Flai Cgil, Fai Cisl, Uila Uil Basilicata: “Mantenere impegni per ex mobilità ed ex reddito minimo di inserimento”

13 Luglio, 2020 17:40 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

L’impegno assunto dall’assessore regionale all’Agricoltura Francesco Fanelli nel corso dell’ultimo incontro in Regione per avviare nei cantieri forestali, dal 20 luglio prossimo, i lavoratori delle platee ex reddito minimo di inserimento ed ex mobilità, va mantenuto. E’ quanto sostengono i segretari generali di Flai, Cgil, Fai Cisl, Uila Uil Basilicata, Vincenzo Esposito, Vincenzo Cavallo, Gerardo Nardiello, sottolineando che l’inizio delle attività lavorative nel termine indicato è essenziale a garantire il raggiungimento delle 102 giornate lavorative che rappresentano l’obiettivo minimo per circa un migliaio di persone interessate, in quanto sono la soglia minima utile all’accesso alla prestazione della disoccupazione agricola.
Ad essi si aggiungono 350 lavoratori inseriti nella specifica graduatoria e per i quali lo stesso assessore Fanelli ha indicato una soluzione a breve con il reperimento di risorse aggiuntive che sinora erano considerate inadeguate.
Soprattutto nell’attuale fase di emergenza socio-economica che è conseguenza della pandemia, Flai-Fai-Uila evidenziano la necessità di accelerare l’iter per far tornare al lavoro persone che con le rispettive famiglie non godono di alcun reddito. E’ un segnale che aspettiamo dalla Giunta Regionale per il rilancio produttivo ed occupazionale senza lasciare nessuno indietro.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.