Stefano Benni a Matera per “la grammatica di Dio”

23 Gennaio, 2009 11:28 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

stefano_benni.jpgStefano Benni incontra il pubblico

Giovedì 29 gennaio 2009, ore 18.30
Sala Levi, Palazzo Lanfranchi
Matera

Si terrà giovedì, 29 gennaio, alle ore 18.30, nella Sala Levi di Palazzo Lanfranchi a Matera, l’incontro con l’autore, Stefano Benni  Lo scrittore presenterà, in esclusiva per la Basilicata,
l’ opera: "La Grammatica di Dio."(Giangiacomo Feltrinelli Editore).
Introdurrà i lavori Luciano Aprile.

L’evento è promosso dall’associazione Women’s Fiction Festival e da Le Monacelle Cultura, patrocinato dall’Amministrazione Comunale di Matera e dalla Soprintendenza Psae, con la collaborazione di MTCom e della Libreria dell’Arco.
L’iniziativa – dichiara Giovanni Moliterni, socio del WFF- è stata organizzata coinvolgendo le scuole e gli studenti della Scuola Media "N. Festa" e del Liceo ginnasio "E. Duni" di Matera. Gli allievi, guidati dagli insegnanti, hanno affrontato letture guidate delle opere dell’autore e prodotto recensioni e interventi da sottoporre allo scrittore. In questo modo, dando agli studenti  l’opportunità di leggere e poi incontrare l’autore, crediamo che l’efficacia e il beneficio della lettura siano maggiori perchè facilitano il coinvolgimento e la partecipazione ad un’esperienza che ricorderanno sempre. "
L’incontro è aperto a tutti.

Il libro
Il “libro del mondo” secondo Stefano Benni. Un comico, infernale ribollire di storie. Un circo di virtù e di nequizie. Il frastuono degli uomini e dei luoghi comuni. Il silenzio stellare che interroga tutti, eroi silenziosi e ciarlatani della sopravvivenza o del sopruso.
Un filosofo greco l’ha detto: “Tra tutti gli dèi che gli uomini inventarono, il più generoso è quello che unendo molte solitudini ne fa un giorno di allegria.”

Le copertine del libro di Stefano Benni sono curate dell’artista materano, Giuseppe Palumbo.

L’autore
 

Stefano Benni è nato a Bologna nel 1947. Giornalista, scrittore e poeta, collabora con numerose testate. Ha diretto per Feltrinelli la collana “Ossigeno”. Ha curato la regia e la sceneggiatura del film Musica per vecchi animali (1989), scrive per il teatro e ha allestito col musicista Paolo Damiani uno spettacolo di poesia e jazz, Sconcerto (1998). È ideatore della Pluriversità dell’Immaginazione. È autore di numerosi romanzi di successo.

A Stefano Benni e al suo mondo letterario è dedicata la Bennilogia, un’enciclopedia online interamente e liberamente costruita dai suoi lettori.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.