Rai Libri a Matera, Andrea Delogu presenta il libro “Dove finiscono le parole. Storia semiseria di una dislessica” con Alessandra Comazzi a Casa Cava. Delogu: “Matera? Mai vista una città più bella”. Intervista e foto

29 Giugno, 2019 11:57 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Il doppio appuntamento a Matera con Rai Libri si è concluso in mattinata con la presentazione di altri due libri selezionati dal catalogo della nuova casa editrice della Rai.
La giornalista Alessandra Comazzi ha dialogato con la scrittrice e conduttrice televisiva Andrea Delugu per la presentazione del libro “Dove finiscono le parole. Storia semiseria di una dislessica”. La Delogu è arrivata a Matera con il marito Francesco Montanari, noto per il ruolo del “libanese” nella serie televisiva “Romanzo criminale”. Montanari ha letto alcuni brani del libro della sua compagna. L’evento è stato promosso dall’Associazione Italiana Dislessia (AID).
Andrea Delogu, nota conduttrice tv e radio ha raccontato con ironia, intelligenza e consapevolezza, il suo percorso scolastico segnato da episodi tragicomici riconducibili a tutti i dislessici. In un periodo storico nel quale questo disturbo era pressoché sconosciuto, la piccola Andrea si è trovata a dover gestire la frustrazione di non riuscire ad essere come gli altri con la crescente consapevolezza di non essere sbagliata. L’autrice ha deciso di devolvere parte del ricavato delle vendite del libro ai progetti di AID a favore dei ragazzi con DSA.
Per l’occasione sono state proiettate delle video-interviste, realizzate dalla RAI, a giovani e genitori della sezione AID di Matera che da anni organizza incontri mirati per genitori ed educatori desiderosi di comprendere il complesso mondo della dislessia e acquisire la consapevolezza che i dislessici imparano in modo differente ma non per questo sono diversi dagli altri.
L’Associazione Italiana Dislessia è un’associazione di volontari che in collaborazione con le istituzioni e con i servizi che si occupano dello sviluppo e dell’educazione dei bambini, ha lo scopo di fare crescere la consapevolezza e la sensibilità verso questo disturbo. In Italia si stima che ci siano almeno 2 milioni di persone con dislessia evolutiva.

Di seguito l’intervista rilasciata a margine dell’incontro da Andrea Deloug, la fotogallery dell’incontro a Casa Cava e la biografia di Andrea Delogu (foto www.SassiLive.it)

“Sono a Matera per la prima volta e sono scioccata, non ho parole per descrivere quanto è bella. Sentirla raccontare sa che è bellissima, io sono sempre passata vicino perchè la mia famiglia è per metà di Gallipoli  e tutte le estati si va da mia nonna. Mio padre mi ha sempre detto un giorno vi porto a Matera ma quel giorno non è mai arrivato ed è arrivato invece oggi. Io non ho mai visto una città più bella”.

Cosa racconti della tua esperienza questo libro? “Voglio fare divulgazione. I ragazzi DSA sono tosti e fighi. Questa cosa non è troppo conosciuta in giro e bisogna dirla, più spesso. E’ la storia di me bimba. Io sono dislessica ed è una mia caratteristica. Semplicemente si capisce come affrontare il mondo con i nostri occhi”.

Michele Capolupo

Andrea Delugu, nata a Cesena, 23 maggio 1982, è una conduttrice televisiva, conduttrice radiofonica e scrittrice italiana.

Nei primi anni di vita cresce all’interno della comunità di San Patrignano, dove si erano conosciuti i suoi genitori. Ricostruisce questa parte della propria esistenza nel romanzo La collina (2014), scritto insieme ad Andrea Cedrola; il libro raggiunge tre ristampe in 10 giorni e 20.000 copie vendute.

Esordisce in televisione nel 2002, entrando a far parte delle “Letteronze”, il corpo di ballo dello show di Italia 1 Mai dire domenica, condotto dalla Gialappa’s Band e dal Mago Forest, dove rimane per due edizioni. Nel 2004 è una delle ragazze che fanno parte del cast di Campioni – reality calcistico. Nella stagione 2004/2005 conduce su SKY Canale 109 il magazine Vetrina e Top of VJ su VJ Tv. Dal 2004 al 2007 conduce su Match Music il programma A casa di Andrea, di cui è anche autrice.

