Componenti prima Commissione consiliare permanente Comune di Potenza visitano Centro Nazionale Ricerche

18 Febbraio, 2020 12:16 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

I componenti della prima Commissione consiliare permanente si sono recati in visita al Centro Nazionale Ricerche nell’ambito dell’attività che riguarda i rapporti con gli altri enti istituzionali. Cnr e Comune di Potenza stanno lavorando per costruire un rapporto solido di collaborazione tra Ricerca e Amministrazione, anche con l’intervento dell’Università di Basilicata ascoltata dalla Commissione negli ultimi giorni. La Commissione è stata accolta dal direttore Vincenzo Lapenna e tutti i ricercatori, i responsabili delle varie aree:
– IMAA (Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale);
– IBAM (Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali);
– ISM (Istituto di Struttura della Materia).
Sono state illustrate ai Commissari, attraverso apposite presentazioni, le molteplici attività in cui sono impegnati anche grazie a progetti realizzati con finanziamenti europei. 123 le unità di personale strutturato impiegato al CNR, per arrivare a un totale di 200 unità includendo borsisti e altri collaboratori. E’ seguita una visita ad alcuni dei numerosi laboratori del CNR. Il Laboratorio di microscopia elettronica a scansione, il Laboratorio di diffrazione di raggi, il Laboratorio di spettrofotometria, il Laboratorio geofisico, il Laboratorio di Chimica analitica. I ricercatori hanno così mostrato ai commissari l’attività svolta nel Centro. Il presidente Giuliano Velluzzi ha sottolineato come da parte della Commissione “ci sia la volontà di sfruttare le potenzialità del Centro Di Ricerca per apportare benefici alla città, attraverso il confronto e l’interlocuzione”. Diverse le possibilità di collaborazione emerse nel corso dall’incontro, sempre con l’obiettivo di valorizzare l’ambito “così importante della Ricerca”. L’Amministrazione, attraverso la Commissione ha espresso infine l’intenzione di utilizzare tutta una serie di canali di finanziamento tramite l’attività di programmazione per i progetti da porre in essere congiuntamente a CNR e Università.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.