Ordinanza Ministro Speranza in vigore dal 6 dicembre: Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte restano arancione. Campania, Provincia di Bolzano, Val d’Aosta e Toscana diventano arancione. Emilia, Friuli, Marche, Puglia e Umbria diventano gialle, Abruzzo resta rossa

4 Dicembre, 2020 18:12 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Tutte le Regioni italiane migliorano in base al monitoraggio settimanale della Cabina di regia dell’Istituto superiore di Sanità e del ministero alla Salute.

Del resto l’Rt nazionale scende per la prima volta da settimane sotto l’1, cioè a 0,91%. Sono potenzialmente tutte in zona gialla e quindi il ministro alla Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza con i passaggi verso zone con meno restrizioni rispetto a quella occupata adesso. Sarà operativa da domenica 6 dicembre.

Campania, Provincia di Bolzano, Val d’Aosta e Toscana non saranno più rosse, ma arancioni (come già Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte) da domenica 8 dicembre. Nello stesso giorno Emilia, Friuli, Marche, Puglia e Umbria smetteranno di essere arancioni e diventeranno gialle (come già Lazio, Liguria, Molise, Trento, Sardegna, Sicilia e Veneto). L’unica a restare rossa è l’Abruzzo, che è entrata per ultima in questa zona. Se si prosegue con questi numeri, che sono ovunque in discesa, venerdì prossimo le Regioni e Province gialle passeranno da 12 a 16.

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.