Volpe denuncia i ritardi nel ripristino delle corse per navette Matera-aeroporto di Bari Palese interrotte per emergenza Coronavirus

6 Agosto, 2020 19:06 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Il sindacalista materano Pietro Volpe in una nota esprime alcune riflessioni sui ritardi del ripristino delle corse per le navette che collegano Matera con l’aeroporto di Bari Palese, interrotte a causa dell’emergenza Coronavirus. Di seguito la nota integrale.

Assistiamo al solito scarica barile tra regione e provincia circa la competenza sui collegamenti di trasporto exatraurbano da Matera verso l’aeroporto di Bari Palese.

Lo stillicidio continuo nel rimpallarsi le attribuzioni, competenze e responsabilità amministrative, che ovviamente logora ulteriormente anche il tessuto produttivo del trasporto pubblico, oltre le attività connesse ai flussi di turismo che visitano non solo la nostra città ma il territorio provinciale e regionale, ormai è diventato un tratto comune della classe dirigente sia della regione che della provincia materana.

Se si considera che le navette di competenza della Regione Puglia e della provincia di Bari in partenza da Matera verso l’aeroporto di Bari Palese sono ripartite dal primo luglio scorso, il quadro diventa ancora di più a tinte fosche e irrazionale.

La cittadinanza materana non può essere ancora una volta privata di un collegamento vitale per la sua economia e sviluppo. non possiamo continuare a scontare ritardi nei collegamenti del trasporto di massa stradali che ferroviari.
con la riforma del trasporto pubblico regionale e locale in attuazione del decreto legislativo del 19-11-1997, n. 422, non che’ la legge regionale 27 luglio 1998 n. 22, Regione Basilicata ha voluto disciplinare il sistema del trasporto pubblico nella nostra regione.

Ha previsto all’articolo 6 della medesima legge la possibilità per le amministrazioni provinciali di Potenza e di Matera di istituire eventuali servizi aggiuntivi, con oneri finanziari a carico dei propri bilanci, stipulando i relativi contratti di servizio secondo le procedure concorsuali esercitando contestualmente le funzioni amministrative in materia di trasporti pubblici locali extraurbani svolgentisi nel rispettivo territorio.
Considerando che le risorse occorrenti per la copertura dei servizi in questione, sono disponibili e spendibili da parte dell’amministrazione comunale di Matera, non si capisce il perchè delle resistenze e di questo scarica barile tra i due enti.
pertanto invito la Regione Basilicata nel consiglio regionale del 7 p.v., al cui primo punto all’odg è calendarizzato proprio la tematica del tpl, a pronunciarsi per mettere fine a questo rimballo di competenze con la provincia ed adottare ogni utile provvedimento atto a sbloccare questa situazione di paralisi dei collegamenti con l’aeroporto di bari palese.
 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.