Storie, aneddoti e ricordi per scoprire Satriano di Lucania: online il prezioso archivio con il progetto Alberi Narranti

26 Ottobre, 2020 08:39 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

L’amministrazione comunale mette online un prezioso archivio video di leggende, aneddoti, testimonianze, curiosità e tradizioni della storia del borgo raccontate dalla viva voce dei satrianesi che le hanno vissute in prima persona o le hanno ascoltate mille volte dai racconti tramandati di generazione in generazione.

Queste video narrazioni sono nate per offrire ai turisti la possibilità di conoscere e scoprire Satriano in modo diverso dal solito con il progetto “Alberi Narranti”: tramite smartphones si inquadrano i QR code presenti vicino alle statue degli alberi, posizionate in diversi punti del paese, e si visualizzano i video in realtà aumentata.

Un modo davvero originale per conoscere meglio il paese lucano, diverso da una classica visita turistica guidata, perché una città, piccola o grande che sia, non è fatta solo di segni e di oggetti, di edifici e di strade ma anche e soprattutto di storie e di memoria.

Ecco così che chiedendo ai satrianesi di raccontare un luogo del loro paese, molti di loro hanno associato questo luogo ad un ricordo, un episodio, una storia personale o una vicenda collettiva del borgo. Nelle loro narrazioni, che accompagnano via via eventi e trasformazioni, riprendono vita personaggi indimenticabili del luogo, storie d’amore e di goliardia, racconti di emigrazione e di sogni diventati realtà, di piccole e grandi tragedie del vivere quotidiano, di credenze e superstizioni, di tradizioni tra passato e presente.

Le video-storie verranno ora inserite, periodicamente, sul canale YouTube e sulla pagina Facebook del Comune di Satriano, per dare ad un numero sempre maggiore di persone il piacere di ascoltare una bella storia e scoprire curiosità e tradizioni del borgo.

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.