Rimpasto e salti della quaglia: Buccico va avanti

19 Febbraio, 2008 14:47 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

stemma_comune.jpg

Come avevamo già preannunciato nei giorni scorsi il sindaco Buccico era atteso dalla "prova del fuoco" del consiglio comunale per verificare la tenuta della sua maggioranza. E nel tardo pomeriggio di lunedì 18 febbraio il consiglio comunale è tornato a riunirsi in sessione straordinaria per discutere una serie di ordini del giorno. Buccico era atteso al varco non solo dagli esponenti dell'opposizione ma anche dai sette consiglieri eletti nelle civiche, che avevano annunciato di non garantire nemmeno l'appoggio esterno. Ma la bufera che ha travolto l'Udeur a livello nazionale ha scatenato un terremoto politico anche a livello locale. Fiore e Silvestri hanno subito accettato la scelta di Mastella di voltare le spalle al centro-sinistra mentre Lapolla, eletto come indipendente, ha preferito tirarsi fuori. Il consigliere comunale Aldo Chietera del PD è andato su tutte le furie, invitando il primo cittadino a prendere atto di guidare una "maggioranza variabile". Ma Buccico ha tirato dritto per la sua strada, replicando all'esponente di opposizione "di non accettare lezioni di democrazia dal centro sinistra". E il centro-destra risulta ora più compatto anche dopo l'annuncio da parte del capogruppo dell'UDC Giugliano Cappella dell'ingresso nel partito di Casini di due consiglieri eletti nelle liste civiche Vito Sasso del Mo.ma. e Michele Andrulli eletto nella lista Civica Uniti per Matera e iscritto al movimento dei "Circoli della libertà". Un duro colpo per l'opposizione, che probabilmente sperava nella fine della maggioranza di centro-sinistra e le conseguenti dimissioni del primo cittadino. Con due "acquisti" dell'Udeur, la presenza del "verde" Angelino e il cambio di partito di Sasso e Andrulli ora Buccico tira un sospiro di sollievo. La crisi, almeno per il momento, è stata sventata.

Michele Capolupo

I DODICI ORDINI DEL GIORNO APPROVATI NELL'ULTIMO CONSIGLIO COMUNALE

Il Consiglio Comunale di Matera, nella riunione di lunedì 18 febbraio scorso, ha approvato la surroga del consigliere di Forza Italia Michele Casino, che è stato nominato la scorsa settimana Assessore all’Igiene Urbana e Ambiente ed è stato sostituito in Consiglio da Salvatore Bagnale. Ad inizio seduta, il capogruppo dell’Udc Giuliano Cappella ha annunciato l’ingresso nel gruppo del suo partito dei consiglieri Vito Sasso, dal Moma, e Michele Andrulli, dai Circoli della Libertà, mentre il consigliere Angelo Lapolla ha lasciato l’Udeur per aderire al gruppo misto.
Il Consiglio ha inoltre deliberato all’unanimità la convenzione per l’istituzione a Matera della Sezione distaccata della Scuola di Alta Formazione e studio dell’Istituto Centrale del Restauro. “Il Comune – ha dichiarato il Sindaco Emilio Nicola Buccico – cederà a titolo gratuito al Ministero della Cultura, che ringrazio pubblicamente, l’area su cui sorgerà l’Istituto del Restauro. Si tratta di un arricchimento culturale per la città di Matera, per cui la convenzione ha necessità di essere approvata immediatamente”.
L’assise comunale ha inoltre eletto i consiglieri Teresa Gullà e Giammichele Vizziello componenti del Comitato di gestione dell’asilo nido comunale di via Gramsci e via Bramante, e nominato i consiglieri Emanuele Nicoletti, Giuseppe Pentasuglia e Teresa Gullà quali componenti della commissione comunale per il diritto allo studio. E’ stato quindi approvato all’unanimità il protocollo d’intesa tra il Comune e il Comando dei Vigili del Fuoco di Matera, che prevede l’impegno della Giunta e del Consiglio Comunale di dotare l’Ufficio di Protezione Civile delle somme occorrenti per far fronte alle esigenze immediate. Sempre all’unanimità è passato il piano comunale per il diritto allo studio, mentre a maggioranza (25 voti favorevoli e 6 contrari) è stato approvato il riconoscimento del debito fuori bilancio di circa 130 mila euro per la gestione del canile municipale. Infine, il Consiglio ha approvato a maggioranza (26 a 8) la rimodulazione dell’asse V dell’accordo di programma progetto integrato di sviluppo urbano (Pisu). Una manovra pari a circa 2 milioni di euro di spesa, dei quali 500 mila verranno utilizzati per i percorsi turistici nei Sassi e 700 mila per l’asilo di via Gramsci, mentre i restanti saranno destinati alla realizzazione degli impianti fotovoltaici, laddove possibile, e di aree ecologiche e di videosorveglianza.
Infine, è stato approvato a maggioranza (23 favorevoli, 8 contrari e 2 astenuti) la modifica all’art. 19 della legge 771/86 in riferimento alle modalità di affidamento in sub-concessione di immobili ed aree di proprietà dello Stato. In sostanza, è stato presentato un unico emendamento che prevede l’aggiunta, al comma 2 dell’articolo, di avere cura di dare preventiva adeguata pubblicità degli ambiti e della localizzazione degli immobili oggetto di affidamento in sub-concessione, “anche secondo i meccanismi derogatori di cui ai successivi commi 3 e 4. Integrato anche comma 4, mentre è stato aggiunto un quinto comma che prevede che l’affidamento in sub-concessione previsto dai precedenti commi 3 e 4 dovrà essere in ogni caso disposto decorsi 60 giorni almeno dall’adempimento pubblicitario di cui al precedente comma 2.

