Maltempo, Consiglio regionale approva mozione per richiesta stato di calamità. Via libera a documenti contabili finanziari

19 Novembre, 2019 21:56 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Il Consiglio regionale della Basilicata ha approvato alla unanimità una mozione presentata dal Movimento cinque stelle, con la quale si impegna la Giunta regionale “a proseguire nell’attività istruttoria di recepimento delle segnalazioni, nella delimitazione delle aree danneggiate e nella quantificazione dei danni e, all’esito, richiedere lo stato di calamità naturale da inviare alMinistero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, entro sessanta giorni dall’evento nefasto, per ottenere misure concrete a sostegno degli imprenditori agricoli che hanno subito le conseguenze delle suddette calamità atmosferiche”.

“L’ondata di maltempo – si legge nel documento – ha creato delle difficoltà che difficilmente sono superabili con la dotazione finanziaria ordinaria dei Comuni colpiti dal maltempo; il settore agricolo lucano che rappresenta uno dei fiori all’occhiello dell’economia regionale e che già è stato pesantemente colpito da recenti ondate di maltempo, ha subito un nuovo duro colpo e necessita di un sostegno forte da parte degli enti competenti, per evitare ulteriori criticità e affrontare immediatamente i danni subiti. Matera ed il Metapontino sono territori – recita il documento – e comunità chiave per lo sviluppo dell’intero Mezzogiorno e per il Paese intero e il 18 novembre scorso il Presidente della Regione Basilicata ha inoltrato al Presidente del Consiglio dei Ministri ed al Capo del Dipartimento della Protezione civile richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza ai sensi dell’Art. 24 del Decreto legislativo 2 gennaio 2018 n.1”.

Approvato un emendamento alla mozione, presentato da Luca Braia, con il quale si “impegna la giunta ed il Presidente Bardi, a verificare la possibilità di istituire, nel prossimo bilancio regionale, un fondo di solidarietà regionale da utilizzare in caso di Calamità/Stato di emergenza in forma di anticipazione o integrazione delle risorse che eventualmente saranno riconosciute dal Governo Nazionale”.
Alla discussione che ha preceduto la votazione sono intervenuti, oltre all’assessore Merra, i consiglieri Braia, Perrino, Polese, Quarto, Cariello, Acito, Giorgetti e Leggieri.

In apertura di seduta, il presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Carmine Cicala, ha espresso solidarietà agli abitanti della città di Matera, a quelli dell’area del metapontino e della città di Venezia, colpiti, nei giorni scorsi, da intensi e violenti eventi climatici.
“Il Governo regionale, ha precisato Cicala, sta procedendo nella direzione di dare pieno sostegno e supporto per risolvere, al più presto, i problemi che stanno affliggendo le nostre popolazioni. Sulla richiesta di una seduta straordinaria del Consiglio regionale da tenere a Matera, avanzata da diversi consiglieri, il nostro pieno impegno affinché si possano organizzare quanto prima i lavori consiliari nella città dei Sassi, quale concreto segno di vicinanza a chi sta vivendo momenti di grande disagio”.

Sì dell’Assemblea alla delibera di modifica bilancio consolidato enti gruppo Regione Basilicata 2017 e su bilancio consolidato degli enti del gruppo Regione Basilicata 2018. Licenziato anche il rendiconto esercizio finanziario 2018 Ente parco Vulture
Il Consiglio regionale della Basilicata, riunitosi nel pomeriggio di oggi, ha approvato a maggioranza (12 voti favorevoli quelli di FI, Lega, Idea, Bp, FdI, Iv, 3 voti contrari, quelli del M5s) la delibera di modifica al Bilancio Consolidato degli enti del gruppo Regione Basilicata, compreso anche il consuntivo del Consiglio regionale, per l’anno 2017, illustrata in Aula dal consigliere Dina Sileo (Lega). Il conto economico consolidato 2017 riporta un risultato di esercizio pari ad euro 21.782.172,19. Lo stato patrimoniale presenta un totale attivo di euro 2.910.397.749,19 cui corrisponde la stessa cifra nello stato passivo al netto dei conti d’ordine”.
Sempre a maggioranza(10 voti favorevoli, quelli diFI, Lega, Idea, Bp e, FdI, 3 voti contrari, quelli del M5s, 2 astenuti, quelli di Iv) è stato approvato il bilancio consolidato degli enti del gruppo Regione, comprendente anche il consuntivo del Consiglio regionale per il 2018. Il conto economico consolidato presenta un risultato di esercizio pari ad euro 14.504.782,32, lo stato patrimoniale ha un totale attivo di euro 3.126.354.619,44 cui corrisponde la stessa cifra in quello passivo al netto dei conti d’ordine. Il Collegio dei revisori ha evidenziato un miglioramento del patrimonio netto che passa da euro 1.017.224.601,11 del 2017 ad euro 1.043.945.984,41 del 2018”.
L’Assemblea ha licenziato all’unanimità dei presenti il disegno di legge “Rendiconto per l’esercizio finanziario 2018 dell’Ente parco naturale regionale del Vulture. Il conto economico riporta un risultato di esercizio positivo pari ad 80 mila euro. La gestione complessiva dell’Ente evidenzia la presenza di un avanzo di amministrazione al 31 dicembre 2018 di euro 55.692,28 che sarà distribuito e programmato nei capitoli di spesa, non ci sono residui attivi mentre quelli passivi sono di euro 24.307,42.
Sulla richiesta del consigliere Mario Polese (Iv) di inversione dell’ordine del giorno, con l’anticipazione della discussione della mozione del consigliere Pittella (AB) sulla viabilità Galdo Pollino, il presidente del Consiglio regionale Cicala, constatata la mancanza del numero legale, ha dichiarato sciolta la seduta consiliare. Al momento del voto erano presenti in Aula i consiglieri Baldassarre, Braia, Cicala, Coviello, Giorgetti, Leggieri, Perrino, Polese e Sileo.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.