Incontro tra Cna Matera e assessore comunale attività produttive Pistone

1 Dicembre, 2021 15:43 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Proficuo e ricco di spunti il primo incontro con il neo Assessore alle Attività Produttive del Comune di Matera Maria Pistone. Di seguito la nota integrale.

La Cna – Confederazione Nazionale dell’Artigianato – Associazione territoriale di Matera ha incontrato nei giorni scorsi il neo l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Matera, Maria Pistone.

In un clima costruttivo sono stati affrontati temi di primaria importanza per lo sviluppo del territorio comunale ma con una visione che va oltre i confini comunali.

All’incontro hanno partecipato il Presidente Territoriale, Matteo Buono, il vicario Bruno Paolicelliela Presidente Cna Artistico e tradizionale Margherita Albanese.

I temi affrontati sono stati di un altissimo valore economico-sociale. Partendo dalla ZES Ionica Interregionale Puglia-Basilicata, con l’importanza delle Zone Industriali che afferiscono al Comune di Matera – Jesce e La Martella – nonché delle due aree Paip (1 e 2) . Al riguardo sono state consegnate all’Assessore Pistone due copie del libro “Matera e il Paip, uno Sviluppo ancora possibile – autori Giovanni Volpe e Leonardo Montemurro –“la cui realizzazione è stata promossa da Cna Basilicata unitamente al Working Paper dal titolo”Aree Paipdi Matera:quali possibili progetti e azioni di rilancio” che contiene alcune proposte per migliorare l’attrattività dei due importanti polmoni produttivi cittadini al cui interno operano circa 300 imprese con un fatturato nell’ordine di circa 1 miliardo di euro ed oltre 3.000 occupati

L’Assessore Pistone ha poi annunciato la rivisitazione del Piano Commerciale della città, oramai fermo da troppi anni, che sarà oggetto di condivisione con le Associazioni di Categoria del territorio comprese quelle artigiane per osservazioni e suggerimenti.

Margherita Albanese Presidente di Cna Artistico e Tradizionale ha poi annunciato che nel giro di qualche giorno Cna sarà in condizione di consegnare all’Amministrazione Comunale la documentazione propedeutica per l’adozione dei conseguenti atti amministrativi per l’adesione di Matera al circuito delle Città della Ceramica. Tale provvedimento garantirà una maggiore tutela alle botteghe della ceramica ma, ha anche affermato, i tempi sono maturi per un brand riconducibile a tutte le altre lavorazioni delle antiche arti e mestieri che potrebbe assumere la denominazione di DOM, di origine Matera, una sorta di timbro di garanzia quindi su tutti i prodotti creati dagli artigiani materani. Altro progetto illustrato è stato quello sul turismo esperenziale legato ai vecchi mestieri artigianali Matera Artisan & Handcraft Experience giunto alla seconda edizione sostenuto anche dal Comune di Matera attraverso il Bando Eventi.

Nel corso della discussione è stato affrontato anche l’incresciosa situazione venutasi a creare con la revoca dell’assegnazione a Cna da parte dell’Amministrazione Comunale dei 15 immobili costituenti il cosiddetto Quartiere degli Artieri. Gli Artigiani della Cna vogliono assolutamente continuare a sostenere il progetto per la sua altissima valenza sociale ed economica, con anche la possibilità di collocare in quegli immobili la scuola delle Arti e dei Mestieri, tant’è che si stanno autotassando per sostenere le spese per inoltrare ricorso al TAR avverso la revoca.

La Scuola ha affermato Bruno Paolicelli è di fondamentale importanza per favorire l’incontro tra i Maestri Artigiani ed i giovani, per indicare a questi ultimi che è possibile costruirsi un futuro anche attraverso i vecchi mestieri artistici e tradizionali del mondo dell’artigianato.

Ultimissimo passaggio è stato quello dell’utilizzo delle risorse del PNRR. Al riguardo la delegazione della CNA ha annunciato che unitamente alle altre Associazioni dell’Artigianato e del Commercio presenterà nei prossimi giorni all’Assessore Pistone un progetto di massima già consegnato senza successo negli anni scorsi al Comune circa la valorizzazione della Piazza del Mercato Ortofrutticolo. Un progetto che mira a utilizzare quegli spazi per tutto il giorno; la mattina a disposizione degli operatori commerciai presenti dal tardo pomeriggio a disposizione del Quartiere per le sue attività sociali e di intrattenimento.

L’Assessore Pistone ha ascoltato con molto interesse le proposte avanzate ed ha espresso gradimento per l’avvio di una collaborazione che si preannuncia molto proficua non solo per l’Amministrazione Comunale e la CNA bensì per l’intera Città.

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.