Nel 2003 conosce Barbara Clara con cui fonda successivamente il duo musicale Cinema2, noto anche negli Stati Uniti[2]. Nel 2008 il duo entra a far parte del cast fisso della seconda edizione del programma Saturday Night Live from Milano su Italia 1. Attualmente forma con Ema Stokholma il duo Stokhlogu, il quale ha partecipato come dj ai programmi Aggratis! su Rai 2 e Jump! Stasera mi tuffo su Canale 5, entrambi in onda nel 2013. Dal 2012 al 2014 ha curato un blog su Panorama chiamato She-can-dj.

Per 4 anni di seguito conduce la cerimonia finale dei premi della rete, i MIA – Macchianera Internet Awards, nel 2011 e nel 2012 da Riva del Garda, e nel 2013[5] e 2014[6] dalla sua Rimini, affiancata sul palco da Gianluca Neri, e si fa conoscere dal mondo della rete.

Nell’estate del 2014 conduce insieme a Marco Giusti su Rai 2 il programma in seconda serata Stracult, esperienza che ripeterà anche nell’estate 2015 e nella stagione televisiva 2016/2017. Il 1º luglio 2015, in seconda serata su Rai 2, conduce la diciassettesima edizione del Premio internazionale del vino, evento realizzato con il patrocinio della “Fondazione italiana sommelier”. Nella stagione televisiva 2015-2016 conduce su Rai 3 con Enrico Varriale l’ultima edizione dello storico programma calcistico Il processo del lunedì, e su Rai 2 il programma di Marco Giusti Troppo giusti, entrambi in seconda serata. Dal 6 luglio 2015 conduce, inizialmente con Francesco Taddeucci e Saverio Raimondo, e in seguito con Claudio De Tommasi e Gianfranco Monti il programma Sociopatici su Rai Radio 2. Il 27 novembre 2015 è tra i giurati della commissione musicale di Sanremo Giovani 2015.

Nel 2016 è tra i conduttori radiofonici della diretta del Festival di Sanremo 2016 su Rai Radio 2. A marzo 2016 ha raccontato la sua esperienza con la dislessia e come sia riuscita a superarla grazie alla tecnologia in una conferenza al TEDx di Caserta.[10] Nell’estate dello stesso anno conduce il dating show Parla con lei, in onda su Fox Life. Il 12 dicembre 2016 è per la seconda volta tra i giurati delle selezioni di Sanremo Giovani nella serata finale del concorso intitolata Sarà Sanremo. Dal 26 dicembre 2016 all’8 marzo 2017 conduce su Fox Life assieme a Diego Passoni il talent show Dance Dance Dance.

Nel maggio 2017 commenta le semifinali dell’Eurovision Song Contest trasmesse su Rai 4, nuovamente insieme a Diego Passoni, e la finale su Radio 2 all’interno di Sociopatici. Il 4 giugno commenta in diretta assieme a Franco Di Mare il concerto evento One Love Manchester, trasmesso da Rai 1, Rai 4 e Radio 2. Il 1º luglio presenta invece la settantaduesima edizione dei Nastri d’argento, trasmessa da Rai 1 il 14 luglio in seconda serata. Nel dicembre 2017 conduce in prima serata su Rai 2 due speciali per i 30 anni di Indietro tutta! dal titolo Indietro tutta 30 e l’ode.

Dal 17 gennaio 2018 conduce la seconda edizione di Dance Dance Dance con Nicolò De Devitiis. Nel febbraio 2018 conduce la diretta radiofonica del Festival di Sanremo 2018 insieme a Ema Stokholma e Gino Castaldo su Rai Radio 2.

È stata chiamata da Renzo Arbore[16] a presentare nel 2018 Indietro tutta! 30 e l’ode, programma celebrativo per i 30 anni di Indietro tutta e l’anno successivo Guarda… Stupisci, entrambi in prima serata su RaiUno.

Nel 2018 è stata insignita del premio Fabrizio Frizzi appena istituito.

Nel 2019 ha condotto un evento al Senato nell’ambito del programma “Senato & Cultura” al termine del quale riceve simbolicamente anche la campanella dal Presidente Elisabetta Casellati.

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.