Moica contro violenza di genere: Maria Giovanna Farina presenta il libro “l giardino delle mele, la violenza non deve vincere” a Matera e Montalbano

10 Novembre, 2016 07:44 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Combattere la violenza è un impegno culturale. Per questa ragione la filosofa Maria Giovanna Farina ha scritto un piccolo saggio divulgativo, Il giardino delle mele, che ogni donna, insegnante, madre, nonna… dovrebbe leggere per trasferire il messaggio alle giovani generazioni. La violenza si vince con la potenza delle idee, afferma Farina e durante i due incontri del 18 e 19 esporrà il progetto che MOICA supporta come strumento per diffondere la cultura della Nonviolenza. La filosofa milanese è tra i primi firmatari di una lettera inviata alla Treccani per chiedere di inserire il termine Nonviolenza in un’unica forma verbale, la Treccani.it ha già inserito la modifica.

Durante l’incontro si parlerà anche del progetto MOICA inoltrato alle autorità territoriali che punta al recupero delle origini verso il futuro.

Venerdì 18 novembre 2016 alle ore 18 presso la libreria Di Giulio in via Dante a Matera sarà presentato il libro “Il giardino delle mele, la violenza non deve vincere”. Partecipa la presidente MOICA Alba Dell’Acqua.

Sabato 19 novembre 2016 durante la mattinata nell’aula magna dell’Isis “Pitagora” di Montalbano Jonico con l’Assessore Ines Nesi e poi con studenti e docenti dove la filosofa Farina terrà una conferenza trattando i temi del suo libro.

A Matera l’evento è organizzato da Libreria Di Giulio in collaborazione con MOICA Basilicata.

A Montalbano Jonico interverranno il sindaco Piero Marrese, L’Assessore alla Cultura e Istruzione Ines Nesi; Leonardo Giordano, Dirigente scolastico; Angela Blasi Presidente Commissione regionale Pari Opportunità.

Condurrà l’incontro il giornalista Antonello Lombardi. Evento in collaborazione con MOICA Basilicata.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.