Nuovi appuntamenti del progetto Re.TE. Ospitale a Satriano di Lucania: il teatro per lo sviluppo

9 Agosto, 2020 16:17 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Con nuove iniziative e l’arrivo della seconda compagnia in residenza, proseguono gli appuntamenti del progetto Re.sidenza Te.atrale Ospitale 2020, coordinato dalla compagnia teatrale Petra, vincitore del bando “Per chi crea”, promosso da SIAE e MIBACT, e che a Satriano di Lucania sta animando l’estate attraverso il teatro.
Si tratta di un progetto complesso che al teatro affida percorsi di crescita e sviluppo locale, grazie alla realizzazione di una rete tra artisti della scena nazionale e la comunità territoriale.
Non a caso lunedì 10 agosto alle 16:00 nella Rocca Duca di Poggiardo di Satriano di Lucania il progetto sarà presentato a diversi amministratori della Basilicata che hanno deciso di aderire e con cui la compagnia Petra sta elaborando un protocollo di intesa per dare vita al progetto Re.Te. Ospitale diffusa. Tra i Comuni che già si sono detti interessati al percorso ci sono Sasso di Castalda, Brienza, Brindisi di Montagna, Salandra, Oppido Lucano, Moliterno, Picerno, Miglionico.
Alle 18:00, invece, presso l’anfiteatro Porticelle, si svolgerà l’aperitivo di comunità, intitolato ironicamente “A chi appartien’?”, per presentare alla popolazione di Satriano di Lucania gli artisti del Collettivo Treppenwitz, ospiti della seconda residenza artistica di Re.sidenza Te.atrale Ospitale 2020. Sarà l’occasione per attivare tra gli artisti e i cittadini di Satriano un primo scambio informale, da cui prenderà poi le mosse il lavoro creativo del collettivo.
Nei giorni seguenti, l’11 e il 12 agosto, inoltre, presso la Rocca Duca di Poggiardo di Satriano è previsto il workshop dedicato alla progettazione, alla distribuzione e alla promozione di eventi teatrali, condotto da Elena Lamberti, project manager e consulente artistica di compagnie teatrali in ambito nazionale, e da Francesca D’Ippolito, direttrice organizzativa Factory e presidente di C.Re.S.Co (Coordinamento delle realtà della scena contemporanea). Alla call hanno aderito giovani lucani e non: a Satriano arriveranno da ogni parte d’Italia per avviare questo percorso formativo.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.