Il ricercatore materano Emanuele Tataranni al congresso Euregeo: report e fotogallery

15 Giugno, 2012 07:48 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Nella mattinata di venerdì 15 giugno 2012 il venticinquenne materano Emanuele Tataranni, neo-laureato presso il Centro di Geo Tecnologie dell’Università di Siena partecipa al congresso Euregeo (EUropean Congress on REgional GEOscientific Cartography and Information Systems) in programma a Bologna presso il Palazzo della Regione Emilia-Romagna. Il congresso si occuperà di tematiche afferenti alle Scienze della Terra (anche del recente terremoto dell’Emilia) e vedrà protagonisti ricercatori provenienti da numerose università europee.
Nell’evento Tataranni rappresenterà l’Università di Siena ed il suo contributo verterà sul Metapontino. Sarà presentata  infatti nella sessione “Mapping data and Information systems” il WebGis realizzato per la sua tesi di laurea sperimentale inerente agli eventi alluvionali nel Metapontino (http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/geologia-en/temi/euregeo2012/poster-session-11-Information-Systems).

Il WebGis EvAlMet (Eventi Alluvionali nel Metapontino), consultabile all´indirizzo www.evalmet.it , permette la libera consultazione di un censimento degli eventi alluvionali e delle precipitazioni eccezionali verificatesi nel periodo 1959-2011. A ciascun evento è assegnata una scheda descrittiva contenente pubblicazioni. Inoltre, ciascun Comune coinvolto è interrogabile e possono essere visionate foto e video. Tutte le immagini ed i video sono georeferenziati ed è possibile vederne la precisa ubicazione mediante un link diretto a Google Earth.

Il reperimento dei contenuti è stato possibile grazie alla disponibilità offerta da giornalisti, associazioni ambientaliste ed enti locali, i quali hanno messo a disposizione il materiale richiesto. La ricerca delle pubblicazioni, costituita prevalentemente da articoli di giornale, è stata condotta presso la Biblioteca Provinciale di Matera.

Con il WebGis evalmet Tataranni ha creato un sistema informativo geografico via web che garantisca la memoria storica degli eventi calamitosi e che consenta agli enti deputati alla difesa del territorio di interfacciarsi con maggior efficacia. Essi possono anche consultare le rilevazioni giornaliere effettuate da tutte le stazioni meteo presenti nel Metapontino, tutelandone anche la riservatezza dei dati.
Tataranni auspica che il suo lavoro possa suscitare interesse verso un territorio che molto spesso è trascurato dalle stesse istituzioni locali.
Tataranni ha deciso di onorare la terra natìa mettendo in campo tutte le competenze acquisite durante gli studi universitari per favorirne la crescita economica e culturale.

La fotogallery dei congresso Euregeo


 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 commenti

  1. 9 anni  

    Pina

    sei forte, questo è solo l’inizio di una lunga carriera che hai da affrontare a testa alta ,fallo non solo per te e la tua famiglia, ma anche per noi Materani. Siamo felicissimi di riaverti fra noi.