L’outfit giusto per un colloquio di lavoro: formale o casual chic?

25 Novembre, 2020 13:09 |
Facebooktwitterlinkedinmail

 

Quando si deve affrontare un colloquio di lavoro, è importante presentarsi in ordine ed eleganti, ma è bene anche tenere presente la tipologia di azienda in questione: nel caso di una banca o di un settore finanziario ed amministrativo è d’obbligo rispettare un dresscode formale e rigoroso, ma in un ambito artistico e creativo è meglio essere più casual.
Non è proprio del tutto vero che “l’abito non fa il monaco“, come cita il celebre detto: l’abbigliamento, il portamento, il tono di voce e il nostro modo di parlare e gesticolare compongono quella comunicazione non verbale che ci rappresenta al primo impatto, il nostro biglietto da visita personalizzato.
Se ci presentiamo in uno studio di design o di advertising vestiti come se dovessimo andare ad un matrimonio, risulteremmo del tutto fuori luogo, con quell’effetto stile maggiordomo che fa sorridere.
Per non sentirsi un pesce fuor d’acqua e minare irrimediabilmente la nostra disinvoltura al colloquio, è meglio rispettare queste regole base ed essere elastici verso il tipo di azienda a cui sottoponiamo il nostro curriculum. Ecco qualche consiglio di stile per presentarsi al meglio ad un colloquio di lavoro, scegliendo il capo giusto, al momento e al posto giusto.

 

L’abbigliamento formale per la banca e il settore finanziario e amministrativo

Anche se gli impiegati di banca oggi vestono sempre più casual, all’occasione del colloquio è consigliabile presentarsi in giacca e cravatta, senza però eccedere nel kitsch e nel cattivo gusto.
Il pezzo topic è di sicuro la camicia: meglio sceglierla bianca e basica, con il colletto all’italiana, alla francese o nelle versioni semi italiana e semi francese con revers più corti e un design leggermente più abbassato. Ça va sans dire che la camicia deve essere pulita e stirata in modo impeccabile: sopra, si può indossare una giacca sfiancata e leggermente avvitata, come quella tipica di taglio sartoriale napoletano.
Non è necessario il pantalone elegante da completo, per intenderci quello con la piega dritta e inamidata sul davanti: basta scegliere un bel modello di chinos, magari abbinati ad una Oxford Shoe e una Derby, la stringata nera per eccellenza lucida o effetto matt opaco. Quando ci si presenta ad un colloquio in un’azienda più formale, è meglio non eccedere con gli accessori ma piuttosto puntare su un pezzo unico, osando magari con una cravatta a righe colorate.

Per quanto riguarda la scelta del top, il brand Camicissima propone per la nuova stagione dei modelli classici e tradizionali, declinati in una palette cromatica sobria, ma anche le linee Fancy e Trendy, con cui si può giocare con tinte più vivaci come il pesca e la carta zucchero, oppure con una fantasia originale.

 

L’abbigliamento più casual in un’agenzia creativa

Sono i lavori contemporanei e del futuro, quelli che hanno a che fare con la pubblicità, la grafica, la comunicazione digitale: si tratta di professioni particolarmente creative, quindi in questo caso è consentito sbizzarrirsi con un outfit casual chic e originale.
Parola d’ordine sempre: abiti puliti e stirati, in cui regna protagonista una camicia trendy (con colletto button down) o un maglioncino a girocollo dalle tinte pastello.
La nuova collezione Camicissima propone un vasto assortimento di maglieria dalle tinte naturali e delicate, tra cui golfini, maglioncini, gilet, cardigan nei colori pesca, miele, cream caramel, tortora e senape.
Il pantalone top è sicuramente il modello chino con cavallo morbido e gamba leggermente svasata e stretta alla caviglia.
In un ambiente creativo la calzatura assume un’importanza cruciale perché rappresenta in pieno la fantasia e il carattere della persona che la indossa: sì a mocassini in pelle, Belgianshoes a pantofola (le scarpe di Gianluca Vacchi), stivaletti e scarponcini anfibio dal gusto British Look.

L’accessorio giusto al momento giusto

In un contesto più rilassato come un settore visual si può osare di più anche nella scelta degli accessori, tra cui una pochette in ceramica o un papillon in legno, oppure una cintura rosso fuoco che è il must have del 2021: un tocco di originalità non farà male e vi renderà più stimolanti.

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.