Dal 22 al 24 maggio ritorna Care For 2020: “Ricostruire le comunità attraverso la cura e la partecipazione”

18 Maggio, 2020 10:45 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Care for… Prendersi cura, oggi più che mai, e farlo con un’attenzione particolare nei confronti delle fragilità coinvolgendo la letteratura, la musica e l’arte.

Ritorna con un’anteprima martedì 19 maggio alle 19 Care For 2020 “Ricostruire le comunità attraverso la cura e la partecipazione”, l’iniziativa promossa dall’associazione Matera 2019 e prodotta dall’agenzia di comunicazione Diotima (www.diotimagroup.it).

L’edizione 2020 di Care For, pur ponendosi in diretta continuità con le due precedenti (2019 e 2018), rappresenta il superamento della fase più strettamente associativa legata al percorso di candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura e l’avvio di un percorso comune da compiere “insieme” ad altre realtà ed altri cittadini “liquidi” che hanno condiviso sino ad oggi i principi ispiratori e gli intenti del progetto Care For (o che in futuro vorranno farlo).

Partecipano le Associazioni Il Carrubo, Fidas Matera, ANCRI Sez. Matera-Policoro, Italia Nostra con i rispettivi esponenti che hanno collaborato alla realizzazione di questa edizione e che saranno protagonisti di diversi momenti.

Media partner è la testata giornalistica online TuttoH24 (www.tuttoh24.info).

Da venerdì 22 maggio a domenica 24 maggio Care for entra nel vivo con un programma ricco di appuntamenti che potranno essere seguiti in diretta sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/tuttoh24/) e sul canale You Tube di TuttoH24.

Dopo l’anteprima del 19 – Care For “Per un Progetto di Comunità ANTI-FRAGILE” a cura di Francesco Salvatore, Vito Epifania, Mino Di Pede dell’Associazione Matera2019 – sono da segnalare: venerdì 22 maggio alle 19 il Webinar “La Responsabilità Civile alla base della Generazione, del Ben-essere e dello Sviluppo di una comunità “anti-fragile”. Perché è “utile” e necessario oggi “prendersi cura” per “far bene il bene”?” di Stefano Zamagni; sabato 23 alle 18.30 “Imprese Profit e no Profit e la sfida tra ritorno alla normalità e cambiamento: la cultura come strumento per imparare a “fare cose nuove”” che coinvolgerà le associazioni Il Quinto Ampliamento, Confapi Matera e MediHospes onlus e domenica 24 alle 18.30 “”Responsabilizzare” una Comunità attraverso la Gestione Condivisa dei Beni Comuni: Regolamento e Patti di Collaborazione. Presentazione progetti di patti di collaborazione”: Dora Capozza (Il Carrubo), Nico Andrulli (Villalongo Project), Antonio Montalbano (ANCRI Matera-Policoro) e Isabella Marchetta (Italia nostra) dialogheranno con Pasquale Bonasora (Labsus).

Di seguito il programma dettagliato.

CARE FOR 2020

Ricostruire le comunità attraverso la cura e la partecipazione

Venerdì 22 maggio – domenica 24 maggio 2020

Anteprima: Martedì 19 maggio 2020

Ore 19.00 – Anteprima CARE FOR 2020

Care For “Per un Progetto di Comunità ANTI-FRAGILE”

A cura di Francesco Salvatore, Vito Epifania, Mino Di Pede – Associazione Matera2019

Ore 20.00 – La fragilità in note e parole

A cura di Isabella Marchetta e Nico Andrulli

“L’uomo di vetro – la forza della fragilità”

Brani tratti dal libro omonimo di Vittorino Andreoli

Voce narrante: Antonello Morelli

Musicisti: Angelo Manicone, sax

Domenico Saccente, fisarmonica

Roberto Masi, cantautore

Magda Azzilonna, chitarra

Grazia Lombardi, violino

Domenico Natrella, tastiere

Francesco Moramarco, chitarra

Venerdì 22 maggio 2020

Ore 19.00 – Care For… TeaTime

Introduce Maria Rosaria Salvatore

Webinar

La Responsabilità Civile alla base della Generazione, del Ben-essere e dello Sviluppo di una comunità “anti-fragile”
Perché è “utile” e necessario oggi “prendersi cura” per “far bene il bene”?

Stefano Zamagni

Ore 19.40 – Intervento del Sindaco di Matera

Avv. Raffaello De Ruggieri

Ore 19.45 – Anti-Fragility Zone

A cura di Mariangela Giacumbo

Le “Proposte Possibili”
Un patto di collaborazione per il welfare di comunità.

Ore 20.00 – L’arte che si “prende cura” della fragilità
Musica, teatro, letteratura

A cura di Isabella Marchetta e Nico Andrulli

Presentazione progetto “Terra degli scherzi”

Associazione Giovanni Manicone

Con Angelo Manicone, presidente dell’associazione e Vincenzo Deluci, musicista

Intermezzo teatrale a cura di Giusy Zaccagnini

A seguire:

Da Matera2019 a Care For

Le associazioni raccolgono la nuova sfida

Interventi di: Il Carrubo

Sabato 23 maggio 2020

Ore 18.30 – Care For… TeaTime

A cura di Mino Di Pede

Webinar

Imprese Profit e no Profit e la sfida tra ritorno alla normalità e cambiamento: la cultura come strumento per imparare a “fare cose nuove”
Conversazione tra: Ass. Il Quinto Ampliamento – Confapi Matera – MediHospes onlus

Ore 19.20 – Intervento di un rappresentante della Regione Basilicata

Ore 19.30 – Anti-Fragility Zone

A cura di Vito Epifania

Le “Proposte Possibili”: Il lavoro e la work life balance
Giorgio Maran, autore di “il tempo non è denaro” e Confapi Veneto

Ore 20.00 – L’arte che “si prende cura” delle fragilità
A cura di Isabella Marchetta e Nico Andrulli

Majara – Presentazione del disco di Pippi Dimonte, leader della formazione

A cura di Isabella Marchetta e Nico Andrulli

A seguire:

La legacy 2019 e le tre proposte:

Regolamento Beni Comuni, Codice Etico e Forum delle Associazioni Culturali.

A cura di Gianleo Iosca – CSV Basilicata

 

Domenica 24 maggio

Ore 18.30 – Care For… TeaTime

A cura di Isabella Marchetta

Webinar

“Responsabilizzare” una Comunità attraverso la Gestione Condivisa dei Beni Comuni: Regolamento e Patti di Collaborazione.
Presentazione progetti di patti di collaborazione
Dialogano con Pasquale Bonasora (Labsus):
Dora Capozza (Il Carrubo), Nico Andrulli (Villalongo Project), Antonio Montalbano (ANCRI Matera-Policoro), Isabella Marchetta (Italia nostra).

Ore 19.20 – Intervento di un rappresentante della Provincia di Matera

Ore 19.40 – Anti-Fragility Zone

A cura di Isabella Marchetta e Nico Andrulli

L’arte che si “prende cura” delle fragilità

Parblè

Emporio del riciclo

I materiali di scarto trasformati in opere d’arte

Con gli artisti Paolo Scozzafava e Giulia De Pace

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.