Festività pasquali al tempo del Coronavirus, lettera aperta del dirigente scolastico Caterina Policaro (Scuola Torraca di Matera)

8 Aprile, 2020 20:25 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Caterina Policaro, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Torraca di Matera ha inviato alle nostra redazione il testo di una lettera aperta alle famiglie e a personale scolastico in vista delle prossime festività pasquali al tempo del Coronavirus. Di seguito la nota integrale

IC Torraca di Matera, gli auguri del Dirigente Scolastico

Lettera aperta alle famiglie e al personale

“La nostra scuola – e oggi lo possiamo affermare a gran voce – non è soltanto un luogo fisico ma è fatta dalle persone che le danno un senso profondo. Una grande comunità educativa ed educante quella del Comprensivo Torraca di Matera, che conosco solo da qualche mese.

Nessuno, tantomeno io al termine di un anno molto complesso e nei mesi iniziali di un nuovo ruolo professionale di grande responsabilità, avrebbe immaginato che sarebbe andata così, che sarebbe stato l’anno scolastico più complesso della nostra vita. Bambini e bambine, alunni e alunne, insegnanti, docenti, personale Ata, la segreteria, il dirigente scolastico: sembrava impossibile eppure è passato oltre un mese da quando le aule sono vuote, non si sentono le voci, non suona la campanella e non passa nessuno nei corridoi, non ci sono attività, colori, rumori, sorrisi, incontri a riempire le giornate.

Siamo arrivati alle “Vacanze di Pasqua” e solo a scriverlo appare l’assurdità di questo periodo che stiamo vivendo.

La scuola non si è fermata e prosegue a distanza con tutte le modalità che le tecnologie ci permettono per stare comunque vicini e, in primis, grazie alla professionalità e alla disponibilità di tutti i docenti e di tutte le insegnanti dell’infanzia, della primaria e della scuola media a mettersi in gioco, ogni giorno, per mantenere innanzitutto un contatto educativo prima che didattico con tutte le famiglie. Ringrazio tutti, compreso il grande supporto dei genitori, per il grande lavoro che si sta facendo, andato a regime in nemmeno due settimane.

Nessuno era preparato e forse mai lo saremo totalmente a tutto questo.

Si sono sconvolti i ritmi e le abitudini, la struttura stessa delle nostre giornate, gli spazi, gli orari, gli impegni, gli incontri. Non si è sconvolto il senso della scuola che è quello di esserci.

Stiamo tutti insieme imparando a gestire le ore della giornata nelle nostre piccole o grandi case, condividendo computer, tablet e telefonini con genitori e fratelli per continuare a fare scuola. La scuola c’è, è con voi, ogni giorno e continuerà a farlo.

Non facciamoci abbattere ma proviamo a imparare anche il significato della parola “resilienza”. La cosa più importante rimane sempre “imparare ad imparare” da ogni situazione. Non c’è ancora una ricetta magica per affrontare e vincere questo nemico invisibile che si chiama coronavirus, dobbiamo continuare ad avere pazienza e fiducia nella medicina, nella scienza.

Dobbiamo anche avere fede, “tutto andrà bene” non è solo un ritornello da ripetere o un disegno da colorare.

Quello che i docenti della Torraca, della Marconi e della Rodari stanno facendo e continueranno a fare con la didattica a distanza serve soprattutto a sostenere tutti i nostri studenti nella costruzione delle competenze, nella capacità di lavorare con gli altri e condividere, nell’essere responsabili individualmente e collettivamente, nella costruzione di un futuro migliore, in cui ognuno di noi deve continuare a fare la propria parte, anche se dobbiamo stare a casa e aspettare che tutto passi. Ci vorrà del tempo, ma passerà, ne sono certa.

E la scuola Torraca sarà pronta, in ogni momento a ri-accogliere tutti festanti e allegri, desiderosi di imparare e pronti ad ogni altra sfida.

Ricordo che, come da calendario scolastico regionale 2019/2020, le attività didattiche sono sospese da giovedì 9 Aprile a martedì 14 Aprile 2020. In tali giornate sono sospese anche le attività di didattica a distanza vere e proprie.

Mancano pochissimi giorni alla Santa Pasqua di Resurrezione, ci prepariamo a celebrare le festività pasquali in un clima inaspettato e di grande preoccupazione, forse un po’ più triste e di sofferenza per molti.

Il mio augurio per tutti, bambini, famiglie docenti, personale è che questi giorni di “riposo” siano dedicati agli affetti e alle persone a cui vogliamo bene. Possano darci la forza necessaria per continuare, subito dopo, il nostro cammino insieme.

Buona Pasqua a tutti noi!

Caterina Policaro, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Torraca di Matera

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.