Stazione di rifornimento elettrico al posto dell’ex distributore di carburante in via Annunziatella a Matera, Angelo Stagno presenta una proposta di progetto per infrastrutture di eco-sostenibilità urbana

24 Settembre, 2020 17:40 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

L’architetto materano Angelo Stagno presenta una proposta di progetto per le infrastrutture di eco-sostenibilità urbana a Matera in merito alla riconversione dell’ ex distributore di carburante dei Fratelli Annunziata in Via Annunziatella a Matera quale prima stazione di rifornimento elettrico per autoveicoli destinati al trasporto individuale e veicoli elettrici a due e tre ruote. Di seguito la nota integrale.

Tra le possibili soluzioni a favore dell’ incremento per le infrastrutture orientate alla sostenibilità del trasporto ed a buon vantaggio di un prossimo quanto auspicabile nuovo Sviluppo di fruibilità per la rete viaria urbana, l’ utilizzo di manufatti preesistenti e connessi Alla logistica di approvigionamento energetico per la mobilità individuale,offre confortanti spunti di applicazione tecnologica ed opportuna progettualità. La nota ex – Stazione di servizio AGIP – Supercortemaggiore di Via Annunziatella a Matera, dismessa ormai da molti anni ed in attesa di appropriato riutilizzo, offrirebbe la migliore occasione per poter installare in questa area del centro cittadino, la prima Stazione di rifornimento integralmente elettrico, con l’ apporto di energia altrnativa e pulita ad un ‚ ampia fascia di utenza in continua e gradule crescita anche in Basilicata. La vicinanza alle numerose attività commerciali distribuite nel suo intorno nonchè l’ attigua posizione di una delle più importanti arterie viarie cittadine, agevolerebbe l’ accesso e la fruibilità di questa infrastruttura fornita inoltre di un’ ampia area di sosta utile ad almeno 15 veicoli forniti di propulsore elettrico ed ivi collocati per la fase di ricarica die relativi accumulatori.
Tale infrastruttura siu pone a premessa di un nuovo intendimento per l’ utilizzo delle risorse energetiche eco-sostenibili provenienti dagli impianti di eolico locale, incentivando lo sviluppo graduale e necessario mirato alla salvaguardia die centri abitati e di connotazione storica. Si assisterebbe pertanto anche in Basilicata ad un adeguamento confacente alle più recenti disposizioni adottate in ambito europeo per la tutela socio-ambientale die centri abitati secondo una nuova politica del consumo energetico e di mobilità individuale e pubblica che si avvii verso nuove e promettenti prospettive di avanguardia economica.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 commento

  1. 1 mese  

    Ma tempo fa si era parlato che nel piazzale dell’ex distributore di carburante dei fratelli Annunziata, doveva prende posto il Bar Valentino attualmente posto alla sin dello stesso. Il cambiamento avrebbe avuto la possibilità di poter riaprire l’ingresso principale dello Stadio Luigi Razza, attualmente Stadio XXI Settembre Franco Salerno. Tra l’altro questo progetto pare che era già stato disposto dalla vecchia Amministrazione. La proposta dell’Architetto Stagno, di voler far installare distributore per auto elettriche mi sembra fuori luogo. Questi distributori vanno posti nelle zone periferiche e non nei centri urbani. In quel piazzale oltre al Bar vedo un parco giochi per bimbi o un parcheggio per auto. Spero che l’Amministrazione Comunale, del quinquennio 2020/2025, non prenderà in esame la proposta fatta.
    Pasquale Fontana