Venerdì 18 febbraio Comune, Provincia di Matera e Apea in silenzio energetico per sostenere la campagna M’illumino di meno 2011

16 Febbraio, 2011 13:30 |
Facebooktwitterlinkedinmail

 

Il Comune di Matera aderisce alla giornata nazionale del risparmio energetico “M’illumino di meno”

Il Comune di Matera aderisce alla giornata nazionale del risparmio energetico “M’illumino di meno” promossa dal programma Rai di Radio Due “Caterpillar” prevista per sabato 18 febbraio. Lo rendono noto il sindaco, Salvatore Adduce, e l’assessore comunale all’ambiente, Giuseppe Falcone. Nei giorni scorsi, infatti, la Giunta comunale ha approvato la delibera di adesione alla Giornata prevedendo iniziative coerenti con questa edizione speciale che i promotori hanno voluto collegare ai 150 anni dell’Unità d’Italia.
“L’obiettivo – spiega l’assessore Falcone – è quello di sensibilizzare la comunità locale sulla necessità del risparmio energetico e delle risorse naturali, partendo dall’idea di fondo che di fronte alla carenza di fonti di energia rinnovabile la scelta è duplice: o si cercano nuove fonti di energia o si consuma meno”.
“Anche noi – aggiunge il sindaco Adduce – vogliamo far sentire la voce della nostra comunità creando quel “silenzio energetico” che ha coinvolto le piazze di tutt’Europa negli anni scorsi, per fare spazio, dove possibile, ad un’accensione virtuosa, a base di fonti rinnovabili. Attraverso la partecipazione a questa iniziativa vogliamo dare un segnale simbolico di fiducia nelle energie rinnovabili e nello sviluppo di un modello di economia sostenibile”.
Il Comune di Matera ha quindi deciso, nella giornata del 18 febbraio, di spegnere le luci del centro storico, in particolare di piazza Vittorio Veneto, dalle ore 18 alle ore 19.30 e, per la stessa durata, di illuminare la fontana pubblica e  l’affaccio Guerricchio sui Sassi,  con le luci del tricolore italiano. Si invitano, pertanto, tutte le iniziative commerciali e tutte le unità residenziali che si affacciano su piazza Vittorio Veneto a spegnere le luci per questa fascia oraria ed a utilizzare fonti di illuminazione a basso consumo energetico.
“Il Comune di Matera – proseguono Falcone e Adduce – intende dedicare la massima attenzione allo sviluppo sostenibile, al risparmio energetico e all’uso di energia da fonti rinnovabili anche in vista del percorso di candidatura a Capitale europea della Cultura 2019. Non è un caso, infatti, che, ad esempio, il Centro della creatività realizzato nella casa cava dei Sassi di Matera, sia stato realizzato tenendo conto del risparmio energetico e dell’uso di energia da fonti rinnovabili. Il centro, che sarà inaugurato nei prossimi mesi rappresenta un primo, concreto, esempio dell’attenzione che vogliamo riservare a questo tema sposandolo con la cultura, l’economia e la nostra storia millenaria”.

 

La provincia di Matera in silenzio energetico

Tutti in silenzio energetico venerdì 18 febbraio. La Provincia di Matera e l’Agenzia provinciale per l’Energia e l’Ambiente hanno aderito all’iniziativa promossa dal programma radiofonico “Caterpillar” di Radio Due “M’illumino di meno”, la campagna che sostiene la Giornata del Risparmio Energetico 2011.

“In linea con gli obiettivi dell’iniziativa  – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Giovanni Bonelli  – abbiamo invitato tutti i Comuni della provincia di Matera ad aderire all’iniziativa creando quel “silenzio energetico” che ha coinvolto le piazze di tutt’Europa negli anni scorsi, per fare spazio a un’accensione virtuosa a base di fonti rinnovabili.”

“L’Apea, a seguito dell’intesa con la SEL, è già al lavoro su questo fronte, infatti stiamo verificando la possibilità di installare, in aree opportunamente individuate, impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. A breve, inoltre, – ha evidenziato la presidente dell’APEA Giusy Costantini  – sarà costituito un Tavolo di indirizzo e monitoraggio dell’innovazione delle politiche energetiche.”

In occasione della Giornata del Risparmio saranno spente le luci dei principali monumenti e dei dispositivi elettrici non indispensabili.
“Le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità di Italia rendono ancora più speciale e significativa questa Giornata. Una occasione per spegnere lo spreco e per testimoniare  – ha sottolineato il presidente Stella – l’impegno delle istituzioni ad amministrare nel segno della sostenibilità ambientale. La green economy non è più il futuro, ma una prospettiva di questo presente che ci vede, Provincia e Apea, unite nella attuazione di un disegno di energia pulita che promuova in positivo il futuro del territorio.”

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.