromba a 10. Si diploma in tromba nel1998 presso il Conservatorio di Monopoli e comincia a suonare professionalmente dal 1997. Ha preso parte a workshop e seminari tenuti da Jimmy Owens, George Cables, Giulio Capiozzo, Cameron Brown, Marco Tamburini, Garrison Fewell, Claudio Fasoli, Eddie Henderson, Hall Crook, Joe Lovano, Annette Vande Gorne, Alvin Curran, Luigi Ceccarelli, Alvise Vidolin. Nel 2000 riceve una borsa di studio dal Berklee College of Music di Boston (MA) ed ha vissuto a Boston dal 2001 al 2004, frequentando classi di improvvisazione, arrangiamento e composizione e lavorando con musicisti della zona. Tornato in Italia entra a far parte della Meridiana Multijazz Orchestra (featuring Louis Moholo e Keith Tippet) e della A.M.P. Big Band (featuring Bob Mintzer, Mike Stern, Peter Erskine and Hiram Bullok). Ha fatto parte del nuovo progetto di Uri Caine “Pulse”. Nel 2009 si laurea con il massimo dei voti in Musica Elettronica presso il conservatorio di Perugia sotto la guida del M. Luigi Ceccarelli. Scrive i propri softwares per trattare in modo diverso il suono della tromba e sviluppando il tutto in progetti in SOLO, duo e trio, esplorando le possibilità di nuove tecnologie audio e video applicate a strumenti acustici. Collabora con vari progetti che spaziano dal jazz alla musica popolare, balcanica e contemporanea come Talea, Admir Shkurtaj Trio, E.I.J., Nadan, Electroshop, Fanfara Populara, Marinaria, Carolina Bubbico ed altri. Nel 2012 esce RAV, il suo primo lavoro discografico in solo, edito dall’etichetta Improvvisatore involontario, ed è nominato tra i migliori 100 dischi dalla rivista Jazzit per i Jazzit Awards 2012.

Facebooktwitterlinkedinmail

Night & day di