COMUNICATO DEL SINDACO PER L'INCARICO AD ANGELINO

Il Sindaco di Matera Emilio Nicola Buccico ha dato incarico al Consigliere Comunale Giovanni Angelino di effettuare ogni utile attività di studio, di ricerca, di consulenza e di proposta al competente organi collegiale del Comune in materia di sport e di iniziative sportive, avvalendosi anche della consultazione con le associazioni sportive presenti sul territorio.
Il conferimento dell’incarico è dovuto alla necessità di un’attenzione particolare a tutte le funzioni comunali in tema di sport e di impianti sportivi ed a tutte le problematiche connesse alle due materie, ai rapporti con le società sportive, alle politiche di sviluppo dell’attività sportiva, nonché all’organizzazione, al patrocinio e al sostegno sotto varie forme delle manifestazioni sportive. “Ringrazio il sindaco per la fiducia accordatami e mi adopererò per rilanciare un settore importante come quello dello sport, mettendo a disposizione la mia competenza in materia – dichiara Angelino -. Visiterò personalmente tutti gli impianti sportivi cittadini, con l’auspicio di fornire un valido contributo alla risoluzione dei problemi di quanti operano nel mondo dello sport”.

QUESTO IL COMUNICATO UFFICIALE CON IL QUALE IL CONSIGLIERE MICHELE ANDRULLI HA UFFICIALIZZATO IL PASSAGGIO DAL MOVIMENTO "CIRCOLI DELLA LIBERTA' ALL'UDC.

 “Il mio passaggio all’Udc era un atto ormai doveroso”. Così il Consigliere Comunale Michele Andrulli ha spiegato il passaggio dal movimento cittadino dei Circoli della Libertà al gruppo consiliare dell’Udc. “Sono stato eletto in una lista civica che, come tutti ricordano, alle elezioni comunali si collocava come terzo polo di centro, e che oggi è una lista civica definitivamente morta e sepolta, in quanto è venuto meno il momento politico nel quale era nata – aggiunge il consigliere -. La politica cittadina è tornata in mano, bene o male, ai partiti, per cui la lista civica ha perso quel senso che aveva originariamente. Oggi, anche in riferimento agli scenari nazionali, l’UDC rappresenta l’unica entità politica che può risvegliare l’orgoglio di quanti alle scorse elezioni comunali hanno combattuto in difesa di quei valori e di quelle idee moderate-liberali–cattoliche, credendo ed appoggiando l’agglomerato di centro delle liste civiche.Ecco perché – conclude Andrulli – la scelta di entrare nel gruppo dell’UDC, che, in tal senso, ha tutte le carte in regola per assolvere a questo compito, forte della sua tradizione e delle sue idee, che affondano le radici nella cultura cattolica-liberaldemocratica”.

 

 


COMUNICATO STAMPA DI ANGELO LAPOLLA, ELETTO COME INDIPENDENTE NELLA LISTA UDEUR

Il consigliere comunale  Angelo Lapolla, eletto come indipendente nella lista dell’UDEUR in seno al Consiglio Comunale di Matera,  non condividendo l’attuale atteggiamento del partito, nel rimarcare la sua estraneita’ a processi trasformistici  conferma, il suo naturale e pieno sostegno al patto con gli elettori .

In modo pacato, il Consigliere Comunale respinge le gratuite interpretazioni che lo hanno visto coinvolto in processi trasformistici  e cambi di casacca.

Secondo Angelo Lapolla, la politica può tornare a svolgere il suo ruolo di interprete delle istanze della gente, qualora gli attuali atteggiamenti trasformistici e di palese incoerenza di parte della sua attuale classe dirigente, riprenda ad essere specchiale e fedele al mandato con gli elettori.

Era ormai da tempo che lo stesso  manifestava un palese disagio circa la conduzione politica  ed istituizionale del partito e del gruppo UDEUR; eclatante fu l’aver votato a favore con la maggioranza di destra, le linee programmatiche di inizio mandato in Consiglio Comunale, questione che mi vide già allora, costretto ad abbandonare la seduta consiliare.

Tali e tanti analoghi episodi hanno consentito l’esplicitazione  di una chiara linea, non politica ma certamente frutto di comportamenti politicamente schizofrenici.

E’ emblematico come, anche alla regione Basilicata,  l’UDEUR non abbia ancora dichiarato  se sostiene o meno la Giunta  presieduta da  Vito  De Filippo.

Pertanto, nel testimoniare pieno assenso alla linea della coalizione che lo ha visto eletto,si conferma l’assoluta collaborazione, disponibilità e lealtà, con le forze di centro sinistra per intensificare quella naturale azione politica che gli elettori di Matera hanno voluto attribuire.

Operazioni trasformistiche non possono essere prodotte come la ricreazione di un neocentrismo di convenienza. La politica rappresenta – conclude Lapolla – un valore molto più alto che necessita, specie in questa fase delicata della vita nella nostra città, una grande dose di coerenza con azioni che siano sempre rivolte al bene dei cittadini.

Approderò – sottolinea  il Consigliere Lapolla – nel gruppo misto al fine di poter offrire al centro sinistra una voce in più nell’ambito dei luoghi istituzionali, per contribuire nell’attività di controllo e vigilanza al Comune di Matera.

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.