Mostra fotografica “Basilicata Terra Terra” di Vincenzo Frangione nella Pinacoteca “Camillo d’Errico” di Palazzo San Gervasio

9 Agosto, 2019 10:28 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

 

Mercoledì 14 agosto 2019 alle ore 18 nella  Pinacoteca “Camillo d’Errico” di Palazzo San Gervasio sarà inaugurata la mostra fotografica “Basilicata Terra Terra” di Vincenzo Frangione: resterà aperta al pubblico fino al 18 dello stesso mese con orari 10:00-13:00 17:00-20:00.
Il progetto è nato da un’idea del fotografo, Vincenzo Frangione, originario di Palazzo San Gervasio. Si compone di 30 gigantografie, ma anche di tantissimi altri scatti raccolti in un libro fotografico. L’intento di Frangione, attraverso la fotografia paesaggistica, è quello di promuovere e valorizzare il territorio lucano mettendo a disposizione le sue capacità professionali.
Si tratta di una fotografia, semplice, realistica e sincera. Scatti che mostrano l’autentica realtà, la stessa che solo l’obiettivo di una macchina fotografica può ritrarre.

Dopo la tappa palazzese, realizzata grazie a Mario Saluzzi conservatore della Pinacoteca d’Errico e all’Amministrazione comunale di Palazzo San Gervasio,il tour proseguirà nelle più belle città della Basilicata, d’Italia e delle principali capitali europee. Tutto questo sarà possibile grazie a coloro che con impegno, passione e amore per la propria Terra stanno supportando l’organizzazione della Mostra. (Le date già previste sono in costante aumento sul sito web).
Hanno collaborato al progetto: Davide Frangione (assistente alla fotografia), Marino Forlino (scrittore dei testi “Tratti di vita lucana” contenuti nel libro fotografico), Luigi Marchitelli (compositore della colonna sonora del promo video “Basilicata Terra Terra”) e Michele Morelli (Web Master)

Info location e ticket:
Gli eventi si svolgeranno all’interno della Pinacoteca “Camillo d’Errico”, in Corso Manfredi, 110, Palazzo San Gervasio (PZ) e sono totalmente gratuiti.